Crea sito

Cervello di melanzana

CERVELLO DI MELANZANA una ricetta horror divertire i bambini ad Halloween, nella sua eleganza e mostruosità si può presentare in un coccio rosso, oppure direttamente nel piatto con molta salsa di pomodoro.
In fondo all’articolo la spiegazione del nome Cervello di melanzana, ci conto che la leggi e poi raccontami che ne pensi.

Cervello di melanzana
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

  • 500 gMelanzane nere
  • 1uovo
  • 300 mlRagù di carne
  • 150 gPane raffermo
  • 2Fette di mortadella
  • 1 filoOlio
  • q.b.Sale
  • 60 gParmigiano Reggiano
  • 100 gBieta lessa
  • 2Dita di acqua

Preparazione

  1. Cervello di melanzana

    Per prima cosa lava la melanzana, togli la calotta superiore e tagliala a metà.
    Scava la melanzana lasciando un bordo di mezzo cm.
    Taglia tutto a pezzettini, e versa la polpa in una ciotola grande, unisci l’uovo, la mortadella sminuzzata, la bieta strizzata e sminuzzata, il parmigiano ed il pane precedentmente ammollato in acqua (per 10 minuti) e strizzato.
    Mescola bene, ed unisci man mano la salsa di pomodoro al ragù, lasciandone una parte da versare sopra.
    Metti le melanzane in una pirofila da forno, ed inizia a riempirle pressandole bene. Devono strabordare.

    Spalma sopra le melanzane il ragù avanzato.

    Versa sopra con due dita di acqua, ed un filo di olio.

    Copri con un foglio di carta argentata resistente al calore, e cuoci per circa 1 ora a recipiente coperto a 200° forno ventilato.

    Togli il foglio e continua la cottura per circa 20/30 minuti fino a che l’acqua si ritira.

    Servi come in foto per ottenere un effetto scenico oppure direttamente nel piatto con della salsa di pomodoro che cola dai lati.

    Personalmente ho preferito i “Cervelli di melanzana” freddi, si sentiva di più il sapore. Sai perché li ho chiamati così? Perché mi ricordava quello, e mi è venuto in mente il film Il Silenzio degli Innocenti 2. Quando Hannibal apre la testa all’agente… Mamma mia che scena, giuro ho rimesso, era pessima, be non dirlo ai tuoi bambini o li spaventi!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.