Crea sito

Pesto di basilico viola

pesto basilico viola
Il Pesto di basilico viola è stato quasi un obbligo farlo! Quest’anno per la prima volta nel mio piccolo orticello, grazie a mio figlio che mi ha regalato una bustina di semi, avevo tanto piantine di basilico viola, così ho pensato di fare il pesto. L’idea mi affascinava però non ne ero proprio convinta, abituata a quello verde genovese, pensavo che avesse un sapore un po forte, invece è il contrario! Ha un sapore molto delicato e buono. Mi aspettavo un colore violaceo come la pianta, invece è venuto di un bel colore verdone. Non ho usato pecorino, volutamente, ho preferito usare solo parmigiano per non appesantirlo con troppi sapori e per sentire di più il basilico.

pesto basilico viola
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni4/6
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il pesto di basilico viola

  • 100 gbasilico viola
  • 50 gparmigiano
  • 20 gmandorle
  • 20 gnoci
  • 1 spicchioaglio
  • 50 mlolio extravergine d’oliva

Pesto di basilico viola: Procedimento

Per sentire di più il gusto sarebbe ideale usare il mortaio, però io ho usato il mixer ed è venuto buono e gustoso.
  1. Staccare le foglie di basilico dai ramoscelli, lavarle bene sotto l’acqua corrente, tamponarle con uno strofinaccio ed asciugarle bene dall’umidità residua.

  2. Pulire l’aglio e togliere l’anima, metterlo nel boccale del mixer, con le noci e le mandorle, macinarle. Aggiungere le foglie di basilico, qualche granello di sale grosso, l’olio poco per volta, continuare a frullare, fermandosi ogni tanto per evitare che il basilico cambi colore. Alla fine aggiungere il parmigiano far andare ancora qualche minuto fino a che non diventi una bella crema densa.

  3. Una volta pronto lo potete usare subito per condire la pasta, il riso o altre ricette. Se ne avete la possibilità fatene in abbondanza, lo potrete conservare in congelatore ed usarlo al momento che vi serve, togliendolo una mezz’oretta prima.

  4. Per congelarlo, basta metterlo in vasetti piccoli lasciando uno spazio di circa un dito, si possono usare anche dei piccoli bicchieri di plastica avvolgerli nella pellicola e congelare, oppure nelle vaschette del ghiaccio, quando serve basta un cubetto a persona!

  5. Dimenticavo: coprite il pesto con olio prima di congelarlo, per evitare che cambi colore e diventi scuro.

  6. Leggete anche:

    Il Pesto genovese

    Il Pesto di rucola

Consigli

Ho usato noci e mandorle, perché mi piace sperimentare i sapori, ma si può fare benissimo con le noci, con le mandorle, pinoli e con le nocciole è qualcosa di strepitoso.

Si può conservare in frigorifero per qualche giorno, congelato da tre a sei mesi.

Ti ricordo che su Facebook è presente la mia pagina In cucina con Mire  mi trovi anche su Twitter.  Pinterest. Instagram

Scopri le mie ricette cliccando Qui Per le foto clicca Qui

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinaconmire

Mi chiamo Mirella, sono una mamma/nonna, calabrese di fatto e nel cuore. Amo la mia terra e mi piace preparare i piatti della tradizione, piatti che mi hanno accompagnato fin dall'infanzia, rivisitati alla mia maniera con gusto e originalità, mi piace condividerli e farli conoscere, sono ricette semplici e facili da rifare, troverete anche ricette attuali, mi piacciono anche le novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.