Dieta depurativa al finocchio

In questo articolo voglio parlarvi della dieta depurativa al finocchio. Il finocchio è un ottimo alleato per depurarsi e combattere la ritenzione idrica, eliminare i gonfiori e rendere più bella la pelle. Inoltre aiuta a far tornare la pancia piatta, perché aiutando la digestione elimina i gonfiori e le tossine. In più, è ipocalorico, infatti contiene solo 9 kcal per 100 g, ricco di fibre insolubili che aumentano il senso di sazietà e ti permettono di dimagrire senza patire la fame o sentirti stanca, perché il finocchio è una ricca fonte di potassio. Ovviamente per perdere peso non basterà solo introdurre il finocchio nella nostra alimentazione ma dovremmo ridurre le porzioni, eliminare i cibi elaborati e ricchi di zucchero e gli alcolici e fare più attività fisica che non significa per forza di cose andare in palestra (ben venga anche quella!), ma anche solo prendere la buona abitudine di fare una passeggiata, magari a passo sostenuto, o di fare le scale al posto di usare l’ascensore. Infatti camminare a passo spedito per almeno 30 minuti al giorno migliora la circolazione ed è uno dei migliori esercizi per combattere la cellulite, tiene attivo il metabolismo, aiuta l’intestino e anche l’umore! Cosa vogliamo di più?dieta depurativa al finocchio

Dieta depurativa al finocchio

Per avere una pancia piatta e per contrastare la ritenzione idrica possiamo bere durante la giornata una tisana al finocchio preparata con una miscela di fiori di finocchio, radice di liquirizia, frutti di carvi, anice verde, coriandolo, angelica e timo, che possiamo farci preparare dal nostro erborista. Lasciate in infusione per 15 minuti un cucchiaio di miscela per ogni tazza, da filtrare: la tisana ci farà avere la pancia piatta e digeriremo meglio. A colazione possiamo bere una tazza di caffé d’orzo senza zucchero o con dolcificante e mangiare una tazza di latte (200 ml) con 30 g di cornflakes. Durante la dieta depurativa al finocchio, molto importanti sono gli spuntini che ci aiutano a non arrivare affamati a pranzo e tengono attivo il metabolismo. Per lo spuntino di metà mattina possiamo mangiare un vasetto di yogurt magro alla frutta e per lo spuntino di metà pomeriggio possiamo prepararci 250 ml di centrifugato di finocchio , ipocalorico e disintossicante. Nella dieta del finocchio, ogni giorno si possono usare fino a 20 g, circa 4 cucchiaini, di olio extra vergine d’oliva. E per insaporire i primi e le zuppe, 2 cucchiaini di parmigiano al giorno. A pranzo possiamo mangiare 50 g di pasta o di riso conditi con verdura o sughi leggeri; per secondo: 60 g di bresaola o 150 g di pollo o 100 g di fiocchi di latte, 20 g di grana in scaglie (per condire l’insalata); 200 g di pesce magro, seguiti da un contorno di verdura… praticamente immancabili, i finocchi, cucinati nei modi più vari, purché non si ecceda con grassi e condimenti. A cena possiamo mangiare delle zuppe e per secondo possiamo scegliere tra una frittata con verdure, oppure pesce o carne bianca, verdure gratinate o arricchite con carne o formaggi ed una immancabile insalatona. [Fonte Donna Moderna]

Ti è piaciuto questo articolo? Vieni a trovarmi su facebook e diventa fan della mia pagina, scoprirai tante altre ricette e potrai chiedermi qualunque chiarimento. Ti aspetto anche su Twitter e Pinterest.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.