Carote sott’olio

Le carote sott’olio sono molto facili da realizzare, prima si fanno macerare sotto aceto e poi si strizzano e conservano sotto olio.
Questa ricetta è una delle tante che zia Gemma mi ha spiegato a voce. Ormai ho perso il conto di quante volte le ho mangiate a casa sua. Dopo scuola andavo da lei e mi insegnava tantissime cose, tra cui ad utilizzare la macchina da scrivere, e chi immaginava che mi sarebbe stato utile per scrivere velocemente con una tastiera?
Ricorda di utilizzare un tipo di carote dolci, non devono essere assolutamente amare o con parti interne verdi. Prima di invasare le carote, devono essere perfettamente asciutte e fatte scolare, ed anche il resto degli ingredienti, altrimenti si crea l’acqua e si rovinano a breve.

Carote sotto olio fatte in casa
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Porzioni2 barattoli
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gcarote (Non devono essere amare)
  • 1 spicchioaglio bianco
  • q.b.prezzemolo
  • 600 mlaceto bianco (Circa 600 ml, potrebbe servirne meno)
  • 400 mlolio extravergine d’oliva (O di semi di girasole)

Strumenti

  • 2 Barattoli sterilizzati con tappi nuovi
  • 1 Ciotola di vetro con coperchio
  • 1 Schiacciapatate Oppure puoi strizzarle a mano
  • Pelapatate
  • Grattugia a trama grande
  • 1 Ciotola

Preparazione delle carote sott’olio:

  1. Carote crude sotto olio
  2. Sbuccia le carote con il pelapatate, lavale ed asciugale bene.

  3. Grattugia le carote e versale in una ciotola di vetro abbastanza grande, ricopri completamente con l’aceto bianco.

  4. Fai macerare per almeno 6 ore, poi strizza bene le carote, ti puoi aiutare con lo Schiacciapatate, io utilizzo questo tipo in alluminio. Poi fai scolare bene.

  5. Versa le carote in una ciotola pulita, aggiungi l’aglio tagliato a pezzetti ed il prezzemolo lavato ben asciugato e tritato.

  6. Mescola bene e versa nei barattoli puliti e sterilizzati. Non pressare troppo, meglio utilizzare un barattolo in più. Io ho utilizzato due barattoli da circa 350 gr, più uno piccolo.

  7. Riempi d’olio fino al collo del barattolo, ricorda di ricoprire bene le carote.

  8. Le carote sotto aceto e poi messe sott’olio, si conservano per un paio di mesi, per sicurezza le mangio prima, tipo dopo una settimana, quindi realizzo quello che mi serve.

  9. Puoi rendere ancora più sicure le tue conserve, facendo bollire le carote in una soluzione con metà aceto e metà acqua. Utilizzando un aceto con ph sotto il 4,5% e poi le ricopri d’olio.

    Fonte: fondazione Veronesi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.