Crea sito

Stecche di Jim – metodo senza impasto

Stecche di Jim

Le stecche di Jim sono filoni di pane davvero saporiti. Basate sempre sul metodo di pane senza impasto di Jim Lahey, si possono preparare semplici o farcite (io ne ho farcite due con olive e due con pomodori secchi sott’olio), sono semplicissime da preparare proprio perché si tratta di pane senza impasto che non richiede di particolari manovre o forza per ottenere l’impasto; richiede solo una lunga lievitazione, ma quello non è un problema se ci organizziamo con il tempo; di solito, io preparo l’impasto la sera per avere il pane il giorno dopo; richiede 30 secondi in tutto 😉

stecche di jim

Stecche di Jim

Ingredienti per 4 stecche di Jim:

  • 350 grammi acqua fredda (13-18 °C)
  • 3 grammi lievito di birra ( la ricetta richiede 1 grammo di lievito secco attivo)
  • 3 grammi di zucchero
  • 400 grammi farina tipo 0 (anche 00 va bene) + q.b. per spolvererare
  • 3 grammi di sale fino
  • 60 grammi olio extravergine d’oliva
  • 3 grammi sale  grosso

Per farcire:

  • 20 olive denocciolate
  • 20 pomodori secchi sott’olio

Procedimento:

In una ciotola ampia, sciogliere il lievito di birra e lo zucchero nell’acqua; aggiungere i 400 grammi di farina ed il sale fino e mescolare con un cucchiaio di legno per 30 secondi fino ad amalgamare tutti gli ingredienti ed ottenere un impasto umido e appiccicoso, coprire con la pellicola ed un panno e lasciare riposare a temperatura ambiente per circa 12-18 ore.  L’impasto è ben lievitato quando la superficie è più che raddoppiato e presenta delle bollicine sulla superficie. Il tempo di lievitazione dipende dalla temperatura dell’ambiente.

Se invece si utilizza il lievito secco, in una ciotola, mescolare la farina, il sale, lo zucchero ed il lievito; poi aggiungere l’acqua ed amalgamare, mescolando con un cucchiaio di legno per 30 secondi. Coprire con la pellicola ed un panno e lasciare riposare come spiegato sopra.

Trascorso il tempo di lievitazione, cospargere un piano con abbondante farina, rovesciare delicatamente l’impasto sul piano, con l’aiuto di una spatola; sempre delicatamente, ripiegare l’impasto due-tre volte su sé stesso e modellarlo fino ad ottenere una palla schiacciata; spennellare la superficie con un po’ di olio e cospargere con poco sale grosso (che poi si scioglierà).

Trasferire l’impasto su un canovaccio spolverato con abbondante farina con la parte piegata sotto, cospargere altra farina e chiudere il canovaccio, ma senza stringerlo; lasciare in lievitazione al riparo da correnti d’aria per 1-2 ore (l’impasto è pronto quando imprimendo con un dito, resta un’impronta in esso di circa mezzo cm; se torna indietro, significa che deve lievitare per almeno altri 15 minuti).

30 minuti prima della fine della seconda lievitazione, riscaldare il forno a 250°C; intanto ungere una teglia da forno; tagliare l’impasto in 4 parti; allungare ogni pezzo, delicatamente, fino ad ottenere un filone lungo circa quanto la teglia.

Trasferire le stecche di Jim sulla teglia, lasciando 2-3 cm di spazio tra loro; distribuire su due stecche le olive (10 per ognuna) e sulle altre due i pomodori, premendoli nell’impasto delicatamente. Spennellare le stecche di Jim con l’olio, e su quelle con i pomodori, distribuire un po’ di sale grosso; mentre evitare di aggiungere sale sulle stecche di Jim con olive, poiché già salate dalla salamoia.

Cottura: Forno statico 250°C per circa 15-20 minuti o fino alla completa doratura. Lasciare raffreddare nel forno per 5 minuti e poi trasferire su una grata.

Grazie per essere passati; se vi va, potete seguirci anche su facebook e su pinterest

 

2 Risposte a “Stecche di Jim – metodo senza impasto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.