Orzotto alle verdure di cinque colori e…bye bye estate

orzotto alle verdure

La stagione più amata dell’anno ci sta lasciando e con essa  le verdure tipiche di questo periodo. Quando mangio un ortaggio alla fine della sua stagionalità, mi capita spesso di rifletterci e di pensare che per molti mesi non lo riassaggero, che probabilmente mi mancherà, ma che attenderò con trepidazione il momento in cui potrò assaporarlo nuovamente. Trovo queste attese molto poetiche, molto di più di poter disporre di un cibo sempre, in qualsiasi momento dell’anno. Non è bello sentire che i mesi dell’anno sono scanditi dai ritmi e dai sapori e dai profumi della natura?

L’altro giorno ho aperto il frigorifero è mi sono accorta di avere ancora tantissime verdure prevalentemente estive e così mi è venuta voglia di preparare un piatto di fine estate che le raccogliesse tutte insieme. Ho fatto un orzotto, il piatto che più di tutti (insieme a zuppe e vellutate) mi ricorda che l’autunno si avvicina.

E’ venuto fuori un piatto molto virtuoso, oltre che molto buono, perchè contenente verdure di ben cinque colori: bianco, giallo-arancione, rosso, verde e viola, i colori di cui dovremmo nutrici ogni giorno. In ogni fitopigmento infatti, sono nascosti differenti nutrienti, così avremo la certezza di  non farcene mancare nessuno. Ecco quali benefici può darci la cromo-dieta:

  • Aglio, cipolla bianca, cavolfiore, banane, finocchi, pere, porri, funghi e sedano sono  vegetali di colore bianco che apportano polifenoli, flavonoidi, composti solforati, potassio, hanno un effetto positivo sul sistema immunitario, regolarizzano la pressione sanguigna,  tengono sotto controllo il colesterolo e prevengono l’arteriosclerosi.
  • Il giallo e l’arancio sono in genere assimilabili e sono sinonimo di  elevati  quantitativi di carotenoidi, precursori della vitamina A. Sono importantissimi per una pelle sana e luminosa e una buona vista, soprattutto in scarse condizioni di luce. Possiamo trovarli nelle carote, nella zucca, nel peperone giallo, nelle albicocche, nei cachi e altri ortaggi gialli o arancioni.
  • Il rosso, è fortemente antiossidante grazie alla presenza di licopene, quest’ultimo è contenuto nel  del pomodoro, ma anche di arance rosse, peperoni. I cibi rossi cibi ci proteggono dalle malattie cardiovascolari e da alcuni tipi di tumore
  • I frutti e gli ortaggi  blu-viola devono la loro colorazione agli antociani. Fanno parte di questo gruppo: melanzane, uva nera, radicchio rosso, mirtilli e more e hanno il pregio di stimolare la circolazione sanguigna e di prevenire l’ossidazione.
  • I vegetali di colore verde sono ricchi di glucosinolati, magnesio e clorofilla, hanno un effetto detox e sono fortemente consigliati in gravidanza e per prevenire alcune forme di tumore.  Fanno parte di questa classe gli ortaggi della famiglia delle Crucifere: broccoli, broccoletti, cime di rapa e cavolini di Bruxelles, ma anche in asparagi, carciofi, lattuga, spinaci e kiwi.

E allora buon autunno e che sia ricco di colori, in natura e sulla tavola!

orzotto alle verdure

Con questa ricetta partecipo al contest: MEAT FREE CONTEST ideato da Una mamma che cucina ed ospitato dal blog I biscotti della zia
 

Orzotto alle verdure di cinque colori, #vegan #senzalattosio

5.0 from 2 reviews
Orzotto alle verdure di cinque colori
 
Preparazione
Cottura
Tempo totale
 
Di:
Portata: Primi
Cucina: Naturale/vegan
Porzioni: 4
Cosa serve:
  • Orzo perlato, 250 g
  • Peperone giallo, 1
  • Zucchina, 1
  • Carota, 1
  • Melanzana, 1 medio/piccola
  • Pomodori tipo Piccadilly, 5
  • Cipolla bianca, 1
  • Timo, 1 rametto
  • Brodo vegetale senza glutammato
  • Olio extra vergine di oliva di frantoio spremuto a freddo
  • Pepe nero macinato fresco
  • Sale marino integrale
Come fare:
  1. Portate il forno a 180°
  2. Lavate le verdure, spuntatele e riducetele a dadini.
  3. Sbucciate la cipolla e taglietene metà a rondelle, l'altra metà tritatela finemente.
  4. Sulla leccarda del forno foderata di apposita carta bagnanta e strizzata, sistemate le verdure a dadini (ad eccezione dei pomodori) e le rondelle di cipolla.
  5. Salatele leggermente, aggiungete un filo d'olio e mettete in forno caldo per 20 minuti.
  6. In una casseruola mettete 4 cucchiai di olio, soffriggetevi la cipolla tritata, quindi unite l'orzo e tostatelo brevemente a fiamma vivace
  7. Abbassate la fiamma e unite i pomodori e un mestolo di brodo caldo.
  8. Continuate la cottura per 20 minuti aggiungendo il brodo all'orzotto quando necessario,
  9. Sfornate le verdure e unitele all'orzotto, continuate a mescolare, se necessario aggiungete ancora brodo.
  10. Unite il rametto di timo e continuate la cottura per altri 10 minuti, quindi, aggiustate di sale e spegnete la fiamma.
  11. Porzionate l'orzotto alle verdure nei piatti, quindi spolverizzatelo con pepe nero macinato fresco e mantecate con olio extra vergine a crudo.
Mi piace perchè:
E' un piatto semplice da preparare, è molto gustoso e abbina cereali e verdure di cinque colori, una vera e propria ricetta di cucina preventiva
Difficoltà: facile - Stagione: estate/autunno

 

Print Friendly, PDF & Email

9 comments

  1. zia Consu says:

    Mi trovo in perfetta sintonia con il tuo pensiero e sono una divulgatrice dell’alimentazione a colori ^_^
    Il tuo orzotto è perfetto, grazie x la ricetta, la inserisco subito in elenco, buon we <3

    • Silvia says:

      Ahahah, anch’io spesso vorrei avere una cuoca a domicilio, specie quando a fine giornata sono distrutta, ma sono certa che riuscirei a metterci il becco. Grazie per la tua visita, ti abbraccio

  2. Sabrina di Delizie & Confidenze says:

    Eccomi con piacere a ricambiare la visita, e non appena arrivata, mi son innamorata del tuo blog!!! Oltre ad esser molto bello, mi piacciono le tematiche e trovo le ricette molto utili per uno stile di vita sano, rispettando stagionalità ma senza rinunciare al gusto. Complimenti!!

Lascia un commento

Difficoltà:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.