Crea sito

Costolette di agnello con panatura di taralli classici

Adoro questa preparazione, ovviamente l’ho rivisitata facendo una panatura con questi taralli classici e accompagnato da un ottimo vino rosé, vitigno autoctono aglianico del Vulture, questi due prodotti sono un gentile omaggio dell’azienda Tenuta Lagala con la quale collaboro e trovate il loro link nella sezione ingredienti.

Sponsorizzato da https://www.lagala.it/cms/

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 12costolette di agnello
  • q.b.latte
  • 2uova
  • q.b.pangrattato
  • q.b.parmigiano Reggiano DOP
  • q.b.sale e pepe
  • q.b.Oio di semi di girasole
  • 1 ramettorosmarino

Strumenti

  • 1 Carta paglia
  • 1 Coltello
  • 1 Leccarda
  • 1 Padella
  • 3 Ciotole

PROCEDIMENTO

Per prima cosa lavare e tamponare le costolette, quindi sminuzzare i taralli. In una ciotola mettere le uova sbattute con sale e pepe e latte, in un’altra mettere i taralli, e nell’ultima il pangrattato miscelato con il parmigiano. In una padella portare a temperatura l’olio, mi raccomando non deve mai superare i 170 gradi, quindi passare le costolette prima nel pangrattato, poi nelle uova e infine nella ciotola con i taralli, pressate bene e ripetere l’operazione, friggere per 3 minuti per lato. Ripetere questo procedimento con tutte le costolette. Servire su un letto di misticanza e accompagnare con questo vino rosé.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!