Crea sito

Mini cake di avena e nocciole con fichi, ricetta senza derivati del latte, senza zucchero e a basso contenuto di glutine

I tortini di avena e nocciole con fichi, sono perfetti per la colazione di bambini e ragazzi proprio ora che ricomincia la scuola. Sono buoni, dolci ed energetici, ma non creano esagerati picchi glicemici come  biscotti e brioches realizzati con zuccheri e farine raffinati. Una colazione perfetta per chi non sa rinunciare al gusto dolce.
Oggi si torna finalmente a scuola! Dopo un pausa così lunga ed obbligata c’è proprio voglia di un ritorno alla normalità. Buon inizio allora a tutti gli studenti, questa ricetta è dedicata a loro!

Se ripenso ai tempi della scuola, mi ricordo che mi pesavano tantissimo le levatacce della mattina, avevo troppo sonno nonostante andassi a dormire prestissimo, l’unico motivo che rendeva meno duro il risveglio era l’idea di una colazione sfiziosa.

Molti bambini fanno colazione con latte e biscotti perchè il gusto dolce ci gratifica, è una coccola a cui difficilmente riusciamo a rinunciare. I biscotti della colazione, però, sono prodotti industriali che andrebbero consumati come eccezione e non tutti i giorni. Sono infatti realizzati con farine raffinate, per lo più di grano, che hanno un indice glicemico particolarmente alto e creano quindi picchi insulinici. Alle farine si aggiungono lo zucchero bianco e in alcuni casi anche l’olio di palma. Insomma un concentrato di ingredienti che alzeranno immediatamente la glicemia ma che trattandosi di zuccheri prevalentemente semplici, ci faranno sentire presto il classico “buco allo stomaco”.

Ecco allora un dolcetto per gratificare i nostri risvegli facendo del bene anche al nostro organismo:

Nocciole, avena e fichi un mix perfetto a colazione

Le mini cake di avena e nocciole con fichi sono perfette anche per i risvegli dei più pigri perchè sono buone, ma fanno anche bene grazie ad ingredienti freschi, di qualità, dagli innegabili benefici:

  • Nocciole: anche se si trovano tutto l’anno, è la fine dell’estate il periodo migliore per gustarle, inoltre, il momento ideale per mangiare le nocciole e, in genere tutta la frutta oleosa, è proprio a colazione e non a fine pasto come si tende a fare. Le nocciole hanno una notevole parte di grassi, ma questi sono per la quasi totalità grassi benefici! Vi è poi un discreto contenuto di proteine che bilanciano gli altri ingredienti di questo dolce, fibre che contribuiscono al senso di sazietà e altri nutrienti quali fosforo, potassio e vitamine E.
  • Fichi: sono buoni e molto zuccherini per questo forniscono una grande energia, meglio quindi consumarli a colazione. Sono ottimi per l’apparato digerente, ripuliscono e sfiammano l’intestino. Contengono inoltre fosforo, magnesio e ferro.
  • Farina di avena: l’ avena ha un alto potere saziante in quanto cereale a lento rilascio, per questo motivo i livelli di glicemia rimangono stabili e più a lungo. Il senso di fame arriverà più tardi e anche i livelli di attenzione e concentrazione saranno migliori. Non male per chi deve impegnarsi nello studio! Certo il miglior modo per gustare l’avena rimane in fiocchi, nel porridge, ma nonostante io oggi lo adori, da bambina non sarebbe stato di certo lo stimolo per uscire dal letto!

N.B. In caso di celiachia o conclamata intolleranza al glutine potete realizzare questa ricetta con farina di avena certificata gluten-free. Verificate anche che tutti gli altri ingredienti abbiano la medesima certificazione.

Se avete bambini abituati a gusti dolci e prodotti industriali inizialmente usate un poco più di concentrato di dattero o zucchero per far loro accettare di buon grado questo cambiamento.  Con il tempo andrete gradualmente a scalare i quantitativi per indirizzare il palato verso un più moderato utilizzo degli zuccheri.

Mangiare sano è il modo migliore per mantenersi in salute!

Mini cake di avena e nocciole con fichi

Muffin di avena con nocciole e fichi, ricetta vegan, senza zucchero e a basso contenuto di glutine
 
Preparazione
Cottura
Tempo totale
 
Di:
Portata: Brunch
Cucina: Naturale/vegan
Porzioni: 4
Cosa serve:
  • Nocciole, 100 g
  • Farina di avena integrale bio, 70 g
  • Fichi bio, 2
  • Banana molto matura, 1
  • Concentrato di dattero (nei negozi di alimentazione naturale) o zucchero di cocco integrale, 1 cucchiaio e mezzo
  • Latte di avena o altro latte vegetale bio, 50 ml
  • Olio di girasole bio spremuto a freddo, 2 cucchiai
  • Bicarbonato di sodio, 1 cucchiaino da caffè
  • Aceto di mele bio, 1 cucchiaino
  • Vaniglia in polvere, una spolverata
Come fare:
  1. Mettete a bagno le nocciole e lasciatele riposare per 2 ore.
  2. Accendete il forno e portatelo a 180*.
  3. Dopo il riposo tritate le nocciole con un tritatutto dal motore potente, devono essere completamente sminuzzate e quasi ridotte in poltiglia. Per evitare di surriscaldare il mixer e anche le nocciole stesse eseguite l'operazione in più riprese.
  4. Sbucciate la banana, riducetela a tocchetti, aggiungetela alle nocciole nel mixer. Unite anche il concentrato di datteri (o zucchero integrale bio). In caso decidiate di usare lo zucchero aggiungete un cucchiaio di latte vegetale, meglio se di avena o nocciola. Avviate nuovamente il mixer per amalgamare tutti gli ingredienti,
  5. Mettete la farina di avena in una terrina, unite la vaniglia e il bicarbonato, quindi aggiungete le le nocciole macinate, il latte vegetale e il cucchiaino di aceto.Amalgamate accuratamente.
  6. Foderate di carta da forno degli stampi da tortini o da muffin e riempiteli con l'impasto.
  7. Lavate i fichi e dividete ogni fico in quatto, inserite un quarto di fico al centro di ogni tortino e decorate la superficie con un altro pezzetto.
  8. Infornate a forno caldo e cuocete a 180° per 20/25 minuti
Mi piace perchè:
E' una ricetta perfetta per chi non sa rinunciare ad una colazione dolce. L'avena è saziante e l'abbinamento con le nocciole, dal buon tenore proteico, evitano i senso di fame a metà mattina.

Se vuoi migliorare la tua alimentazione e il tuo stile di vita seguimi anche sui canali social Facebook, Instagram, Pinterest

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Difficoltà:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.