ORECCHIETTE CON POMODORO, RUCOLA E RICOTTA

Le orecchiette con pomodoro, rucola e ricotta salata è la classica ricetta strabuona pugliese.

La regina della tavola della Puglia è l’orecchietta, per prepararla occorrono esperienza, abilità, pratica. Nella madia si fa un miscuglio di semola di grano duro e un terzo di farina bianca. Si impasta con acqua tiepida sino ad ottenere una massa consistente. Da questa si ricavano dei cilindretti spessi un dito. Con un coltello (a Bari si adopera quello senza manico detto sfèrre) si stacca un pezzetto di pasta quanto l’unghia del pollice e lo si strascina sulla spianatoia con lo stesso coltello. Infine con un colpo di pollice si rovescia. Si fanno riposare per qualche ora prima di cuocerle.

Una delle moltissime varianti per condirle è questa con il pomodoro, la rucola e la ricotta salata. La rucola viene cotta insieme alla pasta in modo che quest’ultima assorba tutto il suo sapore.

Una delle proprietà riconosciute alla rucola è quella di facilitare il processo digestivo, infatti la sua assunzione è in grado di favorire la produzione di succhi gastrici; oltre alle proprietà digestive la rucola facilita l’espulsione dei liquidi dall’organismo ed è quindi un discreto diuretico.

orecchiette con pomodoro, rucola e ricotta

ORECCHIETTE CON POMODORO, RUCOLA E RICOTTA

Ingredienti:

 400 gr di Orecchiette fresche

700 ml di passata di pomodoro

ricotta salata

200-300 gr rucola

1/2 cipolla

olio d’oliva

sale

pepe

basilico

 

Preparazione:

  • Prepara un soffritto con la cipolla e l’olio, dopodichè aggiungi la passata di pomodoro, sale e pepe . Fai cuocere per mezz’ora , quasi a fine cottura aggiungi delle belle foglie di basilico spezzettate a mano.

  • Nel frattempo pulisci e lava la rucola e lessala in abbondante acqua salata, dopo 2 minuti unisci le orecchiette, portando a cottura.

  • Scola la pasta e la rucola e condisci con il sugo e un’abbondante grattuggiata di ricotta salata.

Precedente SPAGHETTI CON POMODORINI AL FORNO, ricetta light Successivo PANE SPIGA DI GRANO, ricetta facile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.