Panzanella a modo mio e la dieta mediterranea

panzanella

Dieta mediterranea? Sì, grazie! Uno dei regimi alimentari più apprezzati al mondo per la sua ricchezza in vegetali, fibre e grassi insaturi è la dieta mediterranea. Ma cosa si intende per dieta mediterranea? Non è una domanda retorica, né, tantomeno, stupida. D’acchito verrebbe da rispondere: “Quella dei paesi del bacino del Mar Mediterraneo, tra cui l’Italia”. Questa risposta è vera ed esatta solo per metà. Nel tempo, infatti, le nostre abitudini alimentari si sono lentamente, ma inesorabilmente modificate, arricchendosi di alcuni alimenti ed impoverndosi di altri stravolgendo il concetto originario.

Gli influssi d’oltreoceano, i prodotti dell’industria alimentare, le contaminazioni dell’era globale sono state complici di questo radicale cambiamento.

La risposta giusta è, quindi, un’altra: la vera dieta mediterranea è la dieta povera (ma ricca di nutrienti) del contadino del sud Italia, Francia, Spagna e Grecia degli anni 50 . Molte verdure e frutta fresca di stagione (raccolte direttamente dal campo), legumi, olio extravergine di oliva, cereali integrali, pesce, in particolare azzurro e poca carne, generalmente bianca.

Vi ritrovate? Oppure più spesso vi capita di mangiare pasta, pane e cereali raffinati, dolci industriali, verdura e frutta fuori stagione, cibi pronti o conservati e salumi?

Eppure basterebbero 5 astute mosse per tornare alla dieta originaria. Eccole:

  1. Sostituire la pasta e, gradualmete, tutti gli altri cereali con la versione integrale e biologica
  2. Aumentare il consumo di frutta, verdura di stagione e legumi
  3. Preferire il pesce alla carne
  4. Utilizzare l’olio extravergine di oliva al posto del burro
  5. Evitare il più possibile i cibi pronti

A proposito di cibi poveri, ma ricchi di gusto e nutrienti, ho preparato la panzanella, un piatto tradizionale toscano dal deciso sapore mediterraneo. E’ una ricetta contadina, perfetta come piatto unico estivo, che prevede tra gli ingredienti semplicemente pane, verdure estive, profumato basilico e dell’ottimo olio di oliva. Io amo aggiungere alla versione tradizionale il peperone, che dà quell’inconfondibile sapore deciso. Preparatela con il pane integrale, perfetto per questa ricetta e anche notevolmente più sano!

panzanella

Panzanella a modo mio

Ingredienti per 4 persone

  • Pane integrale raffermo, 400 gr
  • Pomodori ramati maturi, 2 grossi
  • Cetriolo, 1 piccolo
  • Peperone verde, mezzo
  • Cipolla rossa di Tropea, 1
  • Basilico fresco, un mazzetto
  • Olio extravergine di oliva
  • Aceto di mele, 2/3 cucchiai
  • Sale marino integrale
  • Pepe nero

Preparazione

  • Ammorbidite il pane con poca acqua senza che si inzuppi troppo, quindi sbriciolatelo grossolanamente con le mani e ponetelo in una capiente terrina. Bagnatelo con l’aceto.
  • Lavate i pomodori, tagliateli a metà ed eliminate i semi senza che i pomodori perdano troppo acqua.
  • Tagliateli a pezzetti ed uniteli al pane.
  • Con un pelapatate eliminate la pelle del cetriolo e riducetelo a dadini.
  • Lavate la pelle della cipolla e affettatela a velo, se preferite sminuzzatela
  • Pulite il peperone e riducete anch’esso a dadini di piccole dimensioni.
  • Unite tutte la verdure al pane, mescolate delicatamente, quindi salate, pepate e bagnate con olio.
  •  Mettete la terrina a riposare in frigorifero per un paio d’ore affinchè il pane si insaporisca.
  • Servite la panzanella leggeremente fresca.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

4 comments

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Per me è anche un buon modo per far fuori il pane avanzato che..guai a buttarlo via! 😉 Un bacione a te.

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Grazie Ely! Sempre carinissima. Peccato che questa estate atipica ci abbia fatto apprezzare poco i piatti freddi come la panzanella. Ma ora,mi chiedo, dobbiamo passare direttamente alla polenta???

Lascia un commento

*