Crea sito

Macedonia autunnale, ricetta con frutta

La macedonia autunnale è un dolce dessert da servire a fine pasto, ricco di buonissima frutta di questa stagione.

In questa macedonia si utizza l’uva, l’arancia, la pera, la mela, la banana e la meravigliosa melagrana (o granata).

Ottobre è il mese della melagrana: i suoi grani sono molto succosi, hanno un sapore asprigno e si possono trasformare in una gradevole bevanda antiossidante con l’ausilio di una centrifuga. Ricca di vitamine (A, C e del gruppo B) e di minerali (potassio e fosforo), la melagrana rinforza il sistema immunitario: per questo è auspicabile gustarne addirittura un paio al giorno in questo periodo, (fra ottobre e novembre), perché i suoi principi attivi ci preparano ad affrontare i malanni da freddo con un’azione simile a quella di un vaccino. E’ un regolatore ormonale per lui e per lei, depura il sangue, è una scorta di sali diuretici ed aumenta la digeribilità con insalate e carni

MACEDONIA AUTUNNALE

macedoniaIngredienti:

1 grappolo di uva nera

1 grappolo di uva bianca

1 pera

1 mela

1 banana

2 arance pelate a vivo + succo di 2 arance

1 melagrana

succo di 1 limone

4 – 5 cucchiai di zucchero

1 bicchierino di brandy (facoltativo)

Preparazione della macedonia autunnale:

Lava sia l’uva nera che l’uva bianca, stacca gli acini, asciugala e mettila in una ciotola.

Sbuccia la pera e la mela e taglia la polpa  a dadini, eliminando il torsolo.

Sbuccia la banana , riducila a rondelle e spruzzala con il succo di limone per evitare che annerisca.

Pela a vivo 2 arance eliminando la pellicola bianca, poi pela anche gli spicchi e dividili a metà.

Estrai dalla melagrana, con un cucchiaino, i semini interni.

Raccogli la frutta preparata nella ciotola, unisci lo zucchero ed il succo ed il succo di 2 arance (preferibilmente filtrato); poi spruzza il tutto con il brandy (facoltativo, io preferisco non mettere l’alcool).

Mescola delicatamente, copri con la pellicola e tieni in frigo per 1 h prima di servire.

macedonia autunnaleRicetta tratta da “Guida cucina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.