Crea sito

Panini con wurstel bimby tm31

I panini con wurstel bimby sono un gustosissimo finger food da offrire agli amici per una cena sfiziosa o ideali per un buffet, perché restano sofficissimi anche freddi. I panini con wurstel scamorza e patatine sono semplici da preparare e piacciono a tutti, anche ai più piccoli 🙂

Cliccando Qui, trovate il procedimento senza bimby

Panini con wurstel bimby

panini con wurstel bimby

 Panini con wurstel bimby

Ingredienti per l’impasto:

  • 250 grammi di latte tiepido
  • 8 grammi lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 560 grammi farina 00
  • 40 grammi olio d’oliva
  • 1 uovo
  • 10 grammi sale fino

Per il ripieno:

  • 300 grammi scamorza affumicata
  • 8 wurstel lunghi tagliati in piccoli pezzi
  • patatine q.b.

Procedimento:

Mettere nel boccale, il latte, il lievito di birra e lo zucchero: 35 sec. 37° vel.3; aggiungere la farina, l’olio e l’uovo: 1 min. vel. spiga; infine il sale: 2 min. vel.spiga. Deve risultare un impasto liscio ed omogeneo, che deve essere morbido, ma non appiccicoso. Se necessario, aggiungere ancora della farina, ma poca per volta. Riporre l’impasto in una ciotola, coprire con la pellicola ed un panno e lasciare lievitare fino al raddoppio in un luogo tiepido, al riparo da correnti d’aria (almeno due ore).

Cuocere le patatine ( io le ho cotte nel microonde con funzione crisp per non friggerle), ma potete cuocerle come più vi piacciono e lasciarle raffreddare; tagliare i wurstel in piccoli pezzi e la scamorza a dadini…

Trascorso il tempo di lievitazione, trasferire l’impasto su un piano infarinato, stenderlo con un mattarello, formando un rettangolo. Distribuire sull’impasto i wurstel, la scamorza e le patatine precedentemente salate; arrotolare il rettangolo su sé stesso e tagliare i panini larghi circa 4 cm. Riporli su una teglia ricoperta con carta da forno, coprirli con un panno e lasciarli riposare per circa 40 minuti.

Cottura: Forno preriscaldato ventilato a 200° per circa 25 minuti sul ripiano medio.

Il tempo di cottura può variare in base alle caratteristiche del proprio forno, cuocere, quindi fino alla completa doratura.

Grazie per essere passati; se vi va, potete seguirci anche su facebook, cliccando qui, e su pinterest, cliccando qui

Per altri consigli, idee e ricette stuzzicanti, potete visitare anche Idee ricette

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.