Calamari fritti

I calamari fritti sono un secondo piatto di pesce che andrà a ruba quando lo servirete e farà la gioia dei vostri commensali. Teneri e invitanti, gli anelli vengono passati in una semplice panatura a base di farina di grano duro che vi permette di ottenere un fritto croccante e asciutto. Potete servire i calamari fritti come antipasto o come secondo piatto. Seguitemi in cucina e preparate con me i calamari fritti.

Calamari fritti
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Calamari (freschi) 1 kg
  • Farina di grano duro 200 g
  • Sale q.b.
  • Olio di semi di girasole q.b.

Preparazione

  1. Per preparare i calamari fritti cominciate con la pulizia dei calamari stessi. Lavateli sotto acqua corrente e staccate la testa dal mantello. Con le dita estraete le interiora e cercate la penna di cartilagine trasparente che si trova nel mantello ed estraetela delicatamente. Eliminate anche la pelle e tagliateli ad anelli di circa un centimetro di spessore, Dai tentacoli eliminate il dente centrale e lavate delicatamente il tutto sotto acqua corrente e lasciate sgocciolare bene. Mettete la farina in una ciotola e aggiungeteci i calamari e mescolate bene affinché la farina aderisca bene da tutti i lati. Passateli in un colino e agitatelo delicatamente in modo che cadi la farina in eccesso.

  2. Ponete sul fuoco una pentola capiente con l’olio per friggere e quando quest’ultimo è bello caldo, friggete gli anelli impanati pochi alla volta per 3-4 minuti, fino a quando saranno ben dorati e croccanti. Scolateli con la schiumarole e ponete i calamari fritti su carta assorbente in modo che perdano l’olio in eccesso. Salate e servite i vostri calamari fritti accompagnati magari con fettine di limone.

  3. Ti è piaciuta la ricetta? Vieni a trovarmi su facebook e diventa fan della mia pagina, scoprirai tante altre ricette e potrai chiedermi qualunque chiarimento. Ti aspetto anche su Twitter e Pinterest.

Note

Leggi la ricetta dello SGOMBRO LESSO cliccando QUI oppure torna alla HOME per leggere altre ricette

Precedente Polpette di pane Successivo Parmigiana di zucca

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.