Crea sito

Biscotti della quaresima

BISCOTTI DELLA QUARESIMA, sono dei dolci morbidi per la prima colazione da inzuppare nel latte o per uno spuntino con del tè caldo.
La ricetta dei biscotti quaresimali, mi è stata data da una mia follower ligure, mi ha detto che sono tradizionali e che sua madre li fa così, come li faceva a sua volta sua nonna e la sua la sua bis nonna. Mi ha raccontato che in alcune zone vengono decorati con glassa e la ricetta varia di zona in zona e di famiglia in famiglia. Praticamente come in Abruzzo… Insomma ogni mondo è paese! Sse alle nonne chiedevi ‘quanta farina ci vuole’ ti rispondevano: “Quelle che s’arcoje“, ovvero, quello che raccoglie.
Le ricette regionali sono quasi tutte ad occhio, la mia amica mi ha dato la ricetta in bicchieri e doppia dose, ho dimezzato la dose e pesato tutto per arrivare ad avere una ricetta più o meno sempre uguale. Ti starai chiedendo: “Perché più o meno?”, bè lo scoprirai leggendo l’articolo! Sotto la spiegazione.

Biscotti della quaresima
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni80 biscotti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 580 gfarina
  • 2uova medie
  • 120 gzucchero semolato
  • 180 mllatte (io delattosato) (A temperatura ambiente)
  • 120 gburro senza lattosio (Io ho utilizzato la margarina vegetale)
  • scorza di limone biologico (Mezzo limone con buccia edibile)
  • 1 cucchiainocremor tartaro
  • 1 cucchiainobicarbonato
  • 1 pizzicoSale

Preparazione dei biscotti quaresimali

Biscotti della quaresima con Bimby:

  1. Biscotti del periodo quaresimale
  2. Versa nel boccale la scorza di limone senza la parte bianca, con 1 cucchiaio dello zucchero necessario.

  3. Metti il coperchio ed il misurino, aziona per 10 secondi, fino ad arrivare a velocità 10.

  4. Aggiungi le uova, il restante zucchero e la margarina vegetale.

  5. Aziona per 30 secondi a velocità 2.

  6. Aggiungi solo 500 gr di farina ed il sale, metti il coperchio ed aziona per 1 minuto a velocità spiga.

  7. Mentre le lame sono in movimento, aggiungi dal foro il latte a filo, nel quale avrai precedentemente sciolto il cremor tartaro ed il bicarbonato.

  8. Versa la pasta sulla spianatoia, aggiungi la farina che necessita per ottenere un impasto liscio e morbido. Ci vorranno circa 50/60 gr, il resto ti servirà per stendere la pasta.

  9. Spolvera di farina la spianatoia e stendi la pasta fino a circa 3 mm.

  10. Ricava dei rombi dalla sfoglia. Le parti laterali rimpastale così da poter dare la forma di rombi, altrimenti otterrai delle forme tagliate.

  11. Per aiutarti meglio, ricava il primo rombo dalla pasta. Poggialo sulla sfoglia per poter dare la forma ai successivi. Ti puoi aiutare con delle squadrette pulite, oppure se ti rimane più facile taglia la pasta con una forma quadrata.

    Oppure acquista un taglia biscotti, è sempre utile e non costa molto. Clicca qui per scoprire quale occorre. (link sponsorizzato).

  12. Adagi ai biscotti ben distanziati, su una teglia da forno, con una base di carta forno.

  13. Biscotti-quaresimali- foto dei passaggi

    Cuoci in forno statico preriscaldato a 180° per 15 minuti, cuocendo i biscotti a metà altezza del forno.

  14. Questi biscotti si conservano per circa 1 settimana in una scatola di latta con alla base un tovagliolo, oppure in una biscottiera ermetica. Non ho provato a mantenerli di più, perché sono finiti.

  15. Se la dose è troppa puoi sempre dimezzare. Io l’ho già fatto perché la ricetta prevedeva 1 kg di farina, ed essendo in due in casa sono veramente tanti. Per la colazione ne mangerai sicuramente 4, quindi magari ti puoi regolare in base alle tue abitudini alimentari. Io ho tagliato i biscotti con diagonale di 5 cm (ho misurato solo quella per fare prima).

Biscotti della quaresima impastati a mano:

  1. Per prima cosa versa in una ciotola tutti gli ingredienti senza la farina ed il sale, lavorali con una paletta di legno o una frusta, devono diventare cremosi.

  2. Aggiungi la farina ed il sale, ed inizia a lavorare, quando l’impasto è morbido, stendilo sulla spianatoia ed aggiungi farina fino ad ottenere una pasta lavorabile e morbida, non troppo asciutta.

  3. Per il resto procedi come da ricetta sopra.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.