Pasta frolla vegana senza burro e uova

Pasta frolla vegana

Spesso mi trovo a sfogliare libri e riviste, a spulciare blog e siti di cucina in cerca di uno spunto, un ingrediente, un’idea che possa stuzzicare la fantasia, alimentare la mia vena creativa e fornirmi un aggancio per elaborare ricette curiose, nuove ed originali. Puntualmente arriva la telefonata di qualche amica poco avvezza ai fornelli a chiedere consiglio su preparazioni veramente basic. “Ma siamo all’ABC!”, penso io affettuosamente. Ebbene sì, affettuosamente, in quanto sono centinaia, forse migliaia gli argomenti su cui io sono totalmente ignorante e di alcuni mi piacerebbe davvero saperne di più partendo proprio dall’ABC.

 

Ecco perché oggi ho deciso di non fare voli pindarici, ma di proporre uno degli impasti base della cucina, in versione “pasticceria naturale” e di dedicarlo a quelle due o tre amiche che apprezzano le mie ricette, mi chiedono spesso consigli e in questo modo alimentano la mia autostima culinaria. La pasta frolla vegana è veramente semplice da fare in casa, è congelabile e, pertanto, non c’è davvero motivo per comprarla già pronta. Senza contare che le frolle industriali sono zeppe di grassi di poco valore, spesso idrogenati che non sono proprio il massimo per la nostra salute.

Questa versione di pasta frolla è totalmente priva di burro e uova, quindi, oltre ad essere particolarmente leggera e senza grassi saturi è adatta anche a chi segue una dieta vegan oppure a chi soffre di intolleranze a lattosio e uova.

Il gusto? I più scettici e tradizionalisti storceranno il naso davanti ad una pasta frolla senza burro e stenteranno a crederci, ma è davvero ottima, niente da invidiare alla versione originale!pasta frolla senza burro

Pasta frolla senza burro né uova, pasta frolla vegana

Ingredienti per una tortiera diam. 28 cm

  • Farina di frumento 0 bio, 250 gr
  • Farina di frumento integrale bio, 225 gr
  • Olio di mais bio, 170 gr
  • Zucchero di canna grezzo, 180 gr
  • Cannella in polvere, una spolverata
  • Zenzero in polvere, una spolverata
  • Scorza di limone bio, mezzo
  • Bicarbonato di sodio, la punta di un cucchiaino
  • Sale marino integrale, un pizzico
  • Acqua q.b.

Preparazione della pasta frolla vegana

  • In una terrina mettete le farine, lo zucchero di canna, la cannella e lo zenzero in polvere, un pizzico di sale e il bicarbonato. Mescolate gli ingredienti insieme e amalgamatevi la scorza di limone grattugiata.
  • Bagnate il composto con il composto con l’olio di mais e impastatelo brevemente. Aggiungete un po’ d’acqua (circa 80 ml, ma verificatelo a occhio, in base alla consistenza dell’impasto) per rendere la pasta più compatta ed elastica, ma non troppo morbida.
  • Impostate brevemente senza scaldare troppo con le mani e date alla pasta la forma di una palla, avvolgetela nella pellicola da cucina, quindi, tenetela in frigorifero da 30 minuti a 3 ore. Trascorso questo tempo, estraetela dal frigorifero, stendetela e guarnitela secondo la vostra ricetta preferita.
  • Cuocete in forno a 180° da 15 a 20 minuti. Quando la sfornerete la pasta vi sembrerà morbida troppo morbida, ma si indurirà raffreddandosi.

 

 

 

Ti è piaciuta la ricetta? Segui anche la pagina Facebook e gli altri social

Print Friendly, PDF & Email

15 comments

  1. Erica Di Paolo says:

    Lasciamo pure che gli scettici storcano il naso e noi gustiamoci questa prelibatezza infinita!!!! E lasciamo a loro anche tutto il colesterolo del caso, ahahahahahahahah!! Noi teniamoci il sapore 😉
    Ovviamente apprezzo ^_^

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Ciao Eva, per olio normale intendi oliva? Dovrebbe andare bene, certo l’evo ho un sapore molto forte, soprattutto se è del sud, quindi un po’ potrebbe sentirsi. In questo caso prova ad abbondare con la scorzetta di limone per coprire il retrogusto. Fammi sapere. A presto 🙂

  2. Ely says:

    Con tutte le intolleranze che ho… che hanno in famiglia.. credimi, questa è perfetta. E non è vero che fatta in altro modo risulta meno piacevole, anzi.. questa è DELIZIOSA tesoro!! Complimenti, la farò presto!! 😀

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      ….amo le cose alternative, a volte gli esperimenti riescono, altre meno….ma in quel caso non ve lo vengo a dire 😉 😉 Un salutone

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Ciao Maddy! Sono contenta che tu l’abbia provata e, soprattutto, che ti sia piaciuta 🙂 Un abbraccio

  3. Yrma says:

    Ciao, girovagando per trovare una ricetta di frolla senza burro nè uova mi sono imbattuta nella tua con grande piacere! La proverò oggi stesso, piccola domanda al volo (non so se riuscirai a rispondermi prima del disastro:D), va bene usare la sparabiscotti per questa ricetta? (ho finito la farina integrale per questa volta farò tutta bianca). Grazie e piacere di conoscerti:-)

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Ciao Irma, che piacere conoscerti! Scusa il ritardo, spero di non essere stata la causa di un disastro! Sai che non conosco affatto l’utilizzo della sparabiscotti?!? Mi spiace non poterti aiutari, anzi se provi fammi sapere così la prossima volta eviterò queste figuracce 😉 Un abbraccio a presto

  4. Gianni says:

    Ciao a tutti. Ho preparato una crema di pera con la polpa avanzata da un centrifugato. Ho aggiunto un po di cacao amaro e mi è venuto in mente che forse poteva diventare la farcitura per una torta tipo belle helene. “Chissà se trovo la ricetta della frolla vegan?” Ed eccomi qua a ringraziare quegli angeli che usano il web in modo sano e soprattutto lo fanno per gli altri. Mi è venuto istintivo partecipare ai commenti e vi dirò un’altra cosa: è la prima volta che lo faccio. Domani approfitto del San valentino per preparare la belle helene alla mia bella Elena. Viva Voi

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Ciao Gianni, ti ringrazio per il tuo commento che mi fa molto piacere soprattutto perchè non sei solito commentare. Ti ringrazio anche per l’appellativo angelo, nessuno mi aveva mai chiamata così!! Per me è un piacere condividere le mie ricette perchè spero che possano aiutare qualcuno a cucinare meglio e in maniere più sana. Sento una grande responsabilità per buona riuscita di questo dolce. In ogni caso faccio tantissimi auguri a te e alla tua bella Elena. Viva voi!

  5. marco says:

    Ciao … fantastica ricetta ||| 😀 …
    … Domani è il mio compleanno e per l’occasione ho deciso di organizzare una cena vegan con tutti i miei amici 😀 … mi mancava il dolce … ed eccola qui la soluzione …
    vorrei fare un pasticciotto di pasta frolla ripieno di crema alla cannella … ovvio tutto vegan 😀 …
    p.s. Farò una modifica : invece di usare la farina di frumento userò la farina di carrube che io amo … il risultato? ti farò sapere 😀 … ma già le mie papille gustative già ballano 😀 …
    grazie e a presto ||| … kisssssss

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Grazie Marco! Attendo con ansia di conoscere i risultati e soprattuto di sapere come è andata con la farina di carrube. Ho intenzione di realizzare anch’io qualche ricetta con questa fantatica farina che i più considerano ancora cibo per cavalli 🙂 A prestissimo…hugs

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.