Pappardelle al cinghiale

Un grande classico della nostra tradizione culinaria, dopo una lunga marinatura l’ho cucinato usando l’olio extravergine d’oliva omaggio dell’azienda Società agricola Ciavatta e abbinato a questo ottimo rosso Essenzo di Cirò omaggio dell’azienda Brigante Vigneti con la quale collaboro

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

750 ml Essenzo Cirò (Ho usato questo vino rosso dell’azienda Brigante Vigneti )
400 g pappardelle
600 g Polpa di cinghiale
1 mazzetto rosmarino, alloro, salvia
1 l vino rosso
6 chiodi di garofano
1 spicchio aglio
1 peperoncino
600 ml passata di pomodoro
q.b. sale e pepe
8 cucchiai olio extravergine d’oliva (Ho usato questo dell’azienda Società agricola Ciavatta )

Strumenti

1 Coltello
1 Cucchiaio di legno
1 Mestolo
1 Pentola
1 Pinza
1 Pellicola per alimenti
1 Pirofila
1 Tegame

Passaggi

Iniziare lavando e tagliando a bocconcini la polpa di cinghiale, quindi trasferitela in una pirofila con gli aromi e coprite con il vino avvolta con pellicola, fate marinare per 8 ore. Trascorso il tempo di marinatura, prelevate i bocconcini e sciacquate sotto acqua fredda. In un tegame scaldate l’olio extravergine d’oliva Società agricola Ciavatta e fate imbiondire uno spicchio d’aglio ed il peperoncino tritato, quindi aggiungere il cinghiale e fare rosolare, sfumate con due bicchieri di vino rosso e aggiungete la passata di pomodoro e fate cuocere per 6 ore, aggiungendo se necessario acqua tiepida, regolate di sale e pepe. Quindi portare a bollore acqua salata e calare le pappardelle e portare a cottura, scolare e versare nel tegame con il cinghiale ed amalgamare bene. Per impiattare, aiutandovi con una pinza da cucina ed un mestolo, formate una spirale di pappardelle ed aggiungete i bocconcini di cinghiale ed abbinare questo rosso Essnzo Cirò di Brigante Vigneti.

/ 5
Grazie per aver votato!