Crostata ricotta cioccolato e amaretti

Il profumo che lascerà questa crostata in casa vostra, al momento della cottura, è indescrivibile. Il sapore…idem.
Ricotta, amaretti e gocce di cioccolato si fondono in una crema unica, avvolta nella pasta frolla leggera, senza burro, coperta di mandorle e zucchero a velo.
È nata per caso da una vecchia ricetta della crostata classica alla ricotta ed è diventata una crostata chiusa con dolce, e profumata, sorpresa.
Ci farete colazione e merenda, e vi andrà anche dopo pranzo…diventerà una dipendenza.

Se non vi piacciono gli amaretti, potete ometterli, avrete un classico ripieno ricotta e gocce di cioccolato fondente, ma sono proprio questi biscottini alle mandorle a rendere questa crostata una delizia.
Quindi vi consiglio di provarla così com’è: posso dirvi che mio marito, a cui non piacciono gli amaretti, la approvata, e se ha approvato lui che è fissato su sapori e odori in cucina, approveranno anche i più esigenti.
Eccola tutta per voi, la crostata ricotta, cioccolato e amaretti.
Se avete tempo,
cucinate voi!
Crio

crostata ricotta cioccolato amaretti
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni10-12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per preparare la crostata ricotta, cioccolato e amaretti:

Per la pasta frolla

  • 300 gfarina 00
  • 100 gzucchero
  • 80 golio di girasole
  • 2uova
  • Mezza bustinalievito per dolci

Per il ripieno

  • 250 gricotta
  • 50 gamaretti
  • 1uovo
  • 2 cucchiaigocce di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaiozucchero (meglio se di canna)

Per la decorazione

  • 70 gmandorle
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti

  • Planetaria oppure puoi anche farne a meno, impastando con le mani
  • Teglia a forma rotonda da 24-26 cm

Prepariamo la crostata ricotta, cioccolato e amaretti

Per la pasta frolla

  1. CON PLANETARIA: Setacciate insieme farina e lievito. Nella planetaria con gancio a foglia (o a K), mescolate uova e zucchero fino ad ottenere un composto leggermente spumoso (non montato). Continuando a mescolare a velocità più bassa, aggiungete pian piano farina e lievito. Infine l’olio di girasole. Fate andare la planetaria finché si sarà formata una palla che si staccherà dalle pareti.

  2. crostata ricotta cioccolato e amaretti

    SENZA PLANETARIA: in una spianatoia fate una fontana con la farina, al centro mettete uova e zucchero e sbatteteli utilizzando una forchetta. Aggiungete il lievito setacciandolo, l’olio, e mano a mano iniziate ad incorporare la farina. Lavorate poi con le mani fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea, che non appiccica.

  3. Fate riposare la pasta frolla in frigo per almeno 20 minuti. Potreste utilizzarla anche al momento, ma in frigorifero si rassoda quel tanto che la rende più facilmente lavorabile, quindi se avete tempo, consiglio di farla riposare.

Per la farcia

  1. Riducete gli amaretti in polvere: potete metterli in un sacchetto del congelatore, chiuderlo bene e sbriciolarli schiacciandoli a mano o con un martellino (io ho usato il batticarne 😅).

  2. ricotta uova

    Scolate bene la ricotta, se possibile setacciatela con un colino a maglie non troppo strette. In una ciotola, mescolatela all’uovo, lo zucchero e la polvere di amaretti.

    Quando avrete tutto sarà ben amalgamato, aggiungete le gocce di cioccolato e mescolate fino a distribuirle uniformemente.

  3. crema ricotta amaretti

Montiamo la crostata

  1. Preriscaldate il forno a 200°.

    Prendete la frolla dal frigorifero e dividetela in due parti, una leggermente più grande dell’altra.

    Stendete con un matterello la porzione più grande sopra un foglio di carta forno. Mettete il foglio direttamente dentro la teglia.

  2. Versate la crema di ricotta sopra la frolla.

    Stendete la seconda porzione di pasta e, arrotolandola su di un matterello, trasferitela sopra la crostata. Tagliate delicatamente i bordi in eccesso e sigillateli schiacciandoli con una forchetta.

  3. crostata ricotta cioccolato amaretti

    Distribuite le mandorle sulla superficie del dolce e infornate nel ripiano centrale del forno. Abbassate la temperatura a 180° e fate cuocere per circa 35-40 minuti. Gli ultimi 10 minuti, controllate che la superficie non si “abbronzi” troppo, in caso appoggiatevi sopra un foglio di alluminio.

  4. crostata ricotta cioccolato e amaretti

    Terminata la cottura, togliete la crostata dal forno e lasciatela raffreddare nel suo stampo. Quando sarà ben fredda, sformatela e trasferitela su un piatto da portata. Spolverate con zucchero a velo e…gustate la vostra crostata ricotta cioccolato e amaretti, magari con una bella tazza di tè!

Conservazione

La crostata ricotta cioccolato e amaretti si conserva per 4-5 giorni in un contenitore chiuso o in una campana per dolci. Vi assicuro che non durerà tutto questo tempo: la finirete ben prima!

Accorgimenti

Una volta sfornato il dolce, attendete che sia ben freddo prima di toglierlo dallo stampo: in caso contrario rischierete che il fondo si rompa irrimediabilmente e la crostata si trasformerà in un dolce da mangiare al cucchiaio. Parlo per esperienza…

Ti è piaciuta la ricetta? Prova anche la CROSTATA AL CIOCCOLATO CON FROLLA ALLE NOCCIOLE o se cerchi idee per la colazione, prova i DOPPI RICCIOLI CIOCCOLATO E CONFETTURA!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.