Melanzane conservate

Melanzane conservate sott’olio. Ecco a voi un altro modo per conservare le melanzane sott’olio, è una ricetta che mi ha tramandato mia madre. Le melanzane sott’olio non possono mancare in nessuna casa del Sud, sono ottime per accompagnare piatti di carne e formaggi saporiti come il pecorino, il caprino o il caciocavallo, per non parlare dei salumi calabresi., e con del buon pane casareccio.

Melanzane conservate IMG_1110

Melanzane conservate sott’olio

Ingredienti

  • 3 kg di melanzane
  • 150 gr di sale
  • 1.500 ml d’aceto bianco
  • 500 ml olio extravergine q.b.
  • 3/4 spicchi d’aglio
  • 1/2 peperoncini
  • Mentuccia foglie

Procedimento
Lavare e asciugare le melanzane, sbucciarle e tagliarle a fettine sottili. Mente si tagliano mettere direttamente in una ciotola con abbondante acqua (in questo modo si mantengono chiare e non scuriscono). Dopo averle affettate tutte, toglierle dall’acqua e salare, mescolare e metterci un piatto sopra ed un peso che le mantiene sotto il livello dell’acqua di vegetazione.  Lasciarle per tutta la notte, è meglio farle di pomeriggio, così son pronte l’indomani mattina. Trascorso il tempo, passarle in un torchietto ( chi non ha un torchietto può usare qualsiasi altro attrezzo per togliere l’acqua). Nel frattempo in una pentola mettere l’aceto, portare ad ebollizione, metterci le melanzane, spegnere dopo 2/3 minuti scolare in un cestino e fare raffreddare, quando sono fredde passare di nuovo nel torchietto e togliere quanta più acqua è possibile, eventualmente aiutarsi con uno strofinaccio da cucina, ne va della riuscita delle melanzane. Quando sono belle asciutte  metterle in una ciotola, aggiungervi, l’aglio tagliato a pezzetti, la mentuccia lavata e asciugata spezzettata con le dita, peperoncino a pezzi a piacere, l’olio e mescolare. Riempire i vasetti, (lavati e sterilizzati nel forno), controllare che non ci siano bolle d’aria, usare la retina di plastica per mantenere le melanzane sott’olio, dopo tre ore controllare se manca olio, un altro controllo consiglio di farlo il giorno dopo prima di chiudere bene i vasetti. Conservare in luogo fresco e buio.20150802_140737

Melanzane conservate sott’olio pronte!

Iniziare a consumarle non prima di 15 giorni, se avrete la forza di resistere e aspettare.

Linee Guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico

Se vi piacciono le mie ricette venite a trovarmi nella mia pagina facebook  mettete mi piace e spuntate ricevi le notifiche, mi trovate anche su Twitter. Pinterest  Google + Linkedin

 

 
Precedente Ciambella morbida al latte Successivo Polpette di melanzane - ricetta calabrese

12 thoughts on “Melanzane conservate

  1. Giada il said:

    Il connubbio melanzane menta è strepitoso,
    la menta esalta il sapore della melanzana senza coprirlo.
    poi l’idea di conservarle sott’olio è meravigliosa. adesso mi munisco di barattoli e seguendo tua ricetta faccio scorta per il prossimo autunno.

  2. italia caruso il said:

    Ora che torno a casa qualche barattolo lo faccio anche con la menta. Ho comprato il torchietto così posso farne in quantità maggiore senza scottarmi le mani.

  3. Silvia il said:

    Ciao Mire, sono Silvia dalla Sardegna, mi piacerebbe avere la ricetta delle polpette di melanzane calabresi, e poi aspetto sempre le varchiglie. Se vuoi ci possiamo sentire tramite email. Grazie.

    • incucinaconmire il said:

      Ciao, grazie vedi che ho appena postato la ricette delle polpette di melanzane, a breve posterò quella delle varchiglie monacali 😀

Lascia un commento