Branzino all’arancia con mandorle e rosmarino…aspettando Natale

Branzino all'arancia

Novembre è volato via. Di solito è un mese lungo e difficile, un po’ triste e piovoso, ma quest’anno sembra sia passato in un soffio e altrettanto velocemente siamo scivolati nel Dicembre inoltrato. Meno di venti giorni e sarà Natale. Onestamente da qualche anno ho sentimenti contrastanti nei confonti del Natale, da una parte vorrei che passasse nel più beve tempo possibile perché davvero non reggo più il garbuglio di suoni, luci e colori che anticipa questa festa, dall’altra mi manca un po’ la poesia natalizia, quella fatta di aftmosfere dolci, di attese, di preparativi per questa magica notte.

Lo stesso vale a tavola. Le feste natalizie sono certamente l’occasione più “impegnativa” gastronomicamente parlando, ma spesso si traducono in opulenza estrema, in un’ orgia di sapori, magari neanche troppo coerenti tra di loro. Quest’anno per Natale vorrei una tavola meno imbandita, ma più armoniosa, più discreta, ma decisamente più profumata e fragrante. Così è il piatto che vi propongo oggi, il branzino all’arancia con mandorle e rosmarino. La preparazione è di una semplicità disarmate, ma il suo gusto raffinato vi conquisterà in un baleno…per non parlare del suo aroma di agrumi che invaderà tutta la casa…e sarà subito Natale.

Al di la di questi aspetti romantici, ci sono ragioni ben più pratiche per portare in tavola questo piatto per il pranzo natalizio o per il cenone della Vigilia: le carni del branzino sono altamente digeribili e povere di grassi, inoltre, l’olio essenziale d’arancio contenuto nella scorza, ha notevoli proprietà digestive. Questo branzino all’arancia, in definitiva, ci aiuterà a non arrivare a fine pasto con lo stomaco troppo provato!

branzino all'arancia

Branzino all’arancia con mandorle e rosmarino

Ingredienti per 4 persone

  • Branzini pescati, già puliti, 4 da ca. 250 gr
  • Arance biologiche, 4
  • Mandorle pelate, 20
  • Rosmarino fresco, 1 rametto
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale dolce di Cervia

 Preparazione

  • Lavate le arance e spremetele per ricavarne il succo. Tenete da parte le bucce.
  • Lavate i branzini, asciugateli tamponando e irrorateli con il succo d’arancia, aggiungete una presa di sale. Lasciateli a marinare per almeno 30 minuti.
  • Con il pelapatate recuperate la scorza delle arance (solo la parte arancione), unitela alle mandorle e al rosmarino pulito, quindi mettete tutto in un mixer e azionate ad intermittenza affinché si formi un trito piuttosto sottile. Aggiungete poco sale
  • Trasferite i branzini con la marinata in una teglia da forno, inserite un cucchiaio del trito di scorza di arancia e mandorle nell’incisione del pesce, distribute la restante parte sul pesce e nel liquido di marinatura. Condite con un filo d’olio.
  • Portate il forno a 180° e cuocete per 20 minuti bagnando, di tanto in tanto, il pesce con la marinata di arance.
  • Servite il pesce con il sugo di arance e il trito di scorze e mandorle.

Ti è piaciuta questa ricetta? Clicca Mi Piace sulla pagina Facebook

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.