Crostata ai frutti di bosco freschi con crema alla banana, ricetta vegan

Crostata ai frutti di bosco

Et voilà, la pasta frolla di qualche giorno fa si è trasformata in una crostata ai frutti di bosco! Tra tutte le crostate con i frutti freschi, la crostata ai frutti di bosco è la mia preferita, seguita a ruota da quella alla fragola. L’ho persino scelta come torta nuziale al mio matrimonio, peccato che poi non sono riuscita ad assaggiarne che un pezzettino, intenta com’ero a salutare tutti gli ospiti!

Prima che la stagione dei frutti di bosco volgesse definitivamente al termine, dovevo assolutamente prepararne una…ed eccola qui, in tutta la sua magnificenza. Sì, perchè secondo me la crostata si frutti di bosco freschi, oltre ad essere di una squisitezza assoluta, è anche molto coreografica, io trovo deliziosi tutti quei fruttini colorati, messi in fila come soldatini.

Per la crema pasticcera ho scelto una versione vegan, (lo sapete che non sono una grande amante delle uova!) perchè con una frolla così leggera era davvero un peccato appesantire il dolce con l’uso delle uova. Era la prima volta che preparavo la crema pasticcera in questa maniera (a dire il vera era la prima volta in assoluto che preparavo una crema di questo genere!) e ne sono rimasta completamente soddisfatta.

Il leggero retrogusto di banana ci sta a pennello, se volete renderla visivamente un po’ più simile alla versione originale, aggiungete un pizzico di curcuma per accentuale il colore giallo.

Ultima cosa, oggi è il compleanno di papà, quindi questa crostata ai frutti di bosco è tutta dedicata a lui…. Auguri papà!

Crostata ai frutti di bosco

Crostata ai frutti di bosco freschi con crema alla banana, ricetta vegan

Ingredienti per una tortiera diam. 24 cm

Per la frolla

  • Farina di frumento bianca bio, 250 gr
  • Farina di frumento integrale bio, 225 gr
  • Olio di mais bio, 170 gr
  • Zucchero di canna grezzo, 180 gr
  • Cannella in polvere, una spolverata
  • Zenzero in polvere, una spolverata
  • Scorza di limone bio, mezzo
  • Bicarbonato di sodio, la punta di un cucchiaino
  • Sale marino integrale, un pizzico
  • Acqua q.b.

Per la crema

  • Latte di soia o riso, 350 ml
  • Banana, mezza
  • Baccello di vaniglia, un pezzetto
  • Zucchero di canna grezzo, 4 cucchiaini
  • Farina di riso, un cucchiaio scarso
  • Curcuma, la punta di un cucchiaino (facoltativa)

Per la guarnizione

  • More, 125 gr.
  • Lamponi, 90 gr
  • Mirtilli, 35 gr.

Crostata ai frutti di bosco

Preparazione

  • Preparate la frolla come indicato qui.
  • Ungete una tortiera e cospargetela con pangrattato o farina (io ho usato quella di cocco, lascia un aroma piacevolissimo!)
  • Una volta trascorso il tempo di riposo, togliete la pasta dal frigorifero, eliminate la pellicola e stendete la pasta con un mattarello (io preferisco modellarla nella tortiera direttamente con le mani)
  • Fate attenzione a formare dei bordi alti e spessi che contengano bene la guarnizione. Bucherellate fa frolla con la punta di una forchetta evitando i bordi, coprite la parte centrale con carta da forno inumidita e strizzata sulla quale verserete dei fagioli secchi per evitare la lievitazione. Infornate a 180° per 15 – 20 minuti.
  • Nel frattempo portate ad ebollizione il latte vegetale a cui avrete aggiunto la vaniglia, incorporate lo zucchero, la curcuma e amalgamate bene, portate nuovamente a bollore sempre mescolando. Infine aggiungete la banana ridotta in crema con una forchetta e la farina di riso a pioggia. Cuocete ancora un poco fino a che la crema non inizia ad addensarsi. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.
  • Quando la base della torta si sarà raffreddata, sformatela su di un piatto da portata e farcitela con la crema alla banana (deve essere appena tiepida).
  • Pulite i frutti di bosco con un panno umido evitando di rovinarli, quindi decorate la torta a piacere.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

6 comments

    • Silvia -In Cucina con il Naturopata says:

      Ciao Betty, ma grazie! Ti assicuro che, anche se qualcuno stenterebbe a crederci vista la completa assenza di burro e uova, è davvero buona. Non sono io a dirlo, sarei di parte, ma chi l’ha spazzolata in pochi minuti!

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.