Pomodori secchi sottolio

Questi pomodori secchi sottolio sono diversi dalla solita ricetta dove bisogna lavare i pomodori con acqua e aceto bollenti, sia per ammorbidirli e sia per igienizzarli. Ho saltato questo passaggio, i pomodori li ho fatti essiccare io.Qui la ricetta ed ero sicura della loro igiene e li ho conservati, ancora morbidi, subito dopo fatti essiccare. La loro conservazione è facile e durano a lungo, si possono usare sia sul pane o crostini, oppure il loro uso può essere per la cucina per preparare primi o secondi.
In Calabria ed in tutto il Sud Italia si usano tantissimo.

 Pomodori secchi sottolio

Pomodori secchi sottolio

Ingredienti

  • Pomodori secchi
  • Olio extravergine
  • Origano secco
  • Foglie d’alloro
  • Capperi sotto sale
  • qualche spicchio d’aglio

Pomodori secchi sottolio

Il procedimento è facilissimo
Sistemare a strati i pomodori secchi nei vasi di vetro, inserendo fra uno e l’altro capperi, origano e pezzetti di foglie d’alloro, coprire di olio extravergine e fare in modo che fuoriescono le bolle d’aria è meglio chiudere i vasetti il giorno dopo. Conservare al fresco e far passare almeno 15 giorni dalla preparazione per consumarli.
Pomodori secchi sottolio, ricetta che rispecchia le tradizioni e i sapori del meridione adatti a essere consumati sul pane casareccio o per condire primi, secondi o per fare patè.

Qui la ricetta classica

Ingredienti

  • 1 kg di pomodori secchi
  • 300 ml di aceto
  • 300 ml di acqua
  • Capperi sotto sale q.b.
  • Alici sotto sale q.b.
  • Qualche spicchio d’aglio
  • Foglie d’alloro
  • Olio e.v.o. q.b.

Lavare i pomodori con acqua fredda, nel frattempo mettere a bollire l’acqua con l’aceto, immergervi i pomodori (pochi per volte) lasciarli solo un minuto, asciugarli, aprirli bene con le mani, metterli al sole per qualche ora finché non sono asciutti. Sistemarli nei vasi di vetro alternandoli con i capperi, le alici, l’aglio, l’alloro e coprirli d’olio, chiuderli il giorno dopo e pressarli per bene facendo uscire le bolle d’aria.

I Pomodori secchi sottolio sono pronti, se avete la pazienza di aspettate almeno una settimana per iniziare a consumarli e poi… a voi inventarvi ricette!

Pomodori secchi sottolio

Spaghetti e alici alla campagnola

Linee Guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico

Se volete seguitemi nella mia pagina facebook In cucina con Mire mettete mi piace e spuntate ricevi le notifiche, mi trovate anche su Twitter.  Pinterest  Google+ Linkedin

Precedente Pomodori secchi calabresi Successivo Pancakes con maple syrup

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.