Crea sito

Crema di castagne alla vaniglia low sugar

Crema di castagne

Non amo anticipare troppo i tempi. Devo ammettere anzi, che, in un Ottobre 2014 assurdamente caldo, quando ho visto i primi ninnoli ed alberi di Natale fare bella mostra nei negozi, ho avuto una sorta di rifiuto.

No, non ce la faccio proprio a pensare al Natale con 20° all’ombra, quando solo da un paio di settimane ho messo via le infradito e nell’armadio ci sono ancora le maglie di cotone. Così la magia si perde ed è tutto un rincorrere i momenti senza goderseli veramente.

Ora, però, il tempo è innegabilmente arrivato. Oggi è 25 e, se ve lo foste scordato, tra un mese appena sarà Natale! Allora, apriamo le danze! Pacchetti, regali, addobbi e….naturalmente ricette.

Ricette e regali sono due parole che non fanno rima, ma che stanno un gran bene insieme. E allora perchè non pensare di fare proprio dei ragali golosi? Complice la crisi e il fatto che è sempre più difficile individuare dei pensieri che incontrino il gusto dei nostri cari e le esigenze del nostro portafogli, quest’anno ho deciso che farò dei piccoli pensieri gastronomici, naturalmente in linea con la filosofia del “sano con gusto”. E poi, cosa c’è di più bello che ragalare ai nostri amici qualcosa che abbiamo realizzato con le nostre mani?

La crema di castagne che vi propongo oggi è perfetta per questo scopo. E’ realizzata con poco più del 15% di zucchero sul totale della frutta ed è veramente golosa.

Se a suo tempo avete seguito il mio suggerimento di raccogliere la castagne e congelarle, il gioco è già bello che fatto, ci sarà solo bisgno di toglierle dal frezzere e le avrete pronte da trasformare in crema di castagne.

Crema di castagne

Crema di castagne alla vaniglia

Ingredienti per un vasetto da ca. 300 ml

  • Castagne, 500 g
  • Zucchero di canna integrale, 80 g
  • Vaniglia in polvere, 1 cucchiaino da caffè raso
  • Acqua, 130 ml
  • Sale marino integrale

Preparazione

  • Lessate le castagne in abbondante acqua leggermente salata per 30/40 minuti finché non saranno ben morbide.
  • Lasciate intiepidire le castagne, quindi, privatele della buccia e della pellicina e sbriciolatele grossolanamente con le mani.
  • In una casseroula scaldate l’acqua con lo zucchero, quando quest’ultimo sarà sciolto unite le castagne sbriciolate. Cuocete a fuoco dolcissimo per 30 minuti mescolante di tanto in tanto. Con un frullatore ad immersione, frullate la preparazione per ridurla in purea.
  • Continuare la cottura per altri 20 minuti. Nel frattempo sterilizzate i vaso con il tappo a vite a chiusura ermetica.
  • Aggiungete la vaniglia in polvere alla confettura, cuocete ancora per pochi minuti fino a che non sarà ben morbida e cremosa.
  • Trasferite la preparazione ancora calda nei vasetti sterilizzati, riempiteli fino a 2 cm dal bordo, chiudete e capovolgete i vasi per creare il sottovuoto. Tenete il vasi capovolti sino a che non si saranno raffreddati.
  • Un volta aperta la confezione ed eliminato il sottovuoto, la crema di castagne si conserva in frigo per qualche giorno.

Pubblicato da Silvia

Sono Silvia, naturopata e, da sempre, appassionata di cucina. Questo blog nasce dalla volontà di dimostrare che una alimentazione sana non deve necessariamente penalizzare il gusto. Alimentarsi correttamente e secondo natura è una necessità e anche i buongustai saranno felici di scoprirlo.

2 Risposte a “Crema di castagne alla vaniglia low sugar”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.