Torta al limone, ricetta senza burro

Torta al limone

…senza burro, senza uova, ma con tanto amore! Così è cucinata questa torta al limone!

Spesso mi sento rimproverare che i miei manicaretti non possono essere buoni: non c’è il burro, quasi  niente uova, poco zucchero, pochi formaggi, niente panna. E’ vero, molti ingredienti non sono presenti, ma ce ne sono altri, a cui magari il nostro palato è meno abituato, che possono essere ugualmente gustosi,  certamente più sani. Poi c’è l’ingrediente segreto, quello fondamentale, senza il quale nessun piatto potrà mai avere successo….l’amore!

Molte delle mie amiche si lamentano di non saper cucinare, vogliono dritte, consigli, suggerimenti,  in realtà non ci mettono abbastanza passione. Credo che sia quella a fare davvero la differenza: il piacere di cucinare, di creare qualcosa di unico, di prelibato per nutrire i nostri cari, per deliziare i nostri amici.

Questa torta al limone è davvero squisita nella sua semplicità, ricorda un po’ la torta margherita con in più la gradevolezza del’aroma al limone, me l’ha fatta assaggiare una ragazza giovanissima di nome Margherita (sembra un gioco di coincidenze) che cucina, con grande passione, dolci vegan…..  vi assicuro che i risultati si vedono, anzi si gustano!

Torta al limone

Torta al limone

Ingredienti per una tortiera diam. 28

Per  la torta

  • Farina di kamut bio 360 gr
  • Zucchero di canna grezzo, 150 gr
  • Limoni bio, 4
  • Sciroppo di riso, 2 cucchiai colmi
  • Latte di soia, 125 ml
  • Olio di mais, 125 ml
  • Semi di papavero, 1 cucchiaio
  • Cremortartaro o bicarbonato, 1 cucchiaino

 Per la gelatina al limone

  • Acqua, 150 ml
  • Latte di soia 150 ml
  • Zucchero di canna grezzo, 2 cucchiaini rasi
  • Sciroppo di riso, 1 cucchiaio
  • Agar-agar, mezzo cucchiaino
  • Vaniglia, un pezzetto di bacca
  • Curcuma in polvere, la punta di 1 cucchiaino (facoltativo)

 Preparazione

  • Mettete la farina in una terrina, aggiungete lo zucchero, il cremortartaro, i semi di papavero e la scorza grattugiata di due limoni, mescolate per amalgamarli.
  • Unite l’olio, il latte di soia e il succo di tre limoni, mescolate il composto fino a quando non sarà morbido e uniforme.
  • Foderate una tortiera con carta da forno e versatevi l’impasto. Decorate la superficie con rondelle sottili di limone passate brevemente nello zucchero
  • Portate il forno a 180/200° e cuocete per 20/25 minuti.
  • Versate l’agar agar nell’acqua, quindi scaldatela e, mescolando sempre, unite il latte di soia, il succo e la scorza (solo la parte gialla) a pezzi di un limone, lo sciroppo di riso, lo zucchero, la vaniglia e la curcuma. Portate ad ebollizione per qualche minuto, quindi eliminate la bacca di vaniglia e le scorze di limone, lasciate intiepidire (ma non raffreddare) e con un cucchiaio decorate la torta che non deve essere troppo calda. Lasciate raffreddare il tutto.
Print Friendly, PDF & Email

6 comments

  1. Emanuela says:

    Hai ragione Silvia, è tutta questione di abitudine!
    Io non ho eliminato nulla dalla mia alimentazione, però quando posso riduco al minimo grassi e zuccheri. Spesso utilizzo l’olio di semi o di oliva anche nei dolci!
    Questa torta è bellissima e molto invitante!
    Un abbraccio e a presto! 🙂

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Ad essere sincera anch’io non ho eliminato quasi nulla, ma ho ridotto al minimo molte cose non proprio salutari e così ho scoperto molti gusti nuovi. Grazie per la tua visita 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.