Crea sito

Filetto di salmone ai porri e sale rosa dell’Himalaya

IMG_4177sIeri era il compleanno del mio maritino e sarebbe stato di rito preparare un bel dolce.

Sempre più spesso, però, mi sento ripetere “tu sei brava a cucinare, i dolci però….non, ti riescono granchè”. L’ etichetta di  “pasticcera imbranata” mi si è appiccicata addosso in maniera irremovibile ed ogni volta che mi appresto a preparare una torta, dei biscotti o un qualsiasi dolce l’ansia da prestazione mi assale.

Ho pensato allora all’opportunità di ordinare la torta in pasticceria e dedicarmi ad attività a me più consone come la preparazione di questo filetto di salmone, la cui ricetta trovo davvero sublime. Il salmone è decisamente il pesce preferito dalla mia “dolce metà” e così la sorpresa è stata anche più gradita.

Alla base di questo piatto, un abbinamento particolarmente indovinato, quello del salmone con il porro. Ortaggio dalle straordinarie proprietà diuretiche, lassative e depurative, il porro è considerato un toccasana insieme ai suoi fratelli della famiglia delle liliacee (cipolla, aglio, cipolla, asparago, scalogno, etc.) e in questo mese di febbraio è l’ingrediente protagonista del blog Le ricette di salutiamoci. Troverete tutte le ricette di febbraio sul blog La cuoca pasticciona

Mangiarbene

Non è da meno il sale rosa dell’Himalaya,  un sale estratto dalla roccia e ricco di calcio, potassio, magnesio, ossido di zolfo, ferro, manganese, fluoro, iodio, e tanti tantissimi altri preziosi minerali.  Il suo sapore delicato esalta quello del salmone senza sovrastarlo.

Provate questa ricetta, rapidissima e squisita ….. decisamente meglio di un dolce!

filetto di salmone3

Filetto di salmone ai porri e sale rosa dell’Himalaya

Ingredienti per 4 persone

  • Filetti di salmone, 800 gr.
  • Porri, 4/5
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale rosa dell’Himalaya

Preparazione:

  • Lavate i porri, asciugateli e tagliateli a rondelle dello spessore di circa 2 cm. Lavate i filetti di salmone tamponateli con carta assorbente.
  • In una padella che possa contenere tutti i filetti, scaldate l’olio extravergine di oliva, quindi aggiungete il porro (tenetene da parte qualche rondella per decorare il piatto) e fatelo appassire nell’olio.
  • Mantenendo il fuoco vivace, unite al porro i filetti di salmone scottandoli prima su un lato e poi sull’altro. Girateli con l’aiuto di due cucchiai per evitare che si rompano.
  • Bagnate con poco vino bianco o acqua calda. Dopo un paio di minuti abbassate la fiamma e coprite la padella. Cuocete a fuoco dolce per 10/15 minuti secondo le dimensioni dei filetti.
  • In ultimo spolverizzate con il sale rosa.
  • Servite decorando il piatto con le restanti rondelle di porro e alcuni granelli di sale rosa.

Filetto di salmone2

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

4 Risposte a “Filetto di salmone ai porri e sale rosa dell’Himalaya”

    1. Ti ringrazio molto per il bel commento, sono davvero felice ogni volta che il messaggio di “sapore e salute” riesce ad arrivare completamente. Dal tuo bellissimo blog vedo che sei un’esperta e il commento mi lusinga ancor di più! Adoro il sale rosa, anche solo per il suo meraviglioso colore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.