Crea sito

Costolette di agnello impanate

Pasqua, Natale o in qualsiasi festività od occasione, le costolette di agnello impanate sono un’idea ottima da preparare! Per voi o per ospiti il risultato sarà perfetto! Il trucco è quello di fare doppia panatura! La doppia panatura, realizzata con uova, parmigiano e pangrattato, crea un croccante e saporito involucro che custodisce un interno tenero. La frittura ad una temperatura leggermente più bassa del solito vi garantirà un risultato perfetto: molto morbido dentro e gradevolmente croccante fuori.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4costolette di agnello
  • q.b.olio di semi (o di oliva, per friggere)

Per la panatura

  • q.b.pangrattato
  • 1uovo
  • 10 gGrana Padano DOP
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Preparazione

  1. Per realizzare le costolette d’agnello fritte iniziate battendo un pò le costolette con il batticarne, non troppo e soprattutto fatelo se sono un pò alte.

  2. Ora dedicatevi alla panatura: in una ciotolina bassa e larga che possa contenere le costolette, ponete le uova intere, sbattetele con una forchetta, insaporite con il Parmigiano Reggiano grattugiato, salate e pepate. Mescolate ancora per ottenere un composto omogeneo.

  3. In un’altra ciotolina versate il pangrattato.

  4. Prendete una costoletta alla volta, passatela nell’uovo sbattuto.

  5. Rotolatele poi nel pangrattato,

  6. nuovamente nell’uovo

  7. e infine ripassatele accuratamente nel pangrattato per ottenere una doppia panatura che farà risultare ancora più croccanti le costolette di agnello fritte.

  8. Ora potete procedere con la cottura: versate l’olio in un tegame dai bordi alti, riscaldate l’olio e con un termometro verificate che la temperatura arrivi e non superi i 170° per ottenere una frittura perfetta e asciutta. Friggete le costolette per circa 4-5 minuti, immergendole mantenendo l’ossicino con le mani o con le pinze da cucina. Si raccomanda di non cuocerne più di una o due alla volta, così da non abbassare la temperatura dell’olio.

    Il tempo di cottura può variare in base alla dimensione delle costolette.

  9. Una volta cotte, trasferitele su un vassoio rivestito con carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso. Servite le costolette d’agnello fritte ancora calde così da gustarle ben croccanti!

Conservazione

E’ preferibile consumare le costolette d’agnello al momento, se dovessero avanzare, potete conservarle in un contenitore ermetico in frigorifero per 1 giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione dopo la cottura.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.