Crocchette di patate, broccoli e quinoa (vegan e gluten-free)

Crocchette di patate

Oggi crocchette! Mi sono accorta che di ricette di crocchette, polpettine e via dicendo, qui sul blog proprio non se ne vedevano da tempo, eppure sono golose, versatili e di solito “vanno come il pane”. A me piacciono parecchio, ma diciamo che sono abbastanza pigra a prepararle. Sarà che quell’appiccicaticcio sulle mani, mi dà un po’ fastidio, che la cucina si trasforma in una specie di campo di battaglia con farine e vari ingredienti un po’ sparsi dappertutto e che con le mani imbrattate si è decisamente limitate nei movimenti, così mi riduco a prepararle solo quando ne ho una gran voglia. Era da un po’ che pensavo a questa ricetta, ma per i motivi di cui sopra ho sempre rimandato, ma ora la stagione dei broccoli sta quasi per terminare e così mi son finalmente decisa.

Ne è valso lo sforzo perchè il risultato è davvero ottimo! Gli ingredienti sono completamente vegetariani, anzi vegan, perchè non ho utilizzato uova (sapete che non amo infilarle nelle preparazioni, per me non sono un ingrediente, ma una porta), al loro posto la tahin, la salsa di sesamo fa da perfetto legante. Se non l’avete in casa, potete provare a sostituirla con yogurt corposo vegetale o vaccino in base ai vostri gusti, il sapore risulterà un po’ più delicato, ma certamente gradevole.

La cottura al forno le rende leggere, ma croccanti, tenete il forno ad alta temperatura e un occhio sempre vigile per evitare che rimangano troppo morbide o…che si brucino.

Abbianate ad un’insalata mista sono perfette per “risolvere” il pranzo o la cena, ma l’idea più carina è utilizzarle come finger food per un aperitivo vegan. Andranno a ruba!

crocchette di patate

 

 Crocchette di patate, broccoli e quinoa

Crocchette di patate, broccoli e quinoa
 
Preparazione
Cottura
Tempo totale
 
Di:
Portata: Finger food
Cucina: Vegetariana/Vegana
Porzioni: 25/30 crocchette
Cosa serve:
  • Patate, 3 medie
  • Broccolo, 1
  • Quinoa, 100 g
  • Aglio, 1 spicchio grande
  • Prezzemolo, 1 mazzetto
  • Tahin, 3 cucchiai
  • Semi di sesamo chiaro, 2 cucchiai
  • Farina di mais fioretto, 80 g
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale marino integrale
Come fare:
  1. Lessate le patate con la buccia per 25/30 minuti .
  2. Cuocete a vapore le cimette dei broccoli per una decina di minuti fino a che iniziano a diventare di un bel verde brillante-
  3. In una pentolino mettete la quinoa, coprite con 160 g di acqua fredda, quindi portate a bollor. Abbassate il fuoco e cuocete per 10 minuti a pentola coperta. A fine cottura eliminate eventuali eccessi di acqua.
  4. Pelate le patate mettetele in una terrina e riducetele in purea con una forchetta, unite il broccolo e fate lo stesso. Aggiungete infine la quinoa amalgamatela al resto.
  5. tirtate finissimamente l'aglio con il prezzemolo e uniteli agli altri ingredienti insieme con i due cucchiai di sesamo.
  6. Aggiustate di sale, quindi, incorporate la tahin e mescoltate tutti gli ingredienti accuratamente.
  7. Prelevate una piccola parte dell'impasto e rotolandola tra le due mani date la forma di una grossa noce. Passatela nella farina di mais per ricoprirla completamente.
  8. Sulla leccarda del forno stendete un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, ungetelo completamente con l'olio e adagiatevi le crocchette di patate che spennellerete con poco olio.
  9. Portate il forno alla massima temperatura con la funzione grill, quando sarà ben caldo infornate e cuocete per 8-10 minuti o fino a che la superficie non sarà croccante.
  10. Con l'aiuto di un cucchiaio capovolgete le crocchette di patate e cuocete per lo stesso tempo sull'altro lato.
Mi piace perchè:
E' un modo divertente per mangiare verdure e quinoa, inoltre, sono più leggere perchè cotte al forno
Difficoltà: media - Stagione: autunno/inverno

 

Print Friendly, PDF & Email

4 comments

  1. Ely says:

    Se c’è qualcosa di più sfizioso di una crocchetta ditemelo.. perchè io non lo trovo. Anzi no, mi correggo: ovviamente le uniche cose possono essere solo ‘QUESTE’ crocchette!! 😀 Deliziose cara i miei complimenti 😀

  2. ricettevegolose says:

    Ma che bontà queste polpettine 🙂 Anche io preferisco non aggiungere l’iovo, addirittura molto spesso cerco si sfruttare le proprietà leganti degli ingredienti di base (cereali, patate, legumi) e non mi serve aggiungere altro. Il tahin però è troppo buono e quindi lo proverò presto come alternativa all’uovo nelle polpette! Grazie per la dritta, un abbraccio 🙂

Lascia un commento

Difficoltà:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.