Buddha bowl di broccoli, ceci neri, carciofi crudi e riso selvaggio con dressing di tahin #vegan #gluten-free #senzalatte

Mangiare sano e depurare l’organismo sono il primo passo per mantenere le difese immunitarie alte ed attive. La Buddha Bowl con broccoli, ceci neri, carciofi, riso selvaggio e noci è un gustoso e completo piatto unico che ci garantisce vitamine, minerali, fibre, grassi buoni, carboidrati e proteine di origine vegetale oltre a tanto gusto.

Sapete qual’è l’etimologia del nome Febbraio? Febbraio deriva dal latino februare che significa: purificarsi, espiare. Quali e quanti peccati di gola avete da espiare? Forza, confessate! Anche le salutiste più convinte ne commettono qualcuno, soprattutto quando c’è di mezzo il Carnevale! Io ad esempio mi lascio andare con qualche chiacchiera di troppo, ma per mangiarne di più genuine me le preparo in casa, cotte al forno. Vi lascio qui la ricetta, soprattutto per le amiche milanesi che sono ancora sono in atmosfera carnascialesca.

Il piatto che vi propongo oggi, invece, è perfetto per purificarsi dagli stravizi, senza però espiare, perché è la Buddha Bowl in questione tutto fuorché una punizione!

A proposito, conoscete le Buddha Bowl? Sono meravigliose “ciotolone” da gustare come piatto unico di ispirazione orientale e sono sane, complete e gustose. In questo particolare momento in cui dobbiamo mantenere le nostre difese immunitarie alte e attive, una alimentazione detossinante e ricca di nutrienti è un must.

Gli ingredienti di questa ricetta non sono affatto scelti a caso ed eccovi perché!

Buddha bowl

Proprietà degli ingredienti che compongono la Buddha Bowl

Broccoli: i broccoli sono noti per essere tra gli ortaggi più utili nella prevenzione delle malattie da raffreddamento e non solo. La presenza di sulforano stimola le difese immunitarie e previene le infezioni da virus influenzali oltre a contribuire alla ottimale funzionalità del sistema immunitario. La ricchezza di vitamina C rende questo ortaggio il top nella stagione delle infezioni virali. Per evitare di disperdere questa importante vitamina osservate cotture brevi, preferibilmente a vapore (meglio ancora se in pentola pressione con il cestello del vapore).

Ceci Neri: i ceci neri sono coltivati principalmente nel Sud Italia, rispetto ai loro “parenti” più chiari sono molto più ricchi in fibre e ferro. Le fibre contribuiscono a mantenere il nostro intestino pulito, ad eliminare le scorie, il ferro è coinvolto nella produzione dell’ emoglobina, una proteina contenuta nei globuli rossi, che porta ossigeno alle cellule, e rafforza le difese immunitarie, garantendo la resistenza a malattie batteriche e virali.

Carciofi: cosa dire dei meravigliosi carciofi? A parte il fatto che io li adoro e li metterei ovunque, non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole da Gennaio ad Aprile, perchè sono tra i cibi più detossinanti del fegato. Un fegato depurato assicura la riattivazione di  tutte le funzionalità organiche, il potenziamento delle difese immunitarie ed una migliore ossigenazione dei tessuti.

Riso semi-integrale: questi tipi di riso sono decisamente più nutrienti del classico riso bianco brillato, contengono molta più fibra e

Riso selvaggio: è una pianta che cresce in maniera spontanea, conosciuta anche come riso selvatico Zizzania, nonostante l’appellativo di riso è in realtà una graminacea. Contiene sali minerali come calcio, fosforo, magnesio, potassio e zinco, ed anche vitamine del gruppo B, svolge un’azione antidepressiva e rafforza il sistema immunitario.

Noci: le noci devono essere stati il cibo degli Dei per la loro bontà e per le loro proprietà eccezionali, tutti noi dovremmo consumarne 3 o 4 al giorno. Per evitare di dimenticarcelo le ho inserite direttamene Bowl! Le noci hanno talmente tante proprietà che mi dilungherei troppo ad elencarvele tutte qui, vi dico solo che contengono di acido elagico, un antiossidante particolarmente benefico per il sistema immunitario. 

Sesamo e tahin: ricchi di minerali benefici tra cui rame, manganese, ferro, magnesio, fosforo, vitamina B1 (tiamina), e calcio, sono inoltre una miniera di antiossidanti, in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e di mantenere forte ed attivo il sistema immunitario.

Limone: mi sembra quasi superfluo scriverlo…il limone è fonte di vitamina C, è alcalinizzante, è detossinante…credo che così possa già bastare, non aggiungo altro!

Pronti allora per la ricetta?

Buddha bowl di broccoli, ceci neri, carciofi crudi e riso selvaggio con  dressing di tahin #vegan #glutenfree #senzalatte

Buddha bowl con broccoli, ceci neri, carciofi crudi e riso selvaggio con dressing di tahin #vega
 
Preparazione
Cottura
Tempo totale
 
Di:
Portata: Buddha bowl
Cucina: naturale
Porzioni: 2 bowls
Cosa serve:
  • Broccolo, 1 piccolo
  • Carciofi, 2
  • Mix riso selvaggio e semi-integrale, 90
  • Gherigli di noce, 12
  • Ceci neri cotti, 100 g
  • Limone, 1
  • Semi di sesamo, 1 cucchiaino
  • Tahin (crema di sesamo), 2 cucchiai
Come fare:
  1. Lavate il broccolo e prelevate le cimette e cuocetele al vapore per 7-8 minuti. Se non avete la vaporiera potete utilizzare una capiente pentola con inserito con un colapasta in metallo: mettete nella pentola quattro dita d'acqua e nel colapasta posizionate le verdure, quindi coprite con un coperchio e iniziate la cottura.
  2. Sciacquate il riso selvaggio sotto l'acqua corrente, mettetelo in una casseruola e aggiungete acqua leggermente salata fino al doppio del volume del riso, coprite (meglio se con un coperchio trasparente per poter controllare la cottura) e cuocete per 12 minuti ( quanto indicato sulla confezione) da quando l'acqua inizierà a sobbollire. Spegnete il fuoco e lasciate riposare il riso per altri 12 minuti.
  3. Nel frattempo pulite i carciofi eliminando tutte le foglie coriacee, le spine, la paglia interna e quindi riducete i carciofi a fettine sottili di ca. 3mm di spessore. Bagnate i carciofi con un cucchiaino di succo di limone per evitare che anneriscano.
  4. Rompete le noci e spezzettate grossolanamente i gherigli.
  5. Sciacquate i ceci neri dal liquido di cottura.
  6. In una ciotolina mette la tahin, il restante succo di limone, il sale e 1 cucchiaio di acqua a temperatura ambiente o leggermente tipida, mescolate fino ad ottenere una salsina fluida
  7. Componente ora la buddha bowl dividendola a scomparti: riso, carciofi, broccoli, ceci neri e al centro le le noci.
  8. Decorate con una manciata di sesamo nero e condite con il dressing alla tahin.
  9. Mescolate tutti gli ingredienti prima di gustare la bowl

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Difficoltà:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.