Finocchio: proprietà, benefici e usi in cucina

Finocchio: proprietà, benefici e usi in cucina
Finocchio: proprietà, benefici e usi in cucina

Eccoci tornati al consueto appuntamento mensile con la rubrica “l’ingrediente del mese”. Questo mese ho scelto come ingrediente “protagonista” il finocchio di cui vi elencherò i principali benefici, le proprietà e gli usi che possiamo farne in cucina.

Ho scelto il finocchio per gennaio perchè oltre ad essere un ortaggio di stagione lo vedo molto adatto a questo mese in cui i buoni propositi vedono in cima alla classifica il depurarsi e disintossicarsi dalle abbuffate delle feste e perchè è un mese un pò al risparmio dopo tutte le spese di dicembre, quindi vedevo adatto un ingrediente poco dispendioso ma dai mille utilizzi.

Come tutti sappiamo il finocchio ha quel particolare aroma dovuto principalmente all’anetolo contenuto in esso, un’essenza adoperata anche per la preparazione di liquori come anche la sambuca.

I benefici e le proprietà di questo ortaggio sono innumerevoli, come prima cosa ha un contenuto di grassi molto ridotto, solamente 31 Kcl per etto, è povero di grassi ma ricco di fibre.

E’ altresì ricco di sali minerali, come potassio, calcio e fosforo, utili per rinforzare le ossa e prevenire crampi.

Contiene vitamina A e B, la prima essenziale per proteggere la pelle e mantenerla sana e la seconda utile per il corretto funzionamento del sistema nervoso e dell’apparato cardiocircolatorio.

Uno delle principali proprietà del finocchio è quella di avere effetti diuretici, consentendo l’eliminazione delle tossine  da parte dell’organismo e contribuendo così a depurare il nostro corpo.

Come erba officinale è un valido alleato per rimediare ai problemi di cattiva digestione e contribuisce all’eliminazione dell’aria che si accumula nello stomaco e nell’intestino.

Come abbiamo potuto intuire consumare  in gran quantità il finocchio può solo che giovare al nostro organismo e questo non è difficile date le tante modalità in cui può essere preparato e i vari usi che se ne possono fare in cucina.

Infatti con il finocchio potremo andare a preparare ottime tisane, vellutate, risotti oppure cucinarlo gratinato al forno o fare ottime insalate, insomma le ricette con il finocchio sono davvero tante e io questo mese ve ne proporrò diverse, e per i più scettici, quelli che proprio di mangiare il finocchio non ne vogliono sapere, sappiate che vi farò cambiare idea perchè nemmeno vi accorgerete di mangiare questo splendido ortaggio, quindi dimenticatevi quell’orribile e triste contorno a base di finocchi al vapore e via libera alla creatività in cucina.

Non ci resta che aspettare le ricette che vi proporrò, cucinarle e gustare il finocchio in tutte le salse per depurare il nostro organismo dalle abbuffate delle feste.

A presto con tante ricettine con il finocchio.

 

Precedente Insalata invernale di finocchi, arance e noci Successivo Burger di quinoa con spinaci e spezie