Pasta frolla per crostate perfette

Si fa presto a dire pasta frolla, perché per ogni preparazione c’è una pasta frolla giusta. Per i biscotti, infatti uso la classica, per crostate senza derivati del latte uso la frolla all’olio… E per le crostate classiche? C’è anche per loro una frolla perfetta, la pasta frolla per  crostate, appunto, che vado ad illustrarvi. Mi chiederete se davvero c’è la necessità di cambiare ogni volta impasto, quando gli ingredienti sono gli stessi. La risposta non è scontata, perché quello che rende diversa la frolla è il bilanciamento degli elementi che la compongono. Vogliamo vedere come pesarli nel caso della pasta frolla per crostate?

 

Pasta frolla per crostate perfette

Ingredienti:

  • 230 g farina 00
  • 120 g zucchero
  • 100 g burro ad alta digeribilità con lattosio inferiore allo 0,01% di lattosio
  • 1 uovo
  • la scorza di un limone bio, non trattato

Procedimento:

  1. Lavorare insieme farina e burro fino a formare dei fiocchi. Se siete molto intolleranti, potete usare anche un burro vegetale o margarina che non abbia grassi idrogenati.
  2. Aggiungete lo zucchero, l’ uovo e la scorza di limone grattugiata e lavorare ancora fino a formare un impasto omogeneo.
  3. Avvolgere l’impasto in pellicola per alimenti e lasciar riposare in frigorifero per 30 minuti circa.
  4. Una volta trascorso il tempo di riposo, stendere su un piano infarinato o su carta forno e ricoprire uno stampo da crostata. Potete cuocerla in bianco, tra due stampi, coperta da carta forno sia sopra che sotto, oppure coperta da uno stato di carta forno e fagioli, o ceci, secchi. Oppure potete farcirla a piacere, a voi la scelta.
  5. Cuocere in forno caldo a 200° per 25 minuti, se in bianco, oppure per 40 minuti se farcita. In entrambi i casi, poiché ogni forno cuoce in maniera diversa, controllate che sia ben dorata, regolando così il tempo di cottura in base alla vostra esperienza.

 

Possono interessarti anche:

Precedente Gelato vegan alla fragola Successivo Torta alla namelaka

Lascia un commento