Funghi cardoncelli sott’olio

I funghi cardoncelli sono i funghi tipici che crescono sulla Murgia. E’ in questi terreni poveri a misto prato il fungo cardoncello trova il suo habitat ideale. I funghi cardoncelli si pussono consumare crudi, arrosto, fritti, gratinati, come condimento in moltissime pietanze a base di pasta, riso, carne, pesce, legumi e verdure e anche sott’olio. I funghi cardoncelli sott’olio possono essere serviti come contorno, sulle bruschette e anche per rendere particolare un semplice panino col prosciutto.Funghi cardoncelli sott'olio

Funghi cardoncelli sott’olio

Ingredienti:

  • 1,5 kg di funghi cardoncelli
  • 750 ml di aceto di vino
  • 250 ml di vino bianco
  • 1 cucchiaio di sale
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 peperoncino piccante
  • un ciuffo di prezzemolo
  • olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Pulite accuratamente i funghi, lavateli sotto acqua corrente (io non mi fido a pulirli solamente con uno straccetto!) e tagliateli in pezzi nè troppo grandi nè troppo piccoli. Intanto in una pentola capiente mettete l’aceto, il vino bianco, il sale e appena bolle versate i funghi. Dalla ripresa del bollore lasciate cuocere per una decina di minuti, quindi scolateli e lasciateli raffreddare. Prendete dei vasi, fateli bollire e intanto condite, in una ciotola, i funghi con l’aglio tagliato a fettine, il prezzemolo tritato e il peperoncino tagliato anch’esso. Lasciate insaporire un po e poi trasferite il tutto nei vasetti. Ricoprite con l’olio e lasciateli aperti e controllate se serve aggiungere altro olio. Una volta che si è sicuri che rimangono coperti completamente d’olio, chiudete i vasetti con le capsule e metteteli in dispensa almeno per una settimana. Una volta che si incominciano ad usare conservate i funghi cardoncelli sott’olio in frigorifero e controllate sempre il livello dell’olio che deve sempre ricoprirli.

Ti è piaciuta questa ricetta? Vieni a trovarmi su facebook e diventa fan della mia pagina, scoprirai tante altre ricette e potrai chiedermi qualunque chiarimento. Ti aspetto anche su Twitter e Pinterest.

 

2 Risposte a “Funghi cardoncelli sott’olio”

  1. Non so cosa darei per assaggiare questi squisiti funghi cardoncelli sott’olio. Mi ricordano tanto quelli che preparava mia nonna. Penso che tu abbia usato quelli raccolti sulle murge , perchè quelli coltivati sono diversi e non hanno quel profumo e quel sapore di quelli veri murgiani. Un caro saluto,peppe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.