Barchette di tonno, ricetta finger-food

Oggi un antipasto davvero sfizioso, le BARCHETTE DI TONNO, sono facilissimi e veloci da fare e con pochi ingredienti farai un figurone . Serve solo della pasta brisée , il tonno, la maionese e l’erba cipollina. Naturalmente questa è un’idea e puoi riempire le tue barchette come la fantasia e i gusti ti suggeriscono.

Insieme alle BARCHETTE DI TONNO ho servito:  il RUSTICO CON CARCIOFI E PROSCIUTTO, i RUSTICI ALLE ERBE AROMATICHE, i FIOCCHI DI SFOGLIA ALLA PAPRIKA (clicca su ognuno per la ricetta) e degli involtini caldi di prosciutto crudo ripieni di mozzarella.

Per me gli antipasti sono una vera tentazione, rustici, panzerottini, tartine, pizzette, mangerei solo quelli!

barchette di tonnoBarchette di tonno

Ingredienti:

  • 2 rotoli di pasta brisée
  • 1 scatola di tonno
  • maionese
  • fili di erba cipollina

Preparazione:

Srotola la pasta brisée e ritaglia con un coppapasta dei cerchi. Poni ogni cerchio nella teglia per i muffin leggermente oliata. Bucherella ognuno con una forchetta e inforna a 180° per circa 10 minuti, il tempo di colorarsi.

barchette di tonno

 Con la pasta rimasta ritaglia dei triangoli che ti serviranno per fare le vele delle barchette. Sistemale in una teglia rivestita di carta forno e cuoci sempre a 180°.

In una ciotola mescola il tonno (scolato dall’olio) con la maionese e l’erba cipollina tagliuzzata, in modo da ottenere una crema morbida.

Riempi le barchette con il composto e sistema le vele, mettendo come base un letto di insalata per dare l’impressione del mare 😀 . Sono ottime anche il giorno dopo 😀

barchette di tonno

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST:

banner2-300x206

Precedente TORTA DI CIOCCOLATO, PERE E RICOTTA Successivo TORTA ALLA CREMA DI NUA, ricetta facile

Un commento su “Barchette di tonno, ricetta finger-food

  1. Ma che belline queste barchette…molto coreografiche. Me le vado già al mio pranzo perfetto assieme ad un aperitivo leggermente alcoolico…Grazie cara, inserita!
    lucia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.