Pastiera napoletana – ricetta tradizionale napoletana

La pastiera napoletana è un dolce tradizionale partenopeo che si usa preparare nel periodo di Pasqua, con una base di frolla (a Napoli la chiamiamo “pettola”) che si unisce ad un ripieno morbido di ricotta, zucchero, uova, canditi e grano, arricchito dagli aromi della cannella e dei fiori d’arancio. Credo che ogni famiglia napoletana abbia la sua ricetta della pastiera tramandata di generazione in generazione. Io ne ho fatte 1 grande a mano e 3 da 20 cm con l’aiuto del mio amico bimby tm31, altrimenti la mia schiena non avrebbe retto 🙂 Qui vi lascio il procedimento a mano, per non creare confusione; potete cliccare qui per il procedimento con bimby…La mia è questa…

pastiera napoletana
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    35-40 minuti
  • Cottura:
    80 minuti
  • Porzioni:
    1 pastiera diametro 26-28 cm
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 550 g Grano per pastiera (precotto)
  • 250 g Latte
  • 30 g Burro
  • mezza Scorza di limone (non trattato)
  • 1 pizzico Sale fino
  • 450 g Ricotta vaccina
  • 5 Uova (grandi)
  • 2 bustine Vanillina
  • 380 g Zucchero semolato
  • essenza fiori d’arancio (1 fiala, tipo PaneAngeli)
  • q.b. Cannella in polvere
  • q.b. Cedro candito (a pezzetti)
  • mezza Scorza di limone (per la frolla)
  • 300 g Farina 00 (per la frolla)
  • 125 g Burro (morbido – per la frolla)
  • 75 g Zucchero (per la frolla)
  • 1 uovo (per la frolla)
  • 1 Tuorlo d’uovo (per la frolla)
  • q.b. Zucchero a velo (per spolverizzare)

Preparazione

  1. Mettere a colare la ricotta in frigo (io la lascio 1 o 2 ore).

    In una pentola antiaderente, mettere il grano (dopo averlo scolato), il latte, il burro, un pizzico di sale e la scorza di mezzo limone precedentemente lavato ed asciugato (tagliarla con il pelapatate), su fuoco medio, ma con la fiamma non troppo alta, e lasciare che si addensi, rigirando spesso per evitare che si attacchi sul fondo.

  2. Quando si è addensato e si presenta quasi come una crema (20 minuti circa), trasferirlo in una ciotola e lasciare raffreddare. Se invece si preferisce, lo si può passare con un passaverdure e poi lasciare raffreddare.

  3. Quando la ricotta ha perso il liquido , trasferirla in una ciotola e lavorarla con una forchetta, aggiungere lo zucchero e la vanillina e amalgamare, poi le uova e continuare a lavorare con l’aiuto di una forchetta fino ad ottenere un composto omogeneo; incorporare la cannella, l’essenza fiori d’arancio, e il cedro a pezzetti piccoli. Trasferire il composto nella ciotola con il grano raffreddato e amalgamare.

  4. Procedimento per la pasta frolla per la pastiera napoletana:

    Su un piano, mettere la farina a fontana con al centro l’uovo, il tuorlo, lo zucchero, il burro morbido a pezzetti e la scorza del limone lavata e grattugiata; lavorare tutti gli ingredienti velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido. Avvolgerlo nella pellicola e lasciare a riposo in frigo per almeno 15 – 20 minuti.

  5. Passato il tempo di riposo, staccare 2/3 di impasto e stenderlo tra due fogli di carta da forno leggermente infarinati, formando un cerchio molto sottile; togliere delicatamente il foglio di carta da forno superiore; capovolgere l’altro foglio sulla teglia precedentemente imburrata ed infarinata e ricoprire tutta la superficie fino ai bordi con l’impasto steso.

  6. Versare il composto e, con l’impasto restante, formare delle strisce larghe circa un cm e adagiarle sulla pastiera napoletana, formando delle losanghe.

    Cottura: Forno preriscaldato statico a 180°C per circa 1 ora e 20 minuti.

    I tempi di cottura possono variare in base alle caratteristiche del proprio forno; quindi prestare attenzione se è la prima volta che si prepara la pastiera napoletana; il consiglio è di impostare un tempo minore e, se necessario, aggiungere altri minuti in seguito, solo se necessario per terminare la cottura/doratura.

  7. Lasciare raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo 🙂

    La pastiera napoletana è più buona se la si lascia riposare per un giorno  prima di servirla.

Note

QUI trovate la ricetta del casatiello napoletano

Grazie per essere passati; se vi va, potete seguirci anche su facebook, cliccando qui; e se pinterest, cliccando qui

 

Precedente Cheesecake con mascarpone e fragole Successivo Casatiello napoletano - ricetta tradizionale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.