Crema di cocco con coulis di fragole, senza latte (vegan)

Crema di cocco

Avreste mai pensato di poter preparare un dessert con la stessa quantità di zucchero che mettereste nel caffè? No, vero. Io, neppure. A parte che solitamente il caffè lo bevo amaro, quindi l’impresa sarebbe un tantino ardua, ma quando si pensa ad un dessert il primo ingrediente che viene in mente è lo zucchero.

 

Posto che dovremmo diminuire drasticamente nostra assunzione di zucchero (leggete qui perché) e che la maggior parte delle persone beve da 1 ai 2 caffè al giorno e di conseguenza almeno 2 o 4 quattro cucchiaini di zucchero, vi dico sinceramente che questo dolcino dà molta, ma molta soddisfazione in più del migliore dei caffè.

 

La crema di cocco, morbida, dolce e fresca e la coulis di fragole – in questa stagione ormai super mature e anche un tantino molli (ma perfette per la salsa!) – leggermente acidula. si sposano a meraviglia.

 

E’ un dolce vegan, senza lattosio, senza uova, senza glutine. E’ vero, il cocco contiene grassi saturi, ma sono di origine vegetale e gli esperti ci dicono che confronto a quelli animali sono una passeggiata. Se quindi amate i dolci pannosi, cambiate rotta e fatevi una bella crema di cocco. Soddisfazione garantita, in maniera molto più salutare!

Con questa ricetta partecipo al contest Dolci al Cucchiaio

 contestBanner4

del blog La cucina delle streghe di Silvia e Fabio.

 

Crema di cocco

Crema di cocco con coulis di fragole

 

Ingredienti per 4 persone

  • Latte di cocco, 250 ml
  • Latte di riso, 250 ml
  • Farina di cocco disidratata, 5 cucchiai
  • Fragole mature, 8/10
  • Limone, ½
  • Zucchero di canna chiaro, 6 cucchiani
  • Agar agar, ½ cucchiaino scarso
  • Cannella in polvere, un pizzichino

Preparazione

Preparare la crema di cocco

  • Mettete a rinvenire la farina di cocco in ¾ del latte di riso, lasciatela riposare una decina di minuti, quindi trasferite in una casseruola e mettete sul fuoco il composto. Unite 3 cucchiaini di zucchero e rimestate finché non saranno completamente sciolti.

 

  • Nel latte di riso che avete tenuto da parte sciogliete l’agar agar e aromatizzate con pochissima cannella in polvere.

 

  • Unite alla casseruola di cottura il latte di cocco e il latte di riso con l’addensante. Mescolate accuratamente per miscelare gli ingredienti, quindi, portate al primo bollore e spegnete il fuoco.

 

  • Lasciate intiepidire leggermente (ma non raffreddare) e trasferite la crema di cocco in bicchierini o ciotoline monoporzione che utilizzerete per il servizio.

 

  • Ponete la crema di cocco in frigorifero per un paio d’ore ad addensare.

 

Preparare la coulis

 

  • Lavate le fragole, asciugatele accuratamente, quindi tagliatele a pezzetti. Bagnatele subito con poco succo di limone per evitare che si ossidino.

 

  • Con una forchetta schiacciate la fragole in modo da ridurle in poltiglia. Se lo desiderate potrete lasciare qualche pezzetto di frutta intero, mentre ridurrete tutto il resto ad una sorta di salsa.

 

  • Unite i tre cucchiaini di zucchero e il restante succo di limone e mescolate. Eliminate l’eventuale eccesso di liquido. Vi suggerisco di preparare la coulis all’ultimo momento per evitare che le vitamine delle fragole si disperdano.

 

  • Prima di servire decorate la crema di cocco con la coulis.

 

  • Servite il dessert a temperatura leggermente fresca.

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

10 comments

  1. La cucina delle streghe says:

    Ciao Silvia!
    Quando ho letto il nome della ricetta ho pensato che l’ingrediente principale fosse il latte di cocco…invece no 🙂
    Proprio ultimamente sto facendo una dieta senza lattosio, quindi direi che questa ricetta mi sarà utile, la proverò di sicuro!
    L’abbiamo aggiunta al nostro contest e pubblicata sulla nostra pagina fb (a breve anche su g+), grazie per aver partecipato e complimenti!!
    A presto,
    Silvia e Fabio

    • Silvia says:

      Ciao Silvia,
      grazie per il tuo commento! In frigorifero puoi conservarla un paio di giorni, ma serebbe meglio preparare il coulis al momento di servirla (ci vogliono giusto 5 minuti). Per il congelamento non saprei, non ho provato e non so come potrebbe presentarsi la crema, portrebbe variare un po’la sua consistenza. Un saluto. Silvia

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.