Crea sito

Confettura di fichi d’india

Confettura di fichi d'india
Era da tanto che volevo scrivere la ricetta della Confettura di fichi d’india (fichidìndia), in effetti le foto sono di due anni fa, finalmente ho trovato il tempo di farlo. È una confettura dal sapore particolare delicato e goloso, buona su una fetta di pane a colazione o per farcire dolci, per me il clou lo raggiunge abbinata ai formaggi e ricotta.
Ho usato i fichi d’india rosso/viola ed ho ottenuto un bel colore rosso/vino, se si usano i fichi d’india arancioni si otterrà un bel colore arancio. In Calabria ed in tutto il sud, vi sono tantissime piante di questo frutto dall’aspetto poco invitante a causa di tutte le spine di cui è circondato, ma una volta pulito dalle spine, si avrà un frutto molto buono e fresco, un mio amico li sbucciava e li teneva sempre in frigo e li mangiava quando ne aveva voglia.
Di questa pianta, oltre ai frutti, si possono usare le pale in numerose ricette, i petali dei fiori sono ottimi in insalata, le bucce possono essere essiccate e fatte a frittelle, con lo scheletro delle piante lavorato si creano arredi per la casa.
Un frutto ricco di vitamina C, potassio e magnesio, hanno tante fibre e poche kcal circa 55 ogni 100 g.
Venite con me che vi faccio vedere come fare la confettura di fichi d’india.

Confettura di fichi d'india
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni3 vasetti da 250 g
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Confettura di fichi d’india

  • 1 kgfichi d’india (peso netto)
  • 350 gzucchero
  • 1limone (succo e buccia)
  • 1 bicchiereacqua

Strumenti da lavoro

  • Coltello
  • Forchetta
  • Guanti
  • Tagliere
  • Pentola
  • Passaverdure
  • Colino
  • Ciotola
  • Mestolo
  • Cucchiaio di legno
  • 3 Vasetti da 250 g

Preparazione della confettura di fichi d’india

  1. Il problema più grande per fare la confettura di fichi d’india è pulire la frutta che è piena di spine piccole e insidiose. Però basta avere delle accortezze per pulirli senza pungersi. Per prima cosa proteggere le mani con dei guanti pesanti in modo che le spine non passino sulle mani.

  2. Immergere i fichi d’india in acqua, usare una spazzola per fare andare via le spine. metterli ad asciugare. Per togliere la buccia serve un coltello ed una forchetta. Posizionare il fico d’india su un tagliere infilzarlo con la forchetta per tenerlo fermo, con il coltello tagliare le due estremità. Fare un taglio verticale incidendo la buccia, sollevarla ed estrarre il fico pulito (se riuscite a farvi aiutare da qualcuno in questa operazione sarete facilitati) mentre uno taglia, l’altra persona estrae la frutta pulita.

  3. Tagliare i fichi d’india a piccoli pezzi, metterli nella pentola assieme al bicchiere d’acqua, fare cuocere fino a che non siano morbidi. Passarli nel passatutto e poi filtrare il succo ottenuto per avere una confettura bella liscia come una gelatina.

  4. Rimettere il succo/purea nella pentola, aggiungere parte dello zucchero, il succo del limone e la buccia grattugiata (per il resto dello zucchero, assaggiate e se serve aggiungere il resto). Fate cuocere finché si addensa ci vogliono dai 40/50 minuti per controllare se è pronta fate la prova della goccia sul piattino, se raffreddandosi non scivola via è pronta.

  5. Nel frattempo della preparazione della confettura, lavare i vasetti e i tappi nuovi con acqua calda, sterilizzarli passandoli in forno caldo a 100° o farli bollire per 15 minuti.

  6. Riempire i vasetti lasciando un dito di vuoto, chiudere bene e mettere capovolti per 30 minuti, a questo punto girarli con il tappo all’insù per ottenere il sottovuoto. Per essere più sicuri sistemateli in una pentola ricoprirli di acqua e farli bollire per 20 minuti. Qui trovate le Linee Guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico.

Consigli

Conservare i vasetti in luogo fresco, solo quando li aprite metterli in frigo.

All’interno di questo articolo sono presenti link sponsorizzati: #adv

Ti ricordo che su Facebook è presente la mia pagina In cucina con Mire  mi trovi anche su Twitter.  Pinterest. Instagram

Scopri le mie ricette cliccando Qui Per le foto clicca Qui

Pubblicato da incucinaconmire

Mi chiamo Mirella, sono una mamma/nonna, calabrese di fatto e nel cuore. Amo la mia terra e mi piace preparare i piatti della tradizione, piatti che mi hanno accompagnato fin dall'infanzia, rivisitati alla mia maniera con gusto e originalità, mi piace condividerli e farli conoscere, sono ricette semplici e facili da rifare, troverete anche ricette attuali, mi piacciono anche le novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.