Crea sito

Plumcake pesca

Plumcake pesca la nuova ricetta della rubrica light and tasty, oggi parliamo delle pesche, ce ne sono di vari tipi io ho utilizzato le nettarine dolci e morbide.

Plumcake pesca

Plumcake pescaNon so se conoscete le varietà delle pesche, personalmente fino a qualche anno fa le dividevo in pesche noce e quelle con la buccia, che non posso toccare che mi da fastidio la buccia. Ma poi facendo una ricerca ho iniziato a distinguere, ce ne sono di vario tipo:

La pesca noce rimane la mia preferita dura e croccante con la pelle liscia.

La pesca nettarina gialla che è più dolce e meno dura con la pelle liscia.

La pesca nettarina bianca che è meno dolce con la pelle liscia.

La pesca gialla ovvero quella con la buccia setosa ovvero vellutata, la classica pesca dolce.

La pesca percoca, che personalmente pensavo fosse la pesca nominata in dialetto, invece è una pesca con la polpa compatta che si trova in Puglia, Calabria e Campania.

Di recente ho scoperto la pesca definita “tabaccheria”, anche detta saturnina diffusa in Siclia e Marche, è molto dolce a polpa bianca ed è schiacciata con la pelle setosa.

La pesca  “merendella” della Calabria, mai trovata ma dicono che è dolcissima colore bianco verde e striature rosse con pelle liscia.

La pesca “bivona” sempre siciliana con pelle vellutata.

La pesca di Leonfronte sempre sicilia ottima per le pesche sciroppate con la pelle vellutata.

La pesca di Verona che trovate solo nel territorio è un prodotto IGP colore molto intenso pelle vellutata.

Che dire per la maggior parte le pesche sono del sud e della Sicilia, forse perché il terreno e l’ambiente caldo le rendono più dolci e coltivabili, è un mio pensiero personale, ma ho sempre conosciuto la Sicilia per gli agrumi e mandorle, ora ho rivalutato molto i tipi di frutta prodotti. Del resto la Sicilia è sempre la Sicilia solare con i suoi odori e sapori meravigliosi.light nuovo

Plumcake pesca

Plumcake pescaPlumcake pesca

Difficoltà: facile

Tempo: circa 40 minuti

Gruppo ricette: I dolci light – Rubrica light and tasty

Ingredienti per 1 stampo da plum cake piccolo di 10 cm x 25 cm:

  • 150 gr di farina
  • 60 gr burro morbido a pezzettoni
  • 70 gr latte senza lattosio
  • 60 gr zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 1/2 bustina lievito
  • un pizzico sale m
  • 90 gr di banana matura
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • granella di zucchero
  • 2 pesche nettarine piccole

Preparazione con bimby:

  1. Preriscaldare il forno a 180°.
  2. Oleare ed infarinare uno stampo da plumcake.
  3. Mettere nel boccale il latte, scaldare per 2 minuti a 37°velocità 1.
  4. Unire il burro morbido, a pezzetti lo zucchero le uova ed il cacao e mescolare 30 secondi a velocità 4.
  5. Unire la banana a pezzetti e azionare per 30 secondi a velocità 4. Se volete potete aggiungere anche 1/4 di mela matura.
  6. Aggiungere il lievito il sale ed amalgamare per 30 secondi a velocità 5.
  7. Lavare 2 pesche nettarine piccole mature e tagliarle a pezzettoni.
  8. Versare il dolce nello stampo e adagiare a piacere sopra di esso i pezzettoni di pesca facendo capitare la parte della buccia verso l’esterno.
  9. Spolverare di granella di zucchero.
  10. Cuocere per circa 20/25 minuti.
  11. I dolci con dentro la frutta spesso o vengono gommosi, oppure sembrano poco cotti, sono adatti per la prima colazione serviti con yogurt e miele o marmellata.

Preparazione senza bimby:

  1. Preriscaldare il forno a 180°.
  2. Oleare ed infarinare uno stampo da plumcake.
  3. Intiepidire il latte.
  4. Versare il latte nella planetaria (o se usate il frullino manuale in una ciotola alta e capiente), con il burro morbido, a pezzetti lo zucchero le uova ed il cacao e mescolare fino ad avere un composto liscio.
  5. Unire la banana frullata e mescolare bene. Se volete potete aggiungere anche 1/4 di mela matura.
  6. Aggiungere il lievito il sale ed amalgamare fino ad assorbimento.
  7. Lavare 2 pesche nettarine piccole mature e tagliarle a pezzettoni.
  8. Versare il dolce nello stampo e adagiare a piacere sopra di esso i pezzettoni di pesca facendo capitare la parte della buccia verso l’esterno.
  9. Spolverare di granella di zucchero.
  10. Cuocere per circa20/25 minuti.
  11. I dolci con dentro la frutta spesso o vengono gommosi, oppure sembrano poco cotti, sono adatti per la prima colazione serviti con yogurt e miele o marmellata.

Plumcake pesca

Che dire il Plumcake alla pesca non l’avevo mai provato o cercato di ridurre il burro ed utilizzare la frutta così da renderlo più profumato e meno calorico, ho provato anche una versione per errore senza zucchero, ma servita per forza con marmellata altrimenti è troppo poco dolce, ma se utilizzate pesche meno dolci lo possono mangiare anche persone a dieta stretta senza zuccheri, per i diabetici non ho idea perché non ho mai preparato dolci per chi ha questa malattia, ma credo che la pesca risulti troppo dolce una volta cotta.

Plumcake pesca

Ora andiamo a gustare i piatti delle nostre amiche di avventura:

Torna alla Home per vedere le ultime ricette.

Vuoi seguire i mie aggiornamenti da FACEBOOK? Metti il like!!! Clicca QUI per la fan page

Ti aspetto anche nel gruppo facebook, In cucina da Eva & amici foodblogger dove troverai tante ricette di altri amici foodblogger.

Ti aspetto negli altri social: ** TWITTER ** GOOGLE ** YOUTUBE ** PINTEREST**INSTAGRAM **

Vuoi trovare altre ricette interessanti o con ingredienti specifici? Vai nel menù a tendina e cerca la voce che ti interessa, o cerca con la lente d’ingrandimento. Troverai tante ricette dagli antipasti al dolce, per intolleranti al lattosio e al glutine oltre a tanti utili consigli! Che aspetti? Cerca la tua ricetta. E se provi una mia ricetta inviamela la metterò tra le ricette dei fan nella mia fan page!

8 Risposte a “Plumcake pesca”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.