Fagiolini: proprietà, benefici e usi in cucina

E’ arrivato Maggio!!!!E come ormai sapete, nuovo mese quindi nuovo ingrediente del mese!!

E’ il turno dei miei amatissimi fagiolini, o come li chiamo io cornetti! Li ho scelti come ingrediente del mese perché con o cotti al vapore, poi lasciati raffreddare, potrete preparare dei piatti estivi molto freschi da portare in tavola, magari in abbinamento a delle verdure di stagione. I fagiolini sono tra gli ortaggi che di solito piacciono a tutti, anche ai bambini. Iniziano a far capolino proprio a Maggio per poi seguirci durante l’estate. La raccomandazione è di cuocere i fagiolini freschi al vapore in modo che mantengano il più possibile le loro proprietà nutritive.

Fagiolini: proprietà, benefici e usi in cucina
Fagiolini: proprietà, benefici e usi in cucina

 

Vediamo insieme i 9 benefici dei fagiolini verdi per la nostra salute:

  1. Proteggono le cellule dai radicali liberi, dati gli alti livelli di vitamine A e C;
  2. Contrastano la ritenzione idrica grazie alla presenza di potassio;
  3. Stimolano il transito intestinale per l’abbondanza di fibre che contengono;
  4. Hanno poche calorie, quindi possono essere consumati in un regime volto al calo ponderale;
  5. Alleviano la gastrite ed il reflusso gastroesofageo, essendo un alimento molto digeribile sono indicati per migliorare l’equilibrio acido-base dell’organismo;
  6. Hanno un basso indice glicemico: con indice glicemico si intende la velocità con cui aumentano i livelli di glucosio nel sangue dopo il pasto;
  7. Rinforzano il sistema immunitario, grazie alla presenza di vitamina C;
  8. Aiutano a prevenire l’osteoporosi, grazie alla presenza di vitamina K;
  9. Promuovono la formazione di collagene: la vitamina C, insieme alla vitamina K, svolgono un ruolo importante nella sua formazione.

I fagiolini, nonostante siano legumi, avrebbero tutte le caratteristiche per essere considerati “semplici” ortaggi: a differenza, infatti, di piselli, fagioli, fave, ceci ecc., dei fagiolini non si mangiano solamente i semi, bensì tutto il baccello.

Prendiamo in considerazione le tabelle dell’Inran per scoprire i valori nutriizonali dei fagiolini. 100 grammi di fagiolini freschi crudi contengono 2,1 grammi di proteine e 2,4 grammi di carboidrati, con un totale di 2,9 grammi di fibre.

I fagiolini sono un ortaggio molto leggero e poco calorico. Tenete conto che 100 grammi di fagiolini bolliti apportano al nostro organismo circa 35 calorie.

In cucina, una volta cotti possiamo utilizzarli in tantissimi piatti e si prestano a tantissimi abbinamenti, con verdure, con uova, con pasta o secondi piatti, possono essere sostituiti alla pasta e conditi con salsa di pomodoro, un po’ di feta  e lenticchie per chi è a dieta ma vuole comunque avere la sensazione di gustare un bel piatti di spaghetti (vedi ricetta: https://blog.giallozafferano.it/incucinaconnadia/lenticchie-rosse-con-fagiolini-e-feta/), insomma i modi in cui mangiare i fagiolini sono tanti e nel corso del mese vi darò ulteriori spunti e ricette. Stay Tuned!!

Un abbraccio!!Dalla cuoca chiacchierona!!!

 

Precedente Polpette con rucola e impanatura croccante al rosmarino Successivo Plumcake alle fragole e mandorle