Crea sito

10 trucchi per carni perfette

Conosci i 10 trucchi per carni perfette? Oggi per la rubrica i rimedi della nonna parliamo di come preparare la carne per la cottura e piccoli accorgimenti per ottenere un ottimo secondo piatto.

10 trucchi per carni perfette

10 trucchi per carni perfette

Come sai la carne deve essere fresca e soprattutto di buon taglio, oltre a questo, devi assolutamente conoscere alcuni consigli delle nonne che ti permettono un risultato ottimale.

  1. Per prima cosa devi sapere che devi togliere la carne dal frigorifero almeno 20/30 minuti prima. Se cuoci la carne a freddo diventa stopposa e dura. In alcuni casi ti consiglio la marinatura* > Qui un pratico turorial per una marinatura perfetta.
  2. Quando prepari l’arrosto o lo spezzatino ricordati che dopo averlo rosolato per sigillare i succhi, devi continuare correttamente la cottura.
    Hai 
    due opzioni:
    Opzione 
    A: Cottura a fiamma bassa, a recipiente coperto, e si rosola verso la fine.
    Opzione B: C
    ottura in forno.
    In entrambe i casi, devi ricordare due trucchetti molto importanti, per la cottura ottimale: per prima cosa devi ricoprire l’arrosto ogni tanto con dei liquidi. Iinizialmente con del brodo di carne, durante l’arco della cottura, per almeno 3 o 4 volte, devi bagnare la carne con la pipetta (serve per prelevare i succhi), oppure con un cucchiaio, e versi sopra la vivanda i liquidi che si andranno a formare. Verso la fine della cottura si fa la prova stecchino.
    Una volta infilzata la carne fai il controllo: Quando i succhi sono rossi, la carne necessita ancora di cottura, se i succhi sono chiari tendenti al trasparente è cotta. In assenza di liquido, la carne è secca. > 
    Qui ti lascio un’idea per rimediare un’artista secca.
  3. Lo sapevi che se devi fare uno spezzatino, la carne prima va rosolata? Puoi fare un soffritto con un battuto poi unisci la carne, meglio se l’hai precedentemente marinata*. La fai rosolare a fiamma media, giusto il tempo di sigillare, così i succhi restano all’interno e la carne non indurisce.
  4. Sempre per lo spezzatino: prima di rosolare la carne, la puoi infarinare con farina di riso, di ceci, o la classica 00. Poi sfumi con brodo caldo e cuoci per circa 1 ora e mezza a recipiente coperto. Se occorre aggiungi altro brodo caldo all’occorrenza. Questo ti permette di creare una cremina deliziosa e la carne è tenerissima. La lunga cottura permette di ottenere una carne che si scioglie in bocca. Nel blog trovi tante ricette di spezzatini! Cercale con la lente d’ingrandimento.
  5. Carne alla griglia? Ricordati di non cuocere la carne direttamente sui carboni, e meglio se prima la fai marinare*. Non forarla, altrimenti si secca prima, usa una pinza per carni per girarla. Per vedere se è cotta potresti utilizzare un termometro per carni. In questo caso devi conoscere perfettamente i gradi di cottura in base al tipo di carne, taglio e dimensione. In seguito scriverò un articolo a riguardo, che ti permetterà di avere una minima conoscenza dell’uso del termometro da cucina. Intanto puoi leggere i consigli di un esperto, riguardo sia alla cottura classica che a quella in stile americano. Per saperne di più clicca > qui
  6. Non pungere la carne, altrimenti fuoriescono i succhi, puoi farlo solo in un caso come già descritto sopra, per gli arrosti, per controllare la fine cottura.
  7. Quando prepari il pollo devi fare dei piccoli accorgimenti. Per prima cosa meglio metterlo a marinare* per almeno 30/60 minuti con succo di limone e vino bianco o acqua e limone, aiuta a togliere l’odore forte della carne (Molto utile in caso di selvaggina). Lo scoli bene, e con un coltello a lama piatta, scorri sul pollo contro pelo. Ti permette di sollevare la peluria avanzata delle piume. Ora fiammeggia la pelle, per togliere i residui. Lava il pollo con acqua fredda, ed è pronto per la cottura.
  8. Qui si apre un dibattito, ci sta chi dice che la carne non va lavata e chi dice di si. Il pollo e la selvaggina hanno la pelle, e vanno lavati perché hanno la peluria da togliere. La bistecca, l’arrosto, gli involtini ecc non vanno lavati. Si devono comprare freschi e cuocere subito, o al massimo la sera stessa.
  9. Il macinato va comprato e cotto entro 30 minuti, se lo cuoci dopo tanto tempo, si crea una carica batterica fortissima. Può causare mal di pancia sia a bambini che immunodepressi ed anziani. In casi estremi di mal conservazione addirittura si può avere un’intossicazione. Il macinato si deteriora facilmente, quindi quando ti serve compralo fresco e cuocilo a breve. Se lo scongeli, calcola i tempi, ovvero un pezzo di circa 100/150 gr di carne macinata se appallottolato in un sacchetto, si scongela in frigorifero in circa 3 ore. Se congelato appiattito nel sacchetto impiega quasi la metà del tempo. E va trasformato e cotto entro 20/30 minuti dallo scongelamento.
  10. Vuoi la tartare? Qui serve molta attenzione! La carne deve essere freschissima, e soprattutto abbattuta. Così da evitare parassiti come verme solitario. Ho avuto un caso in famiglia, per fortuna curato in tempo. Se non ci si accorge di averlo contratto, si rischia la morte. Meglio cuocere la carne sempre sopra i 100°, così da evitare questo parassita che di solito il parassita si insidia nelle carni bovine o suine. Infatti ti consiglio sempre di evitare di mangiare salsicce crude per questo motivo.

Ti sono piaciuti i 10 trucchi per carni perfette? Ti aspetto la prossima settimana per il nuovo articolo, secondo te di cosa paleremo? Ti ho lasciato uno spunto tra le righe! Hai qualche consiglio, trucco o rimedio da farmi provare? Scrivilo e farò un test! E poi racconterò di te!

Torna alla Home per vedere le ultime ricette.

Vuoi seguire i mie aggiornamenti da FACEBOOK? Metti il like!!! Clicca QUI per la fan page

Ti aspetto anche nel gruppo facebook, In cucina da Eva & amici foodblogger dove troverai tante ricette di altri amici foodblogger.

Ti aspetto negli altri social: ** TWITTER ** GOOGLE ** YOUTUBE ** PINTEREST**INSTAGRAM **

Vuoi trovare altre ricette interessanti o con ingredienti specifici? Vai nel menù a tendina e cerca la voce che ti interessa, o cerca con la lente d’ingrandimento. Troverai tante ricette dagli antipasti al dolce, per intolleranti al lattosio e al glutine oltre a tanti utili consigli! Che aspetti? Cerca la tua ricetta. E se provi una mia ricetta inviamela la metterò tra le ricette dei fan nella mia fan page!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.