Crea sito

Come fare suffumigi per aiutare le vie respiratorie

Come fare suffumigi per aiutare le vie respiratorie con pochi consigli semplici. Per la rubrica “I rimedi della nonna” parliamo di utili consigli per respirare meglio.

Come fare suffumigi per aiutare le vie respiratorie

Come fare suffumigi per aiutare le vie respiratorie

I Suffumigi, sono inalazioni di vapore che aiutano a sciogliere il muco in eccesso formatosi durante tosse raffreddore o infiammazioni respiratorie. Per essere efficaci bisogna seguire alcuni consigli utili. Ne esistono di vari tipi, oggi ti racconto un rimedio classico della nonna.

  • Per prima cosa devi portare ad ebollizione l’acqua in una casseruola media, che può contenere circa 2 litri. L’acqua non deve arrivare al bordo, ma almeno 3 dita sotto, altrimenti poi rischi di scottarti.
  • Insieme all’acqua, unisci 1 cucchiaio sale grosso, e se hai qualche foglia di eucalipto, oppure 1/2 cucchiaino di bicarbonato.
  • Quando bolle, togli dal fuoco e fai leggermente raffreddare almeno 1/2 minuti o ti bruci.
  • Metti l’acqua in un contenitore o ciotola, oppure se fai attenzione puoi usare la stessa casseruola. 
  • Copri la testa con un panno e ti mantieni a distanza di circa 30 centimetri o ti bruci.
  • Lascia passare l’aria ai lati, altrimenti è troppo caldo.
  • Ora respira ed inala con le narici, ed ispira con la bocca.
  • Di solito servono almeno 15 minuti, se non sopporti troppo il caldo, puoi fare 5 minuti, ti fermi 2/3 minuti e continui, per altre 3 volte. Solo così si raffredda prima l’acqua.

Se non hai l’eucalipto, che è difficile da trovare, (lo trovi in erboristerie fornite), puoi usare anche altre piante medicinali o che trovi facilmente in casa, come il rosmarino, lavanda o camomilla o foglie secche di té verde. Ho provato con il timo, è molto utile per la tosse, però mi piace poco l’odore che rilascia, questione di gusti. Ho messo delle foglie secche nell’acqua mentre bolliva. Puoi trovare le essenze in erboristeria.
Quando ero piccola mamma usava il Vicks, non è per fare pubblicità, però sinceramente per me che mi ammalavo spesso era un toccasana. Mia madre ne metteva 1/2 cucchiaino nell’acqua appena bollita, e lo scioglieva. Mi aiutava tantissimo. E la notte, me ne metteva poco sul petto, con sopra un panno, (perché lasciava una sensazione di freddo). Diciamo che ho passato la mia infanzia a Vicks suffumigi ed antibiotici, la noia di nascere con difese immunitarie basse (che puoi aumentarle con cure specifiche, per questo chiedi al tuo medico, ogni persona ha un fisico diverso e reagisce diversamente).

Torna alla Home per vedere le ultime ricette.

Vuoi seguire i mie aggiornamenti da FACEBOOK? Metti il like!!! Clicca QUI per la fan page

Ti aspetto anche nel gruppo facebook, In cucina da Eva & amici foodblogger dove troverai tante ricette di altri amici foodblogger.

Ti aspetto negli altri social: ** TWITTER ** GOOGLE ** YOUTUBE ** PINTEREST**INSTAGRAM **

Vuoi trovare altre ricette interessanti o con ingredienti specifici? Vai nel menù a tendina e cerca la voce che ti interessa, o cerca con la lente d’ingrandimento. Troverai tante ricette dagli antipasti al dolce, per intolleranti al lattosio e al glutine oltre a tanti utili consigli! Che aspetti? Cerca la tua ricetta. E se provi una mia ricetta inviamela la metterò tra le ricette dei fan nella mia fan page!</span

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.