Crea sito

Kumquat – Mandarini cinesi sciroppati

Voglio proporvi i Kumquat mandarini cinesi sciroppati. Con la mia passione per la cucina, in casa ho un sacco di libri di cucina, reduci da quando non esisteva il PC. Nella mia raccolta pochi giorni fa ho trovato un libro che avevo comprato anni e anni fa e quasi mai aperto. mi ha incuriosito la ricetta dei kumquat o mandarini cinesi sciroppati. Il mio alberello, anche, se in periodo di fioritura ha ancora tantissimi frutti maturi (siamo a fine luglio) e cosi ho, subito, deciso di provare, modificando le dosi e il procedimento. I kumquat sono originari dalla Cina, è un alberello chiamato, anche, “Fortunella” che produce tantissimi piccoli frutti, in principio verde, arancione quando è in piena maturazione, è ricco di vitamina A e C, potassio, magnesio e calcio, e non dimentichiamo i tanti minerali e l’acido folico. La buccia contiene degli oli essenziali che aiutano la digestione. é un frutto che non è gradito a tutti per il sapore un po’ aspretto, ma è tanto usato per fare conserve o liquori.

Kumquat - Mandarini cinesi sciroppati

Kumquat o mandarini cinesi sciroppati

Ingredienti

  • 1.200 gr di kumquat/mandarini cinesi
  • 1 litro d’acqua
  • 750 gr di zucchero
  • Il succo di 2 limoni

Procedimento

Preparare i vasetti facendoli bollire assieme ai tappi che devono essere nuovi oppure passarli in forno caldo.
Lavare e asciugare bene i mandarini cinesi.
Spremere i due limoni.
In una pentola capace mettere l’acqua, lo zucchero e il succo dei due limoni, fare bollire finchè si forma uno sciroppo a questo punto spegnere il fornello e mettervi dentro i mandarini cinesi lasciandoli per una nottata (io li ho lasciati quasi 18 ore perchè nel frattempo ho avuto un imprevisto). In questo modo rilasceranno tutto l’aroma. Accendere di nuovo il fornello e fate cuocere a fiamma moderata, finchè non sono cotti ( circa 30 minuti). Togliere i mandarini cinesi con un una schiumarola e sistemarli nei vasetti. Controllare che lo sciroppo sia abbastanza denso, altrimenti farlo addensare ancora un pò a fiamma lenta. Coprire con lo sciroppo caldo i mandarini,chiudere bene i vasetti e capovolgere, farli stare circa 15 minuti e rimettere con il tappo all’insù.

IMG_1061

I Kumquat mandarini cinesi sciroppati sono pronti, conservarli in luogo fresco e asciutto.

Mi è avanzato dello sciroppo, che io ho conservato in un vasetto di vetro, sembra miele aromatizzato, sul pane a colazione deve essere speciale o anche da usare per addolcire le tisane, vi dirò in seguito come lo userò!

Scoprite le mie ricette cliccando Qui 

Per le foto cliccate qui

Se volete seguitemi nella mia pagina In cucina con Mire mettete mi piace e spuntate ricevi le notifiche, mi trovate anche su Twitter.  Pinterest  Google+ Linkedin

Pubblicato da incucinaconmire

Mi chiamo Mirella, sono una mamma/nonna, calabrese di fatto e nel cuore. Amo la mia terra e mi piace preparare i piatti della tradizione, piatti che mi hanno accompagnato fin dall'infanzia, rivisitati alla mia maniera con gusto e originalità, mi piace condividerli e farli conoscere, sono ricette semplici e facili da rifare, troverete anche ricette attuali, mi piacciono anche le novità.

18 Risposte a “Kumquat – Mandarini cinesi sciroppati”

  1. CIAO LIDIA,GRAZIE,DEVO DIRE CHE IO LI PREPARATI PROPRIO IERI,ECCEZIONALI,VISTO CHE SEI COSI’ BRAVA,MI SAI DIRE COME CONSERVARE SOTT’OLIO MELANZANE E
    FALDE DI PEPERONI CON DENTRO L’ACCIUGA?CONTO SU DI TE,SONO SICURISSIMA CHE
    MI PUOI AIUTARE,UN BACIO
    FIORENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.