Crea sito

Baccalà fritto

Ecco a voi la ricetta del baccalà fritto!!! A Napoli il baccalà fritto viene preparato, insieme al capitone, durante le feste di Natale. Il baccalà non è altro che merluzzo messo sotto sale.Anche lo stoccafisso è merluzzo ma a differenza del baccalà viene essiccato all’aria e non viene aggiunto il sale. Quando acquistate il baccalà fate attenzione alla denominazione di vendita. La denominazione di baccalà è riservata esclusivamente alle specie  di merluzzo nordico Gadus Macrocefalus e Gadus Morhua. 

Se sull’etichette leggete Molva, Carbonaro,Eglefino, Brosme e Pollack d’Alaska si tratta di di pesci che non hanno nulla a che vedere con il vero baccalà e per questo costano meno !

INGREDIENTI:

Baccalà

Farina

Olio per friggere

Sale

PROCEDIMENTO:

Se comprate il baccalà sotto sale, bisogna metterlo in acqua fresca per 3 giorni. Ogni giorno cambiate più volte l’acqua.

Mettere in una padella abbondante olio per friggere e far riscaldare l’olio.

Intanto passare il baccalà nella farina.

 

20151024_214219

 

 

 

 

 

 

Quando l’olio sarà caldo, tuffare i pezzi di baccalà.

Il baccalà sarà pronto quando risulterà dorato.

Adagiare i pezzi di baccalà su dei fogli di carta assorbente.

Impiattare e servire.

 

 

20151024_221733

Se volete potete seguirmi anche su fb cliccando “mi piace” sulla mia pagina che troverete cliccando qui.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.