Insalata di tacchino, uva e noci

Insalata di tacchino

Non sono sparita, sono solo stata fagocitata dagli eventi! Posso dire che le vacanze sono veramente terminate e i ritmi tornati alla normalità e forse anche un po’ più della normalità…

In questi 10 giorni di “silenzio” ho lavorato parecchio, dormito poco, cucinato ancora di meno e, purtroppo, ho trascurato molto il blog.

Ma oggi sono di nuovo qui, con una ricetta che parla ancora d’estate, con uno sguardo già nell’autunno. Chissà perchè, ma a me l’uva fa pensare all’inizio dell’autunno. Forse perchè, alle scuole elementari, quando si volevano raffigurare le stagioni con un disegno, all’inverno toccava il pupazzo di neve, alla primavera fiori e insetti, all’estate sole e ombrelloni e all’autunno un bel cesto di uva, funghi e castagne con qualche foglia morta. A proposito di foglie, proprio ieri mi sono imbattuta nelle prime dai colori vermigli...vi giuro che non ci potevo credere, ma del resto il calendario ce lo ricorda, questa è l’ultima settimana d’estate….

Eccovi, dunque, ancora una bella insalata per un leggero pranzo di fine estate.

Una precisazione, se volete rendere ancora più digeribile questa insalata di tacchino evitate il parmigiano. Io sono una inguaribile golosastra e, quindi, ce l’ho messo, ma l’abbinamento carne/pesce e latticini è considerato in naturopatia un po’ indigesto. Nel caso voleste includerlo, fate diventare l’ insalata un bel piatto unico.

Con questa ricetta di insalata di tacchino partecipo alla raccolta Insalatiamo?insalatamista2

del blog Sosi Dolce Salato.
Insalata di tacchino

Insalata di tacchino, uva e noci

Ingredienti per 4 persone

  • Insalata riccia, 1 grosso cespo
  • Tacchino ruspante o da allevamento bio, 4 petti
  • Uva bianca tipo Italia, 200 gr
  • Gherigli di noce, 100 gr
  • Parmigiano reggiano bio, qualche scaglia (facoltativo)
  • Semi di lino
  • Maggiorana essiccata
  • Limone, 4
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale marino integrale
  • Pepe nero

Preparazione

  •  Lavate i petti di tacchino, asciugateli, cospargeteli con la maggiorana e irrorateli con il succo di due limoni e poco olio. Lasciateli marinare per circa 30 minuti.
  • Lavate l’insalata, pulitela e spezzatela. Sciacquate l’uva e tagliate gli acini a metà. Tenete da parte qualcuno intero per la decorazione finale.
  • Scaldate una griglia o una bistecchiera, scolate il tacchino dalle marinata e cuocetelo per alcuni minuti, facendo attenzione a che non diventi troppo duro. Salate e pepate la carne, quindi, toglietela dalla griglia e riducetela a bocconcini.
  • Lasciate intiepidire i petti e, in seguito, componete l’insalata di tacchino con la carne, l’uva, le scaglie di parmigiano, le noci e i semi di lino. Condite con olio, sale e il succo di limone avanzato.

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

11 Risposte a “Insalata di tacchino, uva e noci”

  1. Eccoti stella! <3 Beh, bentornata.. è un'insalata meravigliosa, piena di profumi e sapori autunnali: anche a me l'uva parla di questa nuova stagione..e tu l'hai valorizzata benissimo! Complimenti! <3

    1. Ciao Ely, è bello essere di nuovo qui! Adesso vengo a sbirciare cosa hai combinato tu in questi giorni, minimo qualcosa di mirabolante. Grazie per essermi venuta a trovare. Un super abbraccio.

  2. Primo: ma quanto mi sei mancata!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Secondo: una naturopata che mi mischia le proteine accostando carne e latticini….. eh no!!! ^_^
    Terzo: adoro questa insalata all’ennesima potenza!
    Sei grandiosa Silvia, un abbraccio!

    1. Primo:non puoi capire quanto mi siete mancati voi!
      Secondo:touché! Pensa se non fossi naturopata cosa diavolo combinerei!! 😉
      Terzo:ora passo a trovarti e scommetto che avrai postato un sacco di cose da urlo!
      Grazie Erica! Un abbraccione

  3. Ebbene si, io cerco di resistere ma è proprio come dici tu…anche qui le prime foglie giallastre cadute a terra e…i bambini che tornano dall’asilo con la torta all’uva e tanti disegni sull’uva perchè, come dici tu, inaugura questa stagione molto bella ma che prelude al freddo…che io tanto detesto. Ti ringrazio molto per essere passata da me, e ti seguirò con piacere, dal momento che sono una persona molto allergica, con un marito vegetariano e due bimbi piccoli che io chiamo lupimangiafrutta…per noi la cucina naturale è un obiettivo da perseguire il più possibile, grazie anche ai consigli che ci darai!

    1. Ciao Aria, che piacere la tua visita! Ahimè ci siamo, dalle mie parti oggi è una bella giornata ma con un vento che ha ben poco di estivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.