Crea sito

Pie di pere al farro con cioccolato e nocciole, senza burro né uova

pie di pereE’ arrivato il freddo, il buio serale anticipato e con essi un filo di malinconia sottile. Tra un po’ saremo a Novembre, un mese che mi ha sempre portato un velo di tristezza, forse per le sue giornate brevi e umide, per la nebbia mattutina e le foglie morte che affollano i viali dei parchi, per i cappotti che si tirano fuori dagli armadi e per i fiori che si depongono nei cimiteri.pie di perepie di pere

pie di pere

Con il passare degli anni e con la maturità ho imparato ad apprezzare il meglio di ogni stagione, di ogni mese, vivendo in continua armonia con la natura con quel che mi circonda.

Questo diventa allora il momento di caldarroste e calde coperte, di gatti sonnecchianti sul sofà e  caminetti accesi, di forni e fornelli tra cui destreggiarsi, di squisite torte di mele e pere.

pie di pere

In questa stagione, si sa, il cibo è un piacere ancor più che in altre e si tende a prediligere i dolci, quindi, è meglio scegliere quelli giusti.

Allora è il momento di sperimentare le ricette senza troppi grassi saturi (burro, latte, uova), di eliminare lo zucchero bianco, di utilizzare le farine integrali e della buona frutta fresca. Provate questa ie di pere con farina integrale di farro, è una vera meraviglia ed è un dolce un po’ più sano e sicuramente non meno gustoso di quelli tradizionali. Godetevi la magia d’autunno!

IMG_7633okpsdPie di pere al farro con cioccolato e nocciole

Ingredienti per una tortiera diam. 26

Per la frolla

  • Farina di farro integrale bio, 250
  • Farina di frumento tipo 0 bio, 235 g
  • Zucchero di canna integrale, 135 g
  • Olio di mais bio, 180 g
  • Acqua fredda, 80 ml
  • Bicarbonato di sodio, la punta di un cucchiaino
  • Cannella, una pizzico

Per la farcia

  • Pere, 3
  • Cioccolato extra fondente, 130 g
  • Latte di riso o soia, 200 ml
  • Zucchero di canna integrale, 4 cucchiaini
  • Nocciole sgusciate, 10

Preparazione

  • Setacciate e miscelate le farine, unite lo zucchero, il bicarbonato e la cannella, aggiungete l’olio e l’acqua ben fredda quindi impastate brevemente con le mani fino ad ottenere una palla di pasta.
  • Avvolgete la pasta nella pellicola e mettetela in frigorifero per almeno 30 minuti.
  • Trascorso il tempo di raffreddamento dividete la pasta in tre parti. Con il mattarello infarinato stendetela su di un foglio di carta da forno e ricavatene un disco di diametro superiore a quello della tortiera inclusi i bordi.
  • Disponete la carta da forno con la frolla nella tortiera. Con la restante pasta ricavate un disco più piccolo, del diametro del fondo della tortiera, che servirà come copertura della frolla.
  • Mentre preparate la farcia, lasciate riposare nuovamente la frolla, possibilmente in un luogo fresco.
  • Mettete sul fuoco un pentolino con il latte vegetale, scaldatelo e unite il cioccolato e lo zucchero, mescolate continuamente fino a che il cioccolato non si sarà completamente sciolto fino a formare un composto liquido, ma molto corposo. Spegnete il fuoco e fate intiepidire il cioccolato.
  • Accendete il forno e portatelo a 180°, mentre si scalda introducete per qualche minuto le nocciole a tostare in forno, quindi, riducetele in granella con l’aiuto di un frullatore.
  • Sbucciate e tagliare le pere, e disponetele sulla frolla, fino a coprire completamente il fondo della torta.
  • Incorporate la granella di nocciole nella mousse di cioccolato e versatela sopra le pere.
  •  Coprite la pie di pere con il disco di frolla e sigillate pizzicando i bordi.
  •  Infornate a 180° per 40 minuti circa.

 

Seguimi anche fu Facebook e sugli altri social!

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

2 Risposte a “Pie di pere al farro con cioccolato e nocciole, senza burro né uova”

  1. Che pensieri intensi Silvia! E che foto eloquenti.
    Adoro questo approccio ad ingredienti non raffinati e salutari. Ormai io neho fatto una condizione necessaria e…. che soddisfazione, soprattutto quando sforni meraviglie come questa! Ma un’immagine del cuuore l’avrei assaporata volentieri ^_^
    Un abbraccio grande Silvia, buon autunno e buona giornata ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.