Crea sito

Girandole di carnevale


Le GIRANDOLE DI CARNEVALE, sono un dolce fritto preparato con la pasta all’uovo e lo zucchero, si preparano in poco tempo, i bambini sicuramente l’adoreranno!
Questo sfizio dolce lo prepara sempre mia zia Celestina e ha dato la ricetta a mamma, e che a sua volta le prepara sempre quando fa la pasta all’uovo per il pranzo. Mia madre mi diceva sempre che questo dolce dopo pasto era la chiusura perfetta del pasto, infatti ho chiesto la ricetta e finalmente le ho preparate io!
Non hanno un nome vero e proprio, visto che è un dolce che prepara mia zia, magari ha qualche influenza pugliese, visto che sua madre era della bassa Puglia. Sicuramente un dolce adatto al periodo di Carnevale, infatti quando ero piccola, le chiamavo Le Girandole di Carnevale per via della loro forma e soprattutto perché durante la cottura qualcuna si apre leggermente.
In basso trovi anche la video ricetta, ti consiglio di abbassare l’audio dopo la presentazione degli ingredienti, studio tecniche e metodi, per migliorare la qualità deli prossimi video.

Girandole di carnevale
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioniper 4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3uova medie
  • 300 gfarina
  • q.b.zucchero
  • q.b.Olio per friggere

Preparazione delle Girandole di carnevale:

Per preparare le ricetta di questi dolci fritti, bastano pochissimi ingredienti, uova, farina e zucchero, ed ovviamente olio per friggere, andiamo a vedere come si preparano.
  1. Girandole di pasta fritta
  2. Versa la farina sulla spianatoia, e forma un buco al centro.

  3. Rompi le uova e mettile al centro della farina.

    Inizia a lavorare dal centro, formando una pastella, e man mano aggiungi l’altra farina.

  4. Lavora energicamente fino a formare un filone od un panetto.

    Io di solito avendo problemi di tendinite, realizzo un filone e poi lo divido in due e formo due panetti. Mi rimane più facile da lavorare l’impasto a mano.

  5. Se la farina assorbe poco, potrebbe avanzarne un poco. Mettila da parte, la puoi utilizzare per spolverare la pasta, ovviamente setacciandola per togliere i residui di uovo.

  6. Ora fai riposare la pasta all’uovo per 30 minuti, coperto da un canovaccio.

  7. Prendi la pasta e dividi ogni panetto in 2. Stendi la pasta con il matterello, deve diventare molto sottile.

  8. Se hai difficoltà come me, puoi stendere la pasta con la macchina della pasta. Io ne utilizzo una che ho da tanti anni ed è ancora in commercio. Ti lascio il link per poterla vedere, mi trovo veramente bene, è indistruttibile!

  9. Una volta stesa la sfoglia, puoi dividerla in due per poterla lavorare meglio.

    Spennella con poca acqua i bordi esterni della parte lunga della sfoglia. Puoi utilizzare anche le dita.

  10. Spolvera la sfoglia con dello zucchero, facendo attenzione a non farlo scendere sui bordi spennellati di acqua.

  11. Chiudi a rotolino stretto partendo da uno dei bordi lunghi. Pizzica leggermente la pasta sulla chiusura, così da evitare che si aprano tutte le chiocciole dolci.

  12. Taglia il cilindro in rotolini, e versali in una ciotola o un vassoio. La pasta non si attacca, non serve la farina di semola se hai lavorato bene la pasta. Lo zucchero non fa attaccare i rotolini.

  13. Fai la stessa cosa con il resto della pasta. Ti uscirà circa 600 gr di prodotto crudo.

  14. Scalda l’olio in una padella, friggi le girandole, mescolando ogni tanto.

    Quando sono dorate sono pronte, attenzione a non farle scurire troppo e caramellano.

  15. Scola su carta assorbente da cucina. Qualcuna si può attaccare sulla carta, per via dello zucchero, basta toglierla.

  16. Versa il dolce in una ciotola o un piatto, e spolveralo con lo zucchero semolato.

  17. Questo dolce si conserva per qualche giorno, appena fatto è più morbido, sono molto buone tiepide.

  18. Vuoi una variante golosa?

    Sciogli il miele con poco succo di arancia.

    Quando inizia a fare schiuma, unisci i dolcetti e mescola.

  19. Otterrai una sorta di circerchiata, ma con delle girelle sfiziose.

  20. Vuoi una versione più colorata?

    Dividi l’impasto in 4 ed in ogni pezzo aggiungi una goccia di colorante naturale, otterrai delle girandole colorate bellissime da vedere!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.