Crea sito

dolci

Pastiera con ricotta e grano

| Dolci

La pasqua in tavola

Ci ho messo tanto prima di scrivere questa ricetta, non perché sia una ricetta complicata ma perché io uso una ricetta lasciata scritta da mia nonna e ho dovuto reinterpretare e ridosare gli ingredienti.

Come credo in tutte le vecchie ricette non c’erano scritti solo degli ingredienti, niente procedimento ne per quante torte fosse  e così  la prima volta che ho provato a farla ho sfornato pastiera che sarebbero bastate per un esercito.

Adesso l’ho studiata e riadattata e ho trovato la ricetta giusta per me che sono quindi pronta a condividere con voi!

Provatela subito e per Pasqua sarà ancora buona visto che è una torta che si conserva per una settimana ma mi raccomando nascondetela o vi toccherà rifarla.

Ingredienti per 2 pastiera da 24 cm di diametro:

Per la frollla:

500 g di farina

150 g di zucchero

100 g di burro

2 uova

1 bustina di lievito

1/2 bicchiere di latte

Per il ripieno:

200 g di grano cotto

100 ml di latte

2 Uova

150 g di zucchero

1 fiala di essenza di arancio

300 g di ricotta

Cominciamo preparando la frolla, io l’ho preparata il giorno prima e lasciata in frigo così era già pronta.

Nella ciotola della planetaria mettere il burro morbido a pezzettini e lo zucchero. Far lavorare con il gancio a foglia.

Quando il composto sarà montato aggiungere le uova una alla volta.

Infine aggiungere la farina setacciata con il lievito e il latte.

Formare 2 panetti dello stesso peso e lasciar riposare in frigo almeno un ora.

Nel frattempo prepariamo il ripieno.

In un pentolino cuocere il grano con il latte per circa 20 minuti.

A parte sbattere con una frusta la ricotta con le uova lo zucchero e l’essenza di arancio.

Quando il grano sarà cotto unire i 2 composti.

Stendere ora la frolla alta circa 3 mm e ricoprire le teglie. Tenere gli avanzi per fare le righe che formeranno i rombi.

Versare il ripieno metà in ciascuna teglia.

Con gli avanzi della frolla formare delle strisce e adagiarvi sul ripieno sigillandoli bene sui bordi.

Cuocere in forno già caldo a 180 gradi per 70 minuti o fino a quando la frolla sarà bella dorata.

Sfornare e lasciare raffreddare.

La pastiera e pronta e si conserva per una settimana sotto una campana o comunque coperta.

 

 

 

0 commenti

Ciambella alla panna marmorizzata

| Dolci

La torta della nonna per eccellenza

Buongiorno a tutti! Oggi prepariamo un dolce ottimo per la merenda e la colazione la ciambella alla panna marmorizzata.

È il classico ciambellone rustico che si prepara in un attimo ma arricchito dalla panna diventa ancora più umido e soffice.

Basta una ciotola uno sbattitore e in 15 minuti è in forno.

Ingredienti per uno stampo a ciambella da 26 cm:

250 ml di panna fresca

200 g di farina

200 g di zucchero

2 uova

1/2 bustina di lievito

2 cucchiai di cacao amaro

Nella ciotola della planetaria, o con uno sbattitore montare le uova lo zucchero e la panna per 10 minuti.

Setacciare la farina con il lievito e poi incorporateli con una spatola.

Mettere metà impasto nello stampo imburrato e infarinato.

Nella restante metà impasto aggiungere il cacao setacciato e mescolare.  Poi aggiungere a cucchiaiate nello stampo.

Infornare in forno già caldo a 180 gradi per 25/30 minuti. Fate la prova stecchino.

Sfornate e se resistete lasciate raffreddare!

Gustatela così com’è o inzuppato nel latte.

Buona colazione e merenda a tutti!

0 commenti

Briochine di sfoglia alla nutella

| Dolci

Un dolcetto velocissimo

Avete ricevuto un invito a cena e volete portare il dolce ma non avete tempo o voglia di mettervi ai fornelli?

Ecco la “ricetta” perfetta! Briochine di sfoglia alla nutella!

Che poi più che una ricetta è un suggerimento perché in 5 minuti sono pronte non richiedono impegno ne capacità culinarie.

Io ho sempre un rotolo di sfoglia in frigo è un ottimo alleato per aperitivi come queste Pizzette e si può cucinare in molti modi dolci o salati.

Ma ora mettiamoci al lavoro e vedrete che  queste briochine spariranno in un lampo!

Ingredienti per 12 briochine:

1 rotolo di sfoglia pronta

1 tuorlo d’uovo

Nutella e zucchero q.b.

Srotolare la pasta sfoglia e tagliare in 4 triangoli e poi ogni triangolo in altri 3.

Mettete un cucchiaino di nutella alla base di ogni triangolo poi arrotolate li fino alla punta.

Unite adesso i 2 angoli.

Spennellate con il tuorlo d’uovo e cospargete di zucchero.

Infornate in forno già caldo a 200 gradi per 18/20 minuti o fino a quando sono belle dorate.

Sfornate e mangiate!

0 commenti

Crostata con frutti di bosco e marmellata

| Dolci, Senza categoria

Una crostata diversa dal solito

Stufi della solita crostata? Io un Po si quindi oggi ve ne voglio proporre una un Po diversa dal solito abbinando marmellata e frutta!

Come frutta ho scelto i frutti di bosco perché sia io che mia figlia li adoriamo.

Lasciano un sapore leggermente aspro che ben si sposa con la dolcezza della marmellata e della frolla.

Provatela anche voi e poi mi farete sapere!

Mani in pasta adesso!

Ingredienti per una teglia di 18 cm:

Per la frolla:

200g di farina

100 g di burro

60 g di zucchero

1 tuorlo d’uovo

Per il ripieno:

100 g di frutti di bosco

2 cucchiai di zucchero

2 cucchiai di Marmellata ai frutti di bosco

Nella ciotola della planetaria mettere il burro morbido a pezzetti, aggiungere lo zucchero e impastare per 30 secondi con il gancio a foglia.

Aggiungere ora il tuorlo e far andare altri 30 secondi.

Infine aggiungere la farina e far andare 1 minuto.

Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro e compattare l’impasto con le mani molto velocemente fino a formare una palla.

Lasciare riposare chiuso nella pellicola in frigo per mezz’ora.

Riprendete ora il vostro impasto e dividerlo in 2 parti.

Stendete ora una parte con il mattarello inoltre a uno spessore di circa 5 millimetri e con l’aiuto della teglia ritagliatelo a formare la base.

Adagiare la base nello stampo poi formare un cordoncino spesso un cm e creare il bordo della crostata  facendolo aderire bene alla base.

Spalmate ora la marmellata sul fondo è ricoprite con i frutti di bosco precedentemente mescolati con lo zucchero.

Con la frolla avanzata decorate la vostra crostata con una griglia o come più vi piace.

Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa mezz’ora o fino a quando è bella dorata.

Sfornate lasciate raffreddare e buon appetito a tutti!

0 commenti

Chiacchiere

| Dolci, Senza categoria

.          Ricette di famiglia!

Chiacchiere

Buongiorno a tutti! Oggi vi faccio un regalo…una ricetta di famiglia le chiacchiere!

Le chiacchiere come Le tagliatelle mi ha insegnato mia nonna a farle ed è proprio con lei che le ho fatte sta mattina.

Dopo tanto ho deciso di scrivere la ricetta. Una volta che sono riuscita a misurare come si deve gli ingredienti. Perché quando le ricette vengono tramandate dalle nonne non ci sono mai dosi precise. Ci sono gli un Po di zucchero un Po di burro!

Quindi anche se non è ancora carnevale mettiamoci al lavoro!

Ingredienti per 2 teglie di chiacchiere:

500  g di farina

5 uova

50 g di Burro

5 cucchiai rasi di zucchero

1/2 cucchiaino di lievito

In una ciotola mettere la farina il lievito e lo zucchero, mescolare poi creare un buco al centro e mettere le uova e il burro fuso. Iniziare a sbattere con una forchetta e quando gli ingredienti saranno bene amalgamati continuare a impastare con le mani fino a formare una palla liscia.

Dividere ora in 5 pezzi e cominciare a tirare la sfoglia con l’apposita macchina partendo dal buco più largo arrivando al secondo.

Tagliare ora dei rettangoli non molto grandi e friggerli in abbondante olio caldo per circa un minuto o comunque fino a quando saranno belli dorati.

Scolare su carta assorbente e cospargere di zucchero quando sono ancora calde.

Se riuscite fate raffreddare e poi gustatevi le vostre chiacchiere!

Buon appetito a tutti!

Con questa ricetta partecipo al contest “Di cucina in cucina”  ideato da Un giorno senza fretta è ospitato per gennaio e febbraio da Cucina serena.

0 commenti

Plumcake integrali ai frutti di bosco

| Dolci, Senza categoria

          Una merenda rustica

 

Plumcake integrali ai frutti di bosco Buongiorno a tutti! Come promesso in questo post Quì ho testato il mio primo dolce con farina integrale dei meravigliosi plumcake!

Non che io sia una sostenitrice della dieta-post-natale  semplicemente ho scoperto che la farina integrale da quel sapore rustico che a me piace molto! Quindi ho voluto provare con questi plum cake integrali ai frutti di bosco!

Risultati? La mia piccola ne ha mangiati 2 a colazione e 1 a merenda…poi l’ho fermata…

Davvero gustosi e da mangiare senza nessun senso di colpa!

Provateli per le vostre colazioni e merende e non ve ne pentirete!

Ingredienti per 10 plum cake piccoli:

(Per plum cake piccoli intendo lo stampino delle classiche brioche…quelle di Banderas per intenderci!)

2 uova

100 g di zucchero di canna

50 g di miele

2 vasetti di yogurt bianco intero

200 g di farina integrale

100 g di burro

1/2 bustina di lievito

 

Iniziate sciogliendo il burro.

Nella ciotola della planetaria montate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungete adesso il miele, il burro ormai freddo e lo yogurt sempre continuando a far andare la planetaria.

Aggiungete ora anche la farina  col lievito e se l’impasto risulta troppo duro un goccio di latte. Continuate a mescolare fino a quando gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Aggiungete adesso i frutti di bosco e mescolate con un cucchiaio di legno.

Riempite i vostri stampini senza arrivare al bordo ed infornate in forno già caldo a 180 gradi per 25 minuti.

Fate la prova stuzzicadenti e quando ne uscirà asciutto sfornate e lasciate raffreddare i vostri plumcake integrali.

Buona colazione o merenda a tutti!

I frutti di bosco si possono omettere o sostituire a piacere con gocce di cioccolato.

 

 

 

0 commenti

Chiffon cake alle carote

| Dolci, Senza categoria

15 cm di sofficità

Chiffon cake alle carote Buongiorno a tutti! Oggi vi voglio proporre  un’altra versione della chiffon cake, dopo la Chiffon tiramisù e la Chiffon al cacao ho  preparato la chiffon cake alle carote. L’ ho preparata per l’ultimo giorno di asilo della mia piccola peste. Avevo proposto di portare un dolce poi ho pensato quale dolce può piacere ai bambini? Un mega ciambellone mi sembrava l’ideale e ho deciso di abbinarlo alle carote che io adoro nelle torte, danno un tocco di dolcezza in più.  Volendo si può arricchire con delle mandorle (anche in versione farina) o delle gocce di cioccolato. Ma io ho preferito una versione semplice, anche perché doveva essere una merenda e questo dolce secondo me è perfetto a merenda o a colazione. Ma adesso basta parlare e mettiamoci al lavoro!

Ingredienti per uno stampo da 25 cm di diametro:

6 uova

270 g di farina

280 g di zucchero

120 ml di olio di semi

200 ml di acqua

1 bustina di lievito

1 pizzico di sale

200 g di carote grattugiate

1 bustina di cremor tartaro (8g)

In una ciotola setacciate la farina con il lievito, aggiungete il sale e lo zucchero e mescolate. Al centro mettete i tuorli, l’acqua e l’olio e girate bene con una frusta o con la planetaria. Aggiungete per ultimo le carote grattugiate e girate con un cucchiaio. A parte montate a neve ferma gli albumi con il cremor tartaro. Aggiungete adesso al composto mescolando dal basso verso l’alto stando attenti a non smontarla.  Versate nello stampo della chiffon cake senza imburrarli e infornate in forno già caldo a 160 gradi per circa un’ora e 10 minuti o fino a quando provando con uno stuzzicadenti questo uscirà asciutto. Capovolgete lo stampo e lasciate raffreddare per almeno 4 ore. Aiutandovi con un coltello sformate la vostra chiffon cake alle carote e cospargete di zucchero a velo. Buona merenda a tutti!

0 commenti

Pandoro sfogliato con lievito madre

| Dolci, Pane e lievitati

Il mio primo pandoro!

 

Pandoro con lievito madreBuongiorno a tutti! Il natale si avvicina sempre di  più e cosa c’è di più natalizio del pandoro? Secondo me niente.

Quindi quest’anno ho deciso, il pandoro lo faccio io basta pandori confezionati.

Ho cercato e ricercato lo stampo e appena l’ho trovato mi sono messa al lavoro.

Si farlo è stato difficile, la mia ricetta piu impegnativa. Ore e ore di ansia perché sembrava non crescere mai ma alla fine ce l’ho fatta ! E quando l’ho tagliato e assaggiato è stata una soddisfazione indescrivibile!

Solo gli amanti dei lievitati possono capire. Curarlo, coccolarlo, alzarsi di notte per vedere se cresce. Poi la magia avviene e si inforna!

Sono stata appiccicata al forno per 40 minuti, si colora troppo va coperto ma se apro il forno e si sgonfia ? Il forno non va mai aperto con dentro un lievitato del genere. Ma se non lo copro si brucia…panico! Alla fine è andato tutto bene!

Ero indecisa se condividere questa ricetta con voi perché non mi sento certo una maestra, ma poi ho pensato io la scrivo e spero che qualcuno di più esperto di me mi dia qualche consiglio. Intanto un consiglio lo do a voi e me lo do a me stessa. Non bisogna avere fretta, io sono impaziente e volevo farlo subito, ho quindi fatto solo 2 rinfreschi al lievito, poi ho dovuto attendere davvero tanto per la lievitazione finale, ci sono volute 36 ore.

La prossima volta partirò quindi con un lievito più forte. E voi? Che consigli mi date? Leggete la mia ricetta è poi me lo dite! Mettiamoci al lavoro adesso!

Ingredienti per un pandoro di circa 800 g:

315 g di farina di Manitoba

100 g di lievito madre

2 uova intere

2 tuorli

20 g di burro

120 g di zucchero

1 cucchiaio di sale

Scorza di un limone

1 bustina di vanillina

50 g acqua

Per sfogliare:

120 g di burro

Io ho diviso il lavoro in 3 parti, primo impasto lievitazione, secondo impasto lievitazione, sfogliatura e ultima lievitazione.

Per il primo impasto nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito con l’acqua, aggiungete 40 g di zucchero e 175 g di farina e cominciate a impastare con il gancio a foglia. Aggiungete adesso un tuorlo e fatelo assorbire bene, aggiungete un uovo e fate assorbire anche questo. Infine aggiungete il burro morbido a pezzetti un pezzo per volta. Quando tutto il burro sarà assorbito fate lavorare per 5 minuti dopo di che spegnete e mettete a lievitare coperto per circa 6 ore.

Riprendete adesso il vostro impasto e aggiungete la restante farina e impastate con il gancio per gli impasti, facendo andare la planetaria aggiungete anche lo zucchero, l’uovo e il tuorlo aspettando sempre che il primo sia stato assorbito. Aggiungete infine il sale, la vanillina e la scorza del limone grattugiata.  Fate lavorare a lungo fino a quando l’impasto incorderà.

Rimettete a lievitare per altre 4 ore circa.

Prendete adesso il vostro impasto e sgonfiatelo leggermente. Mettete in frigo mezz’ora. Nel frattempo preparate il burro per la sfogliatura mettendolo tra 2 fogli di carta forno e battendo con un mattarello fino ad ottenere un quadrato spesso 3 millimetri. Stendete ora il vostro impasto in un quadrato di circa 30×30 cm. Ponete il panetto di burro schiacciato al centro e chiudete i 4 angoli di pasta tirandoli verso il centro e sigillandoli tra loro. Stendete ora la pasta in un rettangolo di circa 50×30 cm. Prendete il lato superiore e tirarelo verso il centro. Chiudete con la parte inferiore, sigillate i bordi e mettete in frigo coperto per circa mezz’ora.

Ripetete le pieghe altre 2 volte. Dopo l’ultimo riposo prendete il vostro  impasto e formate una palla portando al centro del rettangolo i due lati e appallottolando l’impasto .

Mettete ora il vostro impasto nello stampo da pandoro (imburrato e infarinato) col lato liscio verso il basso. A questo punto coprite e abbiate tanta tanta pazienza, a me ci sono volute 36 ore per farlo lievitare. L’impasto deve arrivare arrivare circa 2/3cm dal bordo .

Quando sarà giunta a questo punto infornate in forno già caldo a 170 gradi per 10 minuti, poi abbassate il forno a 160 gradi e lasciatelo altri 30 minuti.

Sfornate il pandoro e lasciatelo raffreddare circa mezz’ora prima di sformarlo.

Prima di servirlo spolverate con zucchero a velo

Ora qualche consiglio:

  • Prima di infornare il pandoro mettete sul fondo del forno un pentolino di acqua.
  • Se il pandoro dovesse diventare troppo scuro copritelo con un pezzo di alluminio.
  • Alla fine del tempo di cottura  prima di sfornare controllate la cottura infilando uno stuzzicadenti lungo, dovrà uscirne pulito.
  • Io uso un licoli, nel caso usate un lievito madre solido probabilmente vi servirà  più  acqua
  • Io l’ho servito con la crema di mascarpone se volete la ricetta la trovate Quì

Vedrete che soddisfazione tagliarlo e mangiare una fetta del vostro pandoro! Se avete consigli sono ben accetti!

Pandoro con lievito madre

0 commenti

Biscotti di pan di zenzero

| Biscotti, Dolci, Senza categoria

Mood natale on!

Biscotti di pan di zenzero

 

Buongiorno a tutti! Avete già pensato a come addobbare l’albero di natale quest’anno? Io ho deciso per il bianco e rosso con le classiche palline e stelline…poi ho voluto arricchirlo con questi profumati biscotti!

L’idea è stata pessima . …vivendo con un lupo e una bambina super golosa i biscotti sono durati giusto il tempo di una foto! Quindi il mio consiglio è fateli e poi mangiateli se come me avete queste 2 pesti! Altrimenti usateli per decorare l’albero!

Insomma l’importante è farli. Sono belli buoni e profumati e un ottimo passatempo per tenere buoni i bambini in queste giornate fredde….insomma non ci sono scuse per non provare i biscotti di pan di zenzero!

Accendiamo il forno e mani in pasta!

Ingredienti per circa 25 biscotti di pan di zenzero:

160 grammi di farina
80 g zucchero
70 grammi di miele
70 g olio di semi

1 uovo

1 cucchiaino di zenzero in polvere

1/2 cucchiaino di cannella

1/2 cucchiaino di noce moscata

1/2 cucchiaino di  bicarbonato

Per la glassa:

Zucchero a velo q.b.

Acqua q.b.

Colorante alimentare q.b.

In una ciotola mettete tutti gli ingredienti secchi, mescolate con un cucchiaio poi aggiungete il miele e l’ olio e impastate con le mani fino a formare una palla liscia.

Stendete ora il vostro impasto ad un altezza di circa mezzo cm e tagliate i vostri biscotti con le formine che preferite. Io ho usato il classico omino, la stella cometa e l’albero.

Metteteli in frigo per circa mezz’ora.  Questo servirà a raffreddare l’impasto in modo che non perda la forma durante la cottura.

Infornate adesso in forno già caldo a 180 gradi per circa 12 minuti O fino a quando saranno belli dorati.  Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

Per la decorazione io ho scelto una semplice glassa all’acqua.  Non ho dosi precise, bisogna mescolare lo zucchero a velo con una punta del colorante che avete scelto e qualche cucchiaino d’acqua fino a raggiungere una consistenza fluida. Non deve essere ne troppo liquida ne solida. Fate delle prove fino a raggiungere la consistenza migliore. Riempite ora una sac a poche con la vostra glassa e usando un beccuccio fine decorate i vostri biscotti come più vi piace.

PS: Io ho usato l’olio di semi perché avevo finito il burro, potete usare quello che preferite con lo stesso peso.

Se avete intenzione di appendere i biscotti all’albero prima di cuocerli fate un forellino in ciascun biscotto con uno stuzzicadenti per poter passare il filo.

Biscotti di pan di zenzero

 

 

0 commenti

Cupcake alla panna montata con cuore di nutella e frosting al mascarpone

| Dolci, Muffin e cupcakes, Senza categoria

Solo per super golosi!

Cupcakes alla panna montata con cuore di Nutella e frosting al mascarpone
Buongiorno a tutti! Oggi vi propongo dei dolcetti che si fa prima a mangiarli che a descriverli! Cupcakes alla panna montata con cuore di Nutella e frosting al mascarpone… sono dei dolci dolci solo per veri amanti delle genere! Io infatti li ho preparati per un pranzo con genitori e fratelli che sono tutti super golosi!

Questa cosa di mettere la panna montata nei dolci mi sta un Po prendendo la mano da quando ho fatto le Ciambelline  ma rende l’impasto così soffice che non si può resistere. Insomma se amate i dolci non avete scuse dovete provare a farli!

Cominciamo allora!

Ingredienti per circa 15 cupcake:

Per i cupcakes:

150 g farina

150 g zucchero

1/2 bicchiere di latte
100 g di burro
1/2 bustina lievito
1 cucchiaio bicarbonato
150 ml di panna
2 uova

Per il frosting:

100 ml di panna da montate

150 g di mascarpone

2 cucchiai di zucchero a velo

2 cucchiai di cacao

Nella ciotola della planetaria montate il burro morbido tagliato a pezzetti con lo zucchero. quando il composto sarà spumoso aggiungere le uova una alla volta, lo zucchero e la farina con il lievito e il bicarbonato alternandola al latte.

Mescolare fino a quando avrete un composto omogeneo.

A parte montate la panna ed incorporatela all’impasto con una spatola con un movimento dal basso verso l’alto stando attenti a non smontarla.

Riempite adesso i vostri stampini da muffin (avendo cura di imburrarli se non sono di silicone) con un cucchiaio di impasto, mettete in ognuno un cucchiaino di nutella e riempite con il restante impasto fino ad arrivare a due terzi dello stampino punto.

Infornate adesso nel forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, fate sempre la prova dello stuzzicadenti se esce asciutto i vostri cupcakes saranno pronti.

Sfornate e lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate il frosting, mescolate il mascarpone con lo zucchero a velo ed il cacao. A parte montate la panna ed aggiungetela al vostro mascarpone stando attenti a non smontarla.

Quando i cupcake si saranno raffreddati toglieteli dallo stampino e aiutandovi con una sac a poche decorate li con il frosting. Conservateli in frigo fino al momento di mangiarli. Buon appetito a tutti.

Con questa ricetta partecipo al contest: MEAT FREE CONTEST ideato da Una mamma che cucina ed ospitato dal blog Una mamma che cucina.

fine-stop

 

0 commenti