Crea sito

Confettura di Sambuco

Confettura di sambuco
La Confettura di Sambuco era da tanto tempo che avrei voluto farla, finalmente sono riuscita ad avere delle bacche e così mi sono messa subito all’opera! In verità non erano molte dopo pulite, solo, 300 g. Purtroppo non è una frutta tanto facile da raccogliere nella mia zona, gli alberi sono grandi e in posti disagevoli per arrivarci. Ormai mi sto abituando alle piccole quantità di frutta, come per le Bacche di Goji.
La confettura di sambuco dal sapore particolare è ricca di proprietà benefiche e vitamina C e B, anche se non bisogna abusarne ha anche degli effetti lassativi e va passata al setaccio per togliere i semi che contengono piccole quantità di alcaloidi e cianuro.
La pianta di Sambuco è un arbusto che può diventare alto anche sei/sette metri, nei mesi di maggio/giugno/luglio si ricopre di fiori piccoli bianco/avorio.
Da non confondere con una pianta velenosa che cresce lungo i fossati, alta circa da un metro e mezzo massimo due, ed è velenosa si chiama Ebbio, però i fiori sono diversi al centro sono tendenti al rosso.
I fiori del Sambuco si possono conservare sott’olio leggete la ricetta QUI ottimo, anche lo Sciroppo di fiori di sambuco e le Frittelle
La confettura di Sambuco è davvero ottima con i formaggi, sul pane a colazione o a merenda

Confettura di sambuco
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni3 vasetti da 100 g
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Confettura di Sambuco

  • 300 gsambuco (bacche)
  • 250 gzucchero
  • Metàmela
  • Mezzolimone (succo)

Strumenti da lavoro

  • Ciotola
  • Colino
  • Pentola
  • Cucchiaio di legno
  • Passaverdure
  • Mestolo
  • 3 Vasetti (piccoli) da 100 g

Preparazione della confettura di sambuco

  1. Sgranare tutte le bacche dai rametti e metterle in una ciotola, quando le avete tutte staccate coprirle d’acqua e lasciarle in ammollo per qualche minuto in modo che salgono a galla tutti i micro rametti ed eventuali altre impurità. Scolarle e magari risciacquarle una seconda volta, se vi sono bacche rosa non completamente mature eliminarle.

  2. Sbucciare la mela, volendo potete lasciare la buccia, io l’ho tolta, tagliatela a pezzettini, spremere la metà limone.

  3. Mettere le bacche nella pentola, assieme al succo di limone e ai pezzetti di mela, lasciare macerare per circa trenta minuti. Fare cuocere per circa 15 minuti finché la frutta è bella morbida, a questo punto passare al passatutto, usando il setaccio a buchi medi.

  4. Rimettere la purea delle bacche nella pentola, aggiungere lo zucchero e continuare la cottura, mescolando spesso per non fare attaccare la composta al fondo.

  5. Continuare la cottura per altri dieci minuti circa, fino a che mettendo una goccia su un piattino e raffreddandosi non scivola via, a questo punto ha raggiunto la giusta cottura.

  6. Riempire i vasetti, lasciando uno spazio sufficiente di vuoto. Chiudere i vasetti e capovolgere, coprirli con un canovaccio in modo di formare il sottovuoto, dopo circa trenta minuti potete rigirarli con il tappo all’insù, tenendoli sempre al caldo con il canovaccio.

  7. Se volete essere più sicuri sterilizzate i vasetti, metterli in una pentola isolandoli dal fondo con un canovaccio e farli bollire per 20 minuti, lasciarli raffreddare in acqua.

    Leggete le Linee Guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico.

Consigli

La dispensa è il luogo ideale per conservarla, essendo un luogo fresco e buio si mantiene oltre un anno, una volta aperto il vasetto tenere in frigo.

Ti ricordo che su Facebook è presente la mia pagina In cucina con Mire  mi trovi anche su Twitter.  Pinterest. Instagram

Scopri le mie ricette cliccando Qui Per le foto clicca Qui

Pubblicato da incucinaconmire

Mi chiamo Mirella, sono una mamma/nonna, calabrese di fatto e nel cuore. Amo la mia terra e mi piace preparare i piatti della tradizione, piatti che mi hanno accompagnato fin dall'infanzia, rivisitati alla mia maniera con gusto e originalità, mi piace condividerli e farli conoscere, sono ricette semplici e facili da rifare, troverete anche ricette attuali, mi piacciono anche le novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.