Risotto alla zucca gialla

Il Risotto alla zucca è un piatto della cultura contadina il cui uso è più frequente nel Nord Italia, specie in Lombardia, ma anche sulla tavola dei calabresi si trova sovente. Il risotto alla zucca ha un gusto dolce, delicato, gustoso e leggero. La zucca è un ortaggio ricco di betacarotene, di fibre, vitamine nonostante il suo sapore dolce apporta poche Kcal 18 x 100 gr. per cui la si usa nelle diete ipocaloriche. Il suo uso è utile per regolare il colesterolo e i trigliceridi, protegge il sistema cardiovascolare, un aiuto, anche, contro la stitichezza. In cucina ha molteplici usi, agnolotti, ravioli,  contornifrittate, gnocchi, con i fagioli, confetture, dolci e altro

Risotto alla zucca gialla

Risotto alla zucca gialla

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr di riso arborio
  • 400 gr di zucca gialla
  • 50 ml di olio extravergine
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cipolla
  • 1/2 costa di sedano
  • 1/2 carota
  • Una noce di burro
  • Al posto della carota, sedano e cipolla si può usare un cucchiaio di Battuto per sugo
  • Preparare il brodo vegetale: in una pentola fare bollire un litro d’acqua con una carota, una costa di sedano e una cipolla.

Preparazione: facile

Togliere la buccia alla zucca, pulirla dai semi e filamenti, tagliarla a cubetti i o a fettine.

Pelare la carota lavarla assieme alla costa di sedano, tritare assieme a metà cipolla. In alternativa si può usare un cucchiaio di battuto per sugo (se volete, che sia, ancora, più gustoso usare sia il trito che il battuto pronto)

Versare metà olio in un tegame e fare appassire il trito e il battuto, aggiungere la zucca, aggiustare di sale, se usate il battuto usare meno sale e portare a cottura.

Nel frattempo  tritare la mezza cipolla avanzata e farla, appena, imbiondire nell’ altra metà dell’olio, versarvi il riso e fare tostare per qualche minuto, aggiungere il brodo a mestoli, usarne quanto basta. Quando mancano un paio di minuti alla cottura, aggiungere la zucca già cotta, mescolare aggiustare di sale. Spegnere e fare mantecare con una noce di burro. ( se si omette il burro può essere, anche un piatto vegano).

Vi ricordo che su Facebook è presente la mia pagina In cucina con Mire e li potrete trovare tutte le mie ricette.
Se volete potete mandarmi le vostre foto/ricette nella mia pagina Facebook e le aggiungerò nella categoria Le vostre ricette

Mi trovate anche su Twitter.  Pinterest  Google+

 
Precedente Ciambella al mandarino Successivo Crema di fave fresche

Lascia un commento