Crea sito

Focaccine di semola cotte in padella

Le FOCACCINE DI SEMOLA COTTE IN PADELLA sono velocissime da preparare bastano 2 gr di lievito per mezzo kg di farina e lievitano solo in 6 ore a temperatura ambiente.

Chi mi segue sa che amo moltissimo impastare il pane con tempi lunghi di lievitazione e pochi gr di lievito, per avere un pane più digeribile e che si conserva a lungo. A volte riduco i tempi fino a 8/12 ore utilizzando la farina di semola, mentre s si utilizza una farina debole (farina 00) e la si lascia maturare a temperatura ambiente per troppe ore diventa acida, e se si è alle prime armi, si può sbagliare facilmente. Se accade il pane lievita male o addirittura resta basso, diventa duro, oppure si forma una crosta dura e troppo croccante, difficile da tagliare. A breve scriverò un articolo dedicato alla lievitazione ed uno per le farine, quindi continua a seguirmi!

Questa ricetta è nata quasi per sbaglio, in realtà è la mia classica ricetta del pane di semola che preparo solitamente, quello che lievita in 8/12 ore idratato al 70%, ovvero con 1 kg di farina si utilizzano 700 ml di acqua.
Avevo preparato il pane per la cena perché avevo finito il pane, ma servivano ancora alcune ore di lievitazione, ho provato a cuocerlo lo stesso e per velocizzare l’ho cotto in padella dando una forma di focaccina. Il risultato è molto buono, sono dei panini bassi e soffici, adatti per essere farciti con affettati, frittata o salmone con rucola, somigliano alla Pita, ma l’impasto è differente, molto semplice da realizzare. Ti basta avere in casa la farina di semola, l’acqua, lo zucchero, il sale e l’olio.
Se invece hai poco tempo durante la giornata, puoi preparare la sera l’impasto e farlo maturare in frigorifero, così quando torni dal lavoro è pronto per essere cotto. In questo caso, fai prima lievitare per 2 ore l’impasto, lascialo dentro una ciotola coperto con la pellicola trasparente. Può maturare dalle 12 alle 14 ore in frigorifero, dipende dal tempo che hai a disposizione. Quindi ti consiglio di prepararlo la sera prima o anche la mattina prima. Poi fai riposare almeno un’ora a temperatura ambiente e procedi come da ricetta qui sotto.

Focaccine con semola cottura in padella
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni12/15 focaccine di 10/12 cm
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 kgfarina di semola di grano duro rimacinata
  • 350 mlacqua
  • 20 mlolio extravergine d’oliva
  • 10 gsale (2 cucchiaini)
  • 10 gzucchero (2 cucchiaini)
  • 2 glievito di birra fresco (Oppure 1 gr di lievito di birra disidratato)
  • 15 mlolio extravergine d’oliva (Per la padella)

Strumenti

  • 2 Ciotole Piccole
  • 1 Ciotola Grande
  • Pellicola per alimenti
  • 1 Coperchio
  • 1 Padella
  • Tarocco in metallo o tarocco in plastica

Preparazione delle focaccine di semola cotte in padella:

Questo pane lo puoi impastare a mano o con la planetaria, questa volta l’ho impastato direttamente dentro la ciotola e ti lascio anche le foto dei passaggi per le pieghe.
Se vuoi la ricetta del pane di semola con il Bimby o la planetaria, clicca qui per leggerla.
Mentre se vuoi preparare un pane a lievitazione lenta clicca qui.
  1. Pane alto e soffice cotto in padella

    Ti starai chiedendo” Come faccio a pesare 4 o 1 gr di lievito?

    Io utilizzo > questa bilancia alimentare* di precisione, mi trovo benissimo e ti assicuro che pesa al grammo! (*Link sponsorizzato).

  2. Ora procediamo per la preparazione delle focaccine cotte in padella:

    Per prima cosa sciogli il lievito di birra fresco dentro una ciotola, con poca acqua tiepida e lo zucchero (37°).

  3. Fai riposare per qualche minuto. Nel frattempo in una ciotolina, mescola il sale fino nell’olio extravergine di oliva.

  4. Versa la farina in una ciotola grande, al centro versa il lievito, inizia a lavorare dal centro formando una pastella, e poi unisci l’acqua restante, impastando.

  5. Puoi impastare direttamente dentro la ciotola, oppure sopra la spianatoia, ricorda sempre di oleare le mani.

  6. Quando l’impasto è leggermente rappreso, aggiungi l’olio ed il sale e continua a lavorare l’impasto per lameno 12 minuti. All’inizio sarà molto appiccicoso.

  7. Quando l’impasto è elastico e compatto, forma una palla e fai riposare per 30 minuti.

  8. Ora prendi l’impasto, con le mani unte e fai le pieghe. Inizia prendendo un lembo laterale e portalo dall’altro lato, fai la stessa cosa dal lato opposto.

  9. Fai questa operazione per 3 volte e poi forma di nuovo una palla, oleata leggermente e fai lievitare per un’altra mezz’ora.

  10. Pieghe del pane

    Riprendi la palla di pasta pane e fai la stessa cosa per altre due volte, sempre con 30 minuti di riposo tra una piega e l’altra.

  11. Una volta finiti i 3 passaggi per le pieghe, olea la pasta, copri con la pellicola alimentare e fai lievitare in forno per 2 ore con solo la luce accesa.

  12. Spegni la luce e fai lievitare per altre 2 ore e mezza, sempre dentro al forno spento.

  13. Ora prendi l’impasto e dividilo in pezzi da circa 50/80 gr cad, dipende da quanto vuoi fare grande le focaccine, io ne ho preparate sia rotonde più grandi che ovali piccole.

  14. Forma delle palline e stendile con le mani unte di olio, aprile dall’interno verso l’esterno, tipo quando prepari la pizza.

  15. Olea una padella e falla scaldare, metti due o tre focaccine nella padella e copri subito. Cuoci a fiamma bassa per qualche minuto.

  16. Pane in padella

    Gira le focaccine e pressale leggermente con una paletta, cuoci dall’altro lato. Procedi anche con le altri pezzi di pasta pane.

  17. Puoi servirle sia calde che fredde.

  18. Si conservano per qualche giorno se le tieni dentro una busta di carta, ovviamente scaldale prima di servirle, per farle tornare fragranti come appena fatte.

Focaccine al rosmarino:

Vuoi delle focacce aromatiche? Puoi unire del rosmarino all’impasto oppure basta una spolverata sopra prima di cuocerle.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.