Crea sito

Treccia senza glutine e senza lattosio

Oggi vi propongo la classica treccia al “burro”, senza glutine e senza lattosio!!

Io l’ho fatta con l’utilizzo della mia Zero-Glu, ma si può fare tranquillamente in un forno tradizionale.

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2 trecce da 20cm circa
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ingredienti

  • 100 gAcqua
  • 100 gLatte di riso
  • 10 gLievito di birra fresco
  • 1Tuorlo
  • 60 gBurro chiarificato
  • 50 gZucchero di canna
  • 1 cucchiainoMiele
  • 300 gFarina (Schar – Mix B)

Preparazione

Preparazione

  1. Come anticipato, questa treccia l’ho preparata con l’uso della Zero-Glu, ma potete tranquillamente impastarla a mano o con una planetaria e infornarla in un forno tradizionale.

    Per chi avesse la Zero-Glu, inserire il latte, l’acqua ed il lievito nel contenitore pagnotta e dopo un paio di minuti inserire gli altri ingredienti, tranne il tuorlo.

    Selezionare il programma 5, il livello di doratura desiderato, consiglio quello medio ed il contenitore ciabatta. Premere il tasto Start e la machina inizierà ad impastare, quando emetterà il suono di 10BIP, estrarre l’impasto, lavorarlo a mano ed aggiungere eventualmente altra farina se risulta troppo appiccicoso. Dividere l’impasto in due, ed ancora in tre per poter formare due trecce. Imburrate ed infarinate i contenitori Ciabatta ed inserire all’interno le due trecce. Spennellate con il tuorlo e un pochino di latte. Inserire nella macchina e premere Menu. Ripartirà con la cottura. Alla fine estrarre il tutto ed entro pochi minuti togliere le trecce e farle raffreddare su una gratella.

    Per il procedimento senza macchina, in una ciotola unire acqua, latte e lievito e mescolare fino a far sciogliere quest’ultimo. Aggiungere il burro morbidissimo, io ho usato quello della Valle’, lo zucchero, il miele e la farina. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo, se troppo appiccicoso aggiungere la farina.

    Lasciar riposare l’impasto una mezz’ora e successivamente formare due trecce, spennellate con tuorlo e latte ed infornate a 180gradi per 20/25 minuti.

Conservazione

Conservazione

Si conservano bene sotto una campana di vetro, chiaramente sono meglio fresche. Dopo qualche giorno tendono ad indurirsi un po.

Se non avete intenzione di mangiarle in breve tempo, potete congelarne una.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.