Crea sito

Fichi alla grappa

Fichi alla grappa
Una ricetta strepitosa quella dei Fichi alla grappa con cannella e limone, non hanno bisogno di essere infornati come si fa di solito. Bastano pochi minuti ed abbiamo una conserva particolare e golosa. Con il passare dei giorni i fichi si impregnano della grappa e del profumo della buccia di limone e della cannella, rilasciando gli zuccheri che contengono alla grappa in modo che si crei uno sciroppo alcolico ma non troppo e neanche troppo dolce. Ho preso spunto per questa nuova preparazione nel mio gruppo di cucina calabrese, una lettrice Maria Cilidonio ha pubblicato le foto di come le conservava lei ed io incuriosita ho rifatto la ricetta. Spero che arrivino alle feste di Natale, credo di si! Ne ho preparato doppia dose! Tanto fichi ne ho tantissimi i miei alberi producono bene!
Seguitemi in cucina, vi spiego come conservare i fichi secchi alla grappa!

Fichi alla grappa
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i Fichi alla grappa

  • 500 gfichi secchi
  • 300 mlalcol puro a 96°
  • 1cannella in stecca
  • q.b.buccia di limone

Strumenti da lavoro

  • Coltello
  • 2 Vasetti di vetro da 250 ml.

Preparazione dei fichi alla grappa

In questa ricetta usiamo i fichi secchi senza infornarli, come avviene in molte conservazioni. In questo caso per evitare che possano formarsi dei vermetti all’interno dei fichi, ci si procura dei fichi sterilizzati e questo si può fare se si comprano in negozi specializzati oppure bisogna sterilizzarli a casa con metodo semplicissimo, farlo qualche giorno prima della conservazione.
  1. Sterilizzare i fichi.

    Mettere dell’acqua in una pentola portarla a bollore. Buttarci i fichi secchi e lasciarli per qualche minuto, scolarli e metterli su un graticcio di canne “cannizzole”o di rete, copriteli con una retina, io ho usato un pezzo di tulle. Fateli asciugare al sole e all’aria per qualche ora, possono volerci anche un giorno o due dipende dalla giornata di sole se è tanto forte o meno forte. Naturalmente di sera copriteli o portateli in casa per evitare che con l’umidità notturna si inumidiscono.

  2. Lavare con acqua calda i vasetti con i tappi che devono essere nuovi, asciugarli per bene. Se non avete vasetti da riciclare, vi consiglio i Bormioli – Quattro Stagioni da 0,25

  3. Lavare il limone che deve essere bio ed asciugarlo per bene, usare la buccia tagliata sottile senza la parte bianca che può essere amara.

  4. Sistemare i fichi nei vasetti intervallando pezzetti di buccia di limone e pezzetti di cannella, coprire di Grappa, io ho usato una grappa morbida ma voi potete usare quella che preferite. Dopo qualche ora controllare e rabboccare, la grappa sarà assorbita dai fichi. Controllare anche dopo qualche giorno.

  5. Ricette Fichi Calabresi

Consigli

Aspettare almeno un mese prima di consumarli, ideale sarebbe che arrivassero a Natale, difficile che ci arrivino! Almeno che non li nascondete, sono troppo buoni!

Ti ricordo che su Facebook è presente la mia pagina In cucina con Mire  mi trovi anche su Twitter.  Pinterest. Instagram

Scopri le mie ricette cliccando Qui Per le foto clicca Qui

Pubblicato da incucinaconmire

Mi chiamo Mirella, sono una mamma/nonna, calabrese di fatto e nel cuore. Amo la mia terra e mi piace preparare i piatti della tradizione, piatti che mi hanno accompagnato fin dall'infanzia, rivisitati alla mia maniera con gusto e originalità, mi piace condividerli e farli conoscere, sono ricette semplici e facili da rifare, troverete anche ricette attuali, mi piacciono anche le novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.