Torta pasqualina con carciofi, spinaci e piselli

Torta pasqualina con carciofi

Che siate di quelli che la Pasqua la preferiscono passare a casa tra pranzi e parenti o di quelli che, al contrario, ogni occasione buona per far una gita al mare, in montagna, fuori porta o dove più vi aggrada, son certa che apprezzerete questa torta pasqualina con  carciofi e spinaci.

Sulla tavola pasquale ci sta perfettamente: servita con l’aperitivo come finger food, in abbianamento agli antipasti o anche come primo piatto, la sua versatilità é massima. Allo stesso modo nel cestino del picnic non può mancare perché oltre che buonissima è pratica da trasporta e….da mangiare.

Ad onore del vero questa ricetta non è farina del mio sacco, ma di è una specialità di Margherita, nonchè mia suocera, che sulla cucina tradizionale é veramente imbattibile. Di solito lei non lesina sulle quantità di burro, formaggi e quegli ingredienti che nella mia dispensa difficilmente si trovano, ma questa torta sembra proprio fatta per chi, come me, ama la cucina naturale e leggera. Non potevo non prenderla in prestito, ovviamente con il suo benestare!

 Torta pasqualina con carciofi

Torta pasqualina con carciofi, spinaci e piselli

Ingredienti per un teglia diam. 28

Per la pasta base

  • Farina tipo 1, 250 gr
  • Lievito di birra, 12 gr
  • Acqua q.b.
  • Olio extra vergine di oliva, 1 cucchiaio
  • Zucchero di canna grezzo, 1 pizzico
  • Sale marino integrale
  • In alternativa 2 rotoli di pasta sfoglia pronta senza grassi idrogenati

Per la farcia

  • Spianci puliti 600 gr.
  • Carciofi, 3
  • Piselli sgranati, 150 gr
  • Riso (preferibilmente integrale), 1 pugno
  • Latte bio o vegetale q.b.
  • Uova bio, 2
  • Parmigiano, q.b.
  • Aglio, 1 spicchio
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale marino integrale

Torta pasqualina con carciofiPreparazione

  • Setacciate la farina, impastatela con l’acqua in cui avrete stemperato lo zucchero e il lievito. Aggiungete il sale e formate una palla che metterete a lievitare, coperta, in un luogo tiepido per un tempo di 90 minuti.
  • Pulite e lavate gli spinaci, sgranate i piselli, eliminate i gambi e le spine dai carciofi. Cuocete a vapore o in acqua bollente: i carciofi per 20/25 minuti e gli spinaci per 10/15 minuti. Tenete da parte i piselli.
  • Trascorso il tempo di cottura scolateli ed eventualmente strizzateli spinaci e carciodi, riducete il tutto a pezzi con l’aiuto di un mixer.
  • In una padella scaldate l’olio, doratevi l’aglio che poi eliminerete. Unite le verdure e i piselli sgranati, insaporite qualche minuto, quindi spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.

 

  • Cuocete il riso nel latte bollente o in acqua per 18/20 minuti (oppure per 45 minuti se integrale), scolatelo e unitelo alla padellata di verdure. Aggiungete anche qualche cucchiaio di parmigiano e miscelate tutti gli ingredienti.

 

  • Lasciate raffreddare le verdure, aggingete alla padellate le uova ben sbattute per amalgamare albume e tuorlo. Mescolate accuratamente, aggiustate di sale e pepe.

 

  • Portate il forno a 180°, foderate una teglia con carta da forno. Dividete la pasta in due parti e con l’aiuto del mattarello ricavatene due dischi sottili di diametro superiore a quello della teglia. Stendete uno dei due dischi alla base della tortiera e riempite con la farcia coprite con il restante disco di pasta avendo l’accortezza di sigillare i bordi pizzicandoli con la punta della dita. Bucherellate lievemente la superficie con i rebbi di una forchetta per evitare che la pasta si gonfi.
  • Cuocete in forno a 180° per 25 minuti ca., quindi sfornate.
  • Servite la torta pasqualina con carciofi, spinaci e piselli a temperatura ambiente o leggermente tiepida.

 

Ti è piaciuta questa ricetta? Segui anche la pagina Facebook cliccando Mi Piace.

Print Friendly, PDF & Email

2 comments

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Questa è davvero speciale, la prima volta che l’ho assaggiata dalla suocera sono davvero stata conquistata! Un abbraccio, carissima Lo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.